Cerca e trova immobili

CANTONESui lupi impariamo dai Grigioni. «Estendiamo la caccia alta»

28.05.24 - 15:49
La richiesta è contenuta in una mozione firmata da deputati di vari partiti politici.
VQH - Florian Cella
Sui lupi impariamo dai Grigioni. «Estendiamo la caccia alta»
La richiesta è contenuta in una mozione firmata da deputati di vari partiti politici.

BELLINZONA - Con una mozione sottoscritta in modo trasversale da deputati di UDC, Lega, PLR, Centro e PC (primo firmatario Alain Bühler), è stato chiesto al Consiglio di Stato di seguire l'esempio grigionese per quanto riguarda la caccia al lupo. È notizia recente che il Canton Grigioni ha deciso di estendere la caccia alta ai lupi a partire dal prossimo autunno, dato che il numero di questi predatori è aumentato notevolmente. La decisione dei Grigioni prevede il coinvolgimento di cacciatori selezionati e qualificati per mantenere sotto controllo il numero di lupi e ridurre l'impatto negativo sulle attività agricole e pastorali.

Nella mozione viene ricordato che in Ticino da anni si registra un aumento della presenza dei lupi, con conseguenti predazioni di capi di bestiame, in particolare ovini e caprini. «Secondo il rapporto del 2023 dell'Ufficio della caccia e della pesca (UCP), sul territorio ticinese sono presenti tre branchi di lupo nelle zone di Onsernone, Val Colla e Carvina oltre ad almeno altrettante coppie stabili recensite. Pertanto si può desumere che il numero sia ancora maggiore. Le predazioni di bestiame sono aumentate significativamente nel periodo 2022/2023, con particolare intensità nella zona dell'Onsernone».

Con l'obiettivo di facilitare la regolazione dei lupi in Ticino la mozione chiede di estendere la caccia alta al lupo anche nel nostro Cantone già a partire da questo autunno (2024), e di «implementare tutte le modifiche necessarie ai relativi regolamenti e organizzare i momenti formativi necessari per preparare i cacciatori ticinesi alla nuova possibilità venatoria, senza inventare una procedura ad hoc ma seguendo la prassi prevista dai Grigioni (con le giornate di istruzione e le clausole corrispondenti)».

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Zeno 2 sett fa su tio
Adottare le regole del Cantone Grigioni e autodifesa per tutti contadini !

littli 3 sett fa su tio
UPS VIVA IL LUPO VIVO ORA E PER SEMPRE OVUNQUE E DOVUNQUE.

littli 3 sett fa su tio
VERGOGNOSO IL SOLO PROPORRE LA COSA. VIVA IL LUPO OR A E PER SEMPRE OVUNQUE E DOVUNQUE.

Voilà 3 sett fa su tio
Risposta a littli
Già, anche nel tuo giardino...

Emib5 3 sett fa su tio
Che il lupo sarebbe arrivato anche qui lo si sa da più decenni, però nessuno si è voluto preparare per tempo.

UMARELL 3 sett fa su tio
Ma sii dai, che bello! Tutti a sparare ai lupi ! Eppure da un anno a questa parte le predazioni sono calate! Quindi la convivenza è possibile. Allora quale è la scusa adesso per far fuori i lupi? Bisogna difendere alcuni alpigiani che non hanno preso le precauzioni necessarie? O è solo un nuovo tentativo per dar sfogo a questa “passione” malata di sparare agli animali! Vergognoso poi se supportato da partiti politici che incitano a sparare a un esemplare protetto.

Zeno 3 sett fa su tio
Risposta a UMARELL
Ma Lei continui ad andare nei boschi e sulle montagne con il COLLARE anti lupo !

Voilà 3 sett fa su tio
Risposta a UMARELL
Questa passione malata ha permesso di regolare le varie specie di animali, evitando anche che si ammalino. Ora che ci troviamo difronte alla peste suina i cacciatori torneranno ancora più utili.
NOTIZIE PIÙ LETTE