Cerca e trova immobili

LUGANO«Lugano paga troppo. Serve la volontà di cambiare il sistema»

31.08.23 - 08:01
Il sindaco Michele Foletti per una riforma della legge sulla perequazione intercomunale: «Nel Sottoceneri inizia a esserci malumore»
Tipress
Fonte laRegione
«Lugano paga troppo. Serve la volontà di cambiare il sistema»
Il sindaco Michele Foletti per una riforma della legge sulla perequazione intercomunale: «Nel Sottoceneri inizia a esserci malumore»

LUGANO - Lugano paga troppo per gli altri comuni. E il sistema di perequazione intercomunale andrebbe quindi riformato. A sostenerlo è il sindaco di Lugano, Michele Foletti, che in un'intervista a laRegione ha sottolineato la mancanza di una volontà politica affinché si proceda in questa direzione.

Dal Lac, alla Città della musica, fino al Pse e, ora, al centro polifunzionale e polisportivo di Sigirino. Tutti progetti con una chiara vocazione regionale in cui la Città ha agito da motore. «Se non c’è una base legale che obbliga a partecipare agli investimenti di carattere regionale, è lecito che i Cc del comprensorio non partecipino ai finanziamenti» afferma Foletti, citando poi l'esempio di Zurigo, che dispone invece di una legge che regola i contributi dei Comuni limitrofi. O ancora di Bellinzona «che ha inglobato quasi tutto il suo distretto, facilitando la gestione degli organi sovraccomunali».

Come detto, il nodo secondo Foletti è sulla volontà. «Oltre alla consapevolezza dei Comuni, ci vorrebbero la volontà di Consiglio di Stato e Gran Consiglio di portare avanti un progetto di legge ad hoc sulle agglomerazioni urbane e sulle interessenze che legano i suoi enti locali. Ma questa volontà oggi manca». E in tal senso ha rivolto un appello al Gran Consiglio: «Attenzione a non tirare troppo la corda, perché inizia a esserci soprattutto nel Sottoceneri un certo malumore su questo sistema, anche perché gli ultimi investimenti cantonali non sono stati molti, in particolare nel Mendrisiotto. Anche per una questione di pace sociale è importante che la redistribuzione della ricchezza generata sia equilibrata. In ogni caso noi non abbiamo intenzione di lasciar cadere il tema».

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Evry 7 mesi fa su tio
Basta PAROLE ci vogliono FATTI ! avanti tutta

F/A-19 7 mesi fa su tio
Serve risparmiare per pagare il PSE, campo di calcio, basket, palazzi speculativi e torri alte da riempire con non si sa cosa visto lo sfitto che c’è in giro.

Evry 7 mesi fa su tio
Non ci vbuole solo la VOLONTÀ servono decisioni da parte del leggislativo !!! basta regali al Governo...

Evry 7 mesi fa su tio
Al SUD sa süda al NORD SÜSSIDI !!!!!!! è arrivata l'ora di cambiare!

Voilà 7 mesi fa su tio
Lugano è un buon esempio di ridistribuzione della ricchezza! Fa pagare ai poveri per dare ai ricchi. Vorrebbe inoltre coinvolgere i comuni limitrofi nelle proprie manie di grandezza.

F/A-19 7 mesi fa su tio
Risposta a Voilà
Dici bene, spese faraoniche tipo il polo sportivo, proprio oggi sul CdT hanno pubblicato gli aumenti di spesa sui lavori pubblici del comune di Lugano, quasi 11 milioni di sorpassi, in più 300’000.- per progettare la pista di atletica che chiaramente aggiungerà ulteriori milioni al PSE, vedremo quindi tra 10 anni quale sarà il salasso per i poveri cittadini.

angelina 7 mesi fa su tio
Il Ticino a l'Albania hanno un punto in comune: il sud mantiene il nord! lascio a voi tutte le repliche da frustrati medioevali.

angelina 7 mesi fa su tio
Ha ragione, pagare per certi comuni che poi gettano al vento denaro..... Ognuno dovrebbe fare sacrifici. E' troppo bello fare tutto coi soldi degli altri. Cambiare sistema!!

Topino 7 mesi fa su tio
Risposta a angelina
Angelina, ottimo commento, brava. Messaggi di tanti frustrati che forse non sanno nulla di perequazione!

Gus 7 mesi fa su tio
I Leghisti luganesi vogliono impoverire il Sopraceneri. E nel Sopraceneri si vota ancora la Lega?

angelina 7 mesi fa su tio
Risposta a Gus
soliti discorsi medioevali

francox 7 mesi fa su tio
Da quando il malumore della gente fa cambiare le cose?

vulpus 7 mesi fa su tio
Bella fantasia quella del sindaco. Come si può portare in avanri progetti faraonici e poi pretendere che gli altri paghino. Se pensiamo a quello in gestazione a Cornaredo, il progetto è stato deciso dalla città , per cui è logico che sia la città a pagare. Niente è stato pianificato a livello regionale. Ora si può capire il sindaco di Lugano , che avendo investito e investendo esageratamente vede la cassa vuota. Bisogna portare progetti a misura di città e non di emulazione di altre realtà.

Katy1975 7 mesi fa su tio
Risposta a vulpus
Ben detto!

airman21 7 mesi fa su tio
Risposta a vulpus
La possiamo vedere anche in un altro modo perché i luganese devono pagare per i propri progetti (LAC e altro) e lasciare che i comuni limitrofi ne e i suoi cittadini ne approfittano dei servizi , avendo poi moltiplicatori super bassi e inoltre per pagare molto anche per tutti questi comuni senza ottenere nulla !?!

airman21 7 mesi fa su tio
Risposta a vulpus
E poi come dice bene il sindaco ad altre realtà (Zurigo ) hanno delle leggi che obbligano i comuni limitrofi a contribuire perché il Ticino non può farlo ? Gelosia nei confronti di Lugano ?

sergejville 7 mesi fa su tio
Lugano, motore del cantone. Finanziariamente e sportivamente. E geograficamente non c'è partita :-)

APR-DRONE 7 mesi fa su tio
Risposta a sergejville
MOTORE ??? Ma se da Airolo a Chiasso il Ticino é un imbuto di infelicità che si accentua più scendi nel collo dell'imbuto.... Ma dai provate a svegliarvi dal sonno e provate a vivere nella VERA SVIZZERA che é DOPO le montagne a NORD.

angelina 7 mesi fa su tio
Risposta a sergejville
hai pienamente ragione.
NOTIZIE PIÙ LETTE