SIMONE MENGANI
Torna quest'anno il Festival internazionale di narrazione di Arzo, dopo la pausa forzata del 2020.
MENDRISIO
27.03.2021 - 08:000

Il Festival di narrazione di Arzo diventa "diffuso"

L'evento si svolgerà dal 19 al 22 agosto e coinvolgerà anche Meride e Tremona

MENDRISIO - La prossima edizione del Festival di narrazione “Racconti di qui e d’altrove” si svolgerà dal 19 al 22 agosto 2021.

Nel 2021, dopo un anno di pausa forzata, il Festival torna con un’edizione particolare, che vuole conciliare il desiderio comune di tornare a teatro, dal vivo, con il rispetto di tutte le misure di tutela che la situazione attuale esige. Durante le edizioni precedenti il generoso paese di Arzo ha sempre aperto le sue corti, i suoi giardini e la sua piazza, permettendo di creare bellezza, meraviglia e pensieri. Quest’anno avrà luogo un’edizione ancora più aperta sul territorio oltre che Arzo, gli spettacoli e gli incontri andranno in scena anche nei vicini paesi di Meride e Tremona.

Sarà così un “Festival diffuso”, dislocato e decentrato, che potrà raggiungere un numero maggiore d'interlocutori e spettatori e, contemporaneamente, evitare un possibile assembramento in un unico spazio.  Questa nuova forma renderà possibile anche una maggiore visibilità e valorizzazione del territorio e delle sue tradizioni grazie al coinvolgimento delle varie realtà: protagonisti dell’evento saranno infatti tre paesi con i rispettivi abitanti, ristoranti, alberghi e imprese. Il radicamento sul territorio è un aspetto che ha sempre caratterizzato il Festival e che gli organizzatori hanno da subito promosso anche portando gli eventi culturali fuori dalle abituali strutture e proponendoli dentro quei luoghi che il turista di passaggio non vede necessariamente.

Nel corso delle edizioni ha così preso forma un evento culturale e artistico di grande valore sociale, teso a conciliare la cura del territorio con una spinta sempre più internazionale. Il “Festival diffuso” del 2021 sarà un modo per amplificare quel pensiero da cui, vent’anni fa, è nato il Festival: stare e diffondersi sui territori, indagare la cultura che nasce dall’incontro di radici nostrane e mondi provenienti “d’altrove”, intercettare con le proprie storie grandi e piccini, curiosi e sognatori.

Per rimanere aggiornati sul Festival è possibile sottoscrivere la newsletter sul sito del Festival.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-16 02:24:33 | 91.208.130.86