Immobili
Veicoli

CANTONE«Per il Decs, è permesso fare propaganda politica nelle nostre scuole?»

29.09.22 - 13:44
La Lega vuole sia fatta chiarezza sul comportamento di alcuni istituti riguardo alla manifestazione di Bellinzona
Ti Press
«Per il Decs, è permesso fare propaganda politica nelle nostre scuole?»
La Lega vuole sia fatta chiarezza sul comportamento di alcuni istituti riguardo alla manifestazione di Bellinzona

MENDRISIO - Una lettera alle famiglie dei genitori delle medie di Tesserete, da parte della scuola, riguardo alla manifestazione di ieri a Bellinzona contro il taglio delle pensioni.

Sarebbe questo il pomo della discordia per il granconsigliere leghista Massimiliano Robbiani che ha presentato oggi un'interrogazione al Consiglio di Stato co-firmata da Leila Guscio.

«Al DECS, è permesso fare propaganda politica nelle nostre scuole?», si chiede quindi il momò che puntualizza come - nella suddetta missiva - si parlasse anche di «un momento di discussione durante la pausa tra docenti e allieve/i».

Fra le domande poste da Robbiani - che chiede una presa di posizione del Cds parlando di «pura propaganda politica che non ha nulla a che vedere con il normale insegnamento scolastico» - c'è soprattutto quella che riguarda il modus operandi. Ovvero, se il Cantone «è a conoscenza di altre sedi che si sono comportate allo stesso modo?».

COMMENTI
 
Evry 2 mesi fa su tio
Il CdS Bertoli, al posto di ^stare in ufficio a suonare il piana, vada regolarmentre a visitare le scuole e a sentire i genitori. VERGOGNA, non sapere perché..... certo seduto in ufficio non vede nulla..... auguri per î nostri figli ma un un capo degno delle fiducia che acconsentono i genitori.
cle72 2 mesi fa su tio
Ma Robbiani e la lega si erano chiesti se bloccare l'autostrada sul ponte diga era permesso? Per una manifestazione anche in quel caso! Guardare a casa propria prima di sparare contro altre persone.
RV50 2 mesi fa su tio
cle72 scusami ma non riesco a capire il tuo commento, quella sull'autostrada era una manifestazione di protesta come tante altre fatte anche da altri partiti ; il problema che in questa vicenda i professori si sono permessi durante le ore di lezione di portare i loro problemi coinvolgendo gli allievi e questo la dice tutta .... nessuno ha ostacolato la manifestazione a Bellinzona nel pomeriggio di coloro che protestavano causando anche qualche problemino alla viabilità quindi che tu sia anti leghista mi sta bene ma guarda la cosa con un'altra ottica e non solo con il tuo astio verso un partito
cle72 1 mese fa su tio
In realtà durante la ricreazione e lo si è visto sui telegiornali. Tra l'altro non hanno obbligato i ragazzi ad indossare cartelli o altro. Chi l ha fatto l ha fatto di sua spontanea iniziativa. I giovani sono coloro che potranno votare tra qualche anno, quindi giusto che inizino a voler cambiare il mondo. Mondo che se vediamo come va, avrebbe bisogno si di nuove leve, pronte a lottare contro le ingiustizie alle lobby ai potenti. Inutile fare i moralisti, la cosa da fastidio perché si pensa e si è sempre pensato che il corpo docenti sono di sinistra, quindi danno fastidio. Ma ricordiamoci loro sono quelli che insegnano ai nostri figli.
pirlo 2 mesi fa su tio
Le interrogazioni di Robbiani riguardano spesso e volentieri la scuola e il DES. Non è che magari a suo tempo ha avuto qualche difficoltà di apprendimento?
Tyrrhenus 2 mesi fa su tio
Figa che ridicoli pensieri. Informare gli studenti di quello che sta succedendo (ai loro professori, oltre che altre figure) non è propaganda. È civica ed è informarli su ciò che gli spettera fuori dalle medie. Padroni che falliscono i loro progetti e rubano per risanare i conti, nonostante contratti e firme da ambo le parti, nonostante l'insegnamento. Robbiani, eliminiamo anche le ore di cultura generale e di civica? Perchè no, le sostiuiamo con religione magari. Proprio vero, La cultura è un problema che va eradicato
Boh! 2 mesi fa su tio
…ovviamente informazione unilaterale e interessata…
RV50 2 mesi fa su tio
Informarli su cosa sta succedendo sul territorio e nel mondo è giusto parlarne nella lezione di civica ; ma cercare e mettersi in fila davanti agli allievi con cartelli di contestazione per i loro interessi non la trovo una lezione di civica ma un coinvolgimento degli allievi nella loro protesta.
Mattiatr 2 mesi fa su tio
@Tyrrhenus la civica mi è stata insegnata senza necessità di coinvolgere situazioni contingenti. Non c'è nessun bisogno di trattare un tema sulla quale non ci sarà sicuramente oggettività. Anche perché di sicuro non diranno loro che la cassa pensione non era sostenibile finanziariamente (dava più soldi ai pensionati rispetto a quelli che effettivamente ci fossero) ma che un padrone sfruttatore ruba soldi, invitandoli a scendere in piazza per protestare consto il malvagissimo vincolo di bilancio che non permette di andare in perdita all'infinito. In pratica si chiede di pagare le pensioni con la fiscalità generale, quindi mantenere privilegi maggiorati a spese di tutti, altro che padroni e ruberie, ....
marco17 2 mesi fa su tio
Si arriva alla fine del mese e il nostro solito deputato non aveva probabilmente ancora raggiunto la sua quota normale di interrogazioni più o meno inutili e senza oggetto.
Webster 2 mesi fa su tio
Non è difficile capire che odi il Sig. Robbiani ma devi essere oggettivo perché non è un'interrogazione inutile, anzi!
RV50 2 mesi fa su tio
marco 17 non avrebbe dovuto essere un deputato a sollevare questa interrogazione ma lo stesso dipartimento di Bertoli prendere posizione e richiamare quei docenti che hanno "utilizzato" i loro allievi per portare avanti una loro rivendicazione... non tocca a me dire se e giusto o sbagliato quello che sta succedendo con le pensioni statali ma trovo riprovevole che come scopo finale si usano gli allievi per una simile rivendicazione, tra l'altro mi piacerebbe sapere il parere dei genitori ... quindi ancora una volta il dipartimento sta dimostrando tutta la sua "debolezza" per gestire il sistema scolastico
marco17 2 mesi fa su tio
Sono perfettamente d'accordo sul fatto che i docenti non avrebbero dovuto implicare gli allievi nella loro protesta. Ma il nostro deputato non fa altro che presentare interrogazioni da osteria, basate su sentito dire inverificabili.
RV50 2 mesi fa su tio
marco17 posso concordare con te che di interrogazioni ne presenta molte e a volte discutibili, non di meno di un certo deputato di sinistra ... anche se costui su qualche interrogazione tutti i torti non li aveva . Quì per me è un'altro se il il Sig. Bertoli non avrebbe dovuto lui prendere una posizione.
RV50 2 mesi fa su tio
La scuola deve essere e servire solo per l'insegnamento e non per usarla come mezzo di comunicazioni politiche , e i problemi dei maestri vengano discussi fuori dai banchi scolastici o durante la ore di scuola
lilla71 2 mesi fa su tio
Assolutamente d’accordo 👍🏻
NOTIZIE PIÙ LETTE