Cerca e trova immobili

CANTONECampi agricoli inquinati dal limo: «Il Cantone agisca»

23.03.23 - 09:07
Ennesima interrogazione dell'Mps sulla vicenda che coinvolge la Silo & Beton SA di Losone e i Terreni della Maggia di Ascona.
Ti-Press
Campi agricoli inquinati dal limo: «Il Cantone agisca»
Ennesima interrogazione dell'Mps sulla vicenda che coinvolge la Silo & Beton SA di Losone e i Terreni della Maggia di Ascona.

BELLINZONA - L'Mps e (in particolare) Matteo Pronzini tornano a cavalcare la vicenda del limo inquinato proveniente dalla Silo & Beton Melezza di Losone. Già in un'interpellanza del 2020 il deputato in Gran Consiglio aveva infatti definito come «ecomafia» l'attività della ditta che secondo un'inchiesta giornalistica avrebbe in passato venduto limo inquinato all'azienda agricola "Terreni alla Maggia, uno dei marchi più prestigiosi del Ticino. 

La nuova interrogazione dell'Mps - La vicenda aveva avuto una notevole eco sia politica che mediatica. Ma non solo. Perché due giorni fa si è pure svolto un dibattimento (la sentenza verrà pronunciata domani mattina) in merito a quei 13'600 metri cubi di limo che sono stati sparsi sui terreni del Comune di Ascona tra il 2013 e il 2018. «Il procuratore pubblico Zakaria Akbas - si legge nel testo della nuova interrogazione griffata oggi dall'Mps - ha formalmente constatato che il limo inquinato, invece che in un’apposita discarica, è finito spianato sui campi dei Terreni alla Maggia. Proprio là dove nascono prodotti a chilometro zero, conosciuti e pubblicizzati ben oltre i confini del nostro Cantone».

«Per terra invece che in discarica» - Sempre secondo i tre deputati il Pp avrebbe pure constato che l'azienda ha depositato 506 tonnellate di limo sulla scarpata sotto all’ex silo di Camedo, di sua proprietà, invece che in un’apposita discarica. «Questo modo di smaltire i propri rifiuti ha fruttato alla Silo & Beton Melezza SA un bel risparmio», attacca l'Mps, ricordando che per smaltire una tonnellata di materiale leggermente inquinato la tariffa della discarica ammonta a circa 364 franchi, oltre le spese di trasporto.

«Ad Ascona tutto tace» - Nella sua ennesima interrogazione l'Mps punta il dito pure contro il Comune di Ascona, reo «di non essersi mosso nei confronti della famiglia Bührle, proprietaria del Castello del Sole e del brand Terreni alla Maggia». D'altronde, attaccano Matteo Pronzini & Co, «chi oserebbe infatti multare un importante contribuente del Comune per avere concimato i campi dei Terreni alla Maggia con del limo inquinato, invece che con del concime?».

Ma se Ascona ha «le mani legate», l'Mps chiede al Consiglio di Stato di fare luce sulla vicenda con ben sette domande (vedi box).

    1. Il Cantone intende intervenire direttamente, o tramite il Comune di Ascona, affinché vengano rimossi dai campi agricoli i 13'600 metri quadrati di limo inquinato, ossia i rifiuti della Silo & Beton Melezza SA?
    2. Sono già state avviate le procedure per sanzionare la Terreni alla Maggia SA per avere accettato di spandere sui campi agricoli limo inquinato?
    3. I campi dei Terreni alla Maggia SA hanno ancora la caratteristica di zona agricola SAC o a seguito di questo malaffare dovranno essere tolti dall’inventario cantonale?
    4. Perché l’ordine di demolizione degli impianti ora appartenenti alla Silo & Beton Melezza SA a Camedo non è mai stato fatto eseguire? Chi doveva eseguirlo, il Cantone o il Comune?
    5. Il Cantone sta verificando che il limo tuttora prodotto dalla Silo & Beton Melezza SA venga regolarmente e correttamente smaltito in discarica?
    6. Il Cantone è sicuro che presso il sedime della Silo & Beton Melezza SA tutte le prescrizioni di legge in materia siano rispettate?
    7. Il Cantone ha verificato se il materiale leggermente inquinato, è stato venduto alla Terreni alla Maggia SA come terriccio di concimazione o come limo scarto di lavorazione? Perché vi sarebbe una bella differenza soprattutto legata a un indebito provento di reato.

 

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Mattiu 1 anno fa su tio
molto bene, anche le nostre terre inquinate.. pensate di fare qualcosa? mhh buonoo, andiamo a prendere le verdure a km 0 Bene il ticino sempre più vicino a diventare Italia

Astalavista 1 anno fa su tio
Crispas 😭 s'an po' pú ... pasa mia dí ...el rompi da turno sà fa sentii 😅

FritzPopCip 1 anno fa su tio
A mör nisun

F/A-19 1 anno fa su tio
Nei loro inerti e nel beton che forniscono o che fornivano c’era molto fine, lumò appunto, con problematiche non da poco, lo dico per esperienza. Poi pare che oggi non sia più così.

Evry 1 anno fa su tio
speriasmo che il Limo non venga insabbiato !
NOTIZIE PIÙ LETTE