Immobili
Veicoli
DT
Archivio
LOCARNO
07.05.2022 - 21:290

«Messa in sicurezza o disboscamento?»

Sinistra Unita, Verdi e Indipendenti preoccupati dal destino dei boschi locarnesi si uniscono in un'interpellanza

LOCARNO - Vento, trombe d'aria e alberi abbattuti. In seguito alle intemperie della scorsa estate, il Municipio di Locarno si è impegnato in una "gestione attiva" per la messa in sicurezza delle alberature danneggiate del Comune. Ma in un'interpellanza firmata Sinistra Unita, Verdi e Indipendenti, viene sollevato il dubbio che quanto sia avvenendo non sia più simile al disboscamento.

Nel documento, che dovrebbe approdare in cancelleria il prossimo lunedì, vengono ripercorsi i fatti relativi alle intemperie della scorsa estate, come lo scoperchiamento dell’hangar dell’aeroporto cantonale di Locarno e quello del tetto dello Stadio Lido. Fatti che, si legge nell'interpellanza, «sono imputabili al surriscaldamento globale». Ma il soggetto del documento sono gli alberi e la loro importanza.

«La scure Municipale si è abbattuta spietata sul Bosco Isolino e sul bosco presso la Bolla Grande, tant’è che ci si chiede se parlare di gestione del bosco sia corretto oppure se bisognerebbe piuttosto parlare di disboscamento. Emblematico è l’esempio del boschetto al mappale 6157, adiacente alla chiesa Sacra Famiglia, completamente raso al suolo, fatta eccezione per le famose "tessiner Palme"». E proprio in relazione a queste piante, nell'interpellanza viene aggiunto che questa specie, la "Trachycarpus fortunei" «è da tempo ritenuta una minaccia per la diversità e fa parte della lista nera delle neofite invasive che arrecano danni, la cui presenza e diffusione deve essere impedita».

Infine si soffermano sull'importanza che ha la vegetazione nelle città. «Oltre a favorire la biodiversità la vegetazione cittadina ha un ruolo termoregolatore, ogni albero con la sua ombra può raffreddare l’aria riducendo la temperatura fino a 8°C. Strategicamente intorno agli edifici gli alberi possono ridurre del 30% il consumo di aria condizionata e far risparmiare il 20-50% dell’energia necessaria».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-06-25 12:39:53 | 91.208.130.85