Fotolia
LUGANO
22.05.2018 - 06:000

Al Ristorante Federale un menu... poetico

Poestate ha ispirato il locale di Piazza Riforma, da anni amico del Festival

LUGANO - Una delle novità dell'edizione 2018 di Poestate è il "Menu poetico" proposto dal Ristorante Federale di Lugano.

Walter Faiella, il responsabile dell'esercizio pubblico che si affaccia su Piazza Riforma, ci ha spiegato che da anni collabora con Poestate e che quest'anno, in concomitanza con il Pride 2018, si è deciso di proporre questa simpatica e interessante iniziativa.

Il menu è pronto a grandi linee ed ecco qualche anticipazione: il primo "Virginia Woolf", ovvero lo gnocchetto con fondutina di formaggi svizzeri zafferano e pioggia di luganega. Oppure il secondo "Jean Cocteau", il filetto di maiale lamponi e aceto balsamico, oppure il dolce "Marcel Proust", il semifreddo al mango müsli e ganache al cioccolato bianco.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-19 13:48:02 | 91.208.130.85