PLR
ULTIME NOTIZIE Ticino
FAIDO
01.07.2021 - 10:080
Aggiornamento : 02.07.2021 - 14:40

Vitta e Speziali in visita a Faido

Il Consigliere di Stato e il Presidente del PLR ospiti del comitato Leventinese per discutere il futuro della regione.

FAIDO - Mercoledì sera il Consigliere di Stato Christian Vitta e il Presidente cantonale Alessandro Speziali sono stati a Faido per partecipare a un incontro informale con i principali rappresentanti leventinesi del PLR, tra cui la gran consigliera Diana Tenconi, i municipali della regione così come alcuni membri del comitato distrettuale e dei comitati delle sezioni locali.

La serata, moderata dal presidente della sezione di Faido, Emanuele Gambina, ha visto come tema centrale il Masterplan della Leventina: per la regione sarà imperativo sfruttare al massimo questo strumento che permetterà di elaborare progetti per lo sviluppo economico della regione e di ottenere importanti finanziamenti. Si è discusso anche degli impianti di risalita della regione, visto che proprio nella giornata di mercoledì il Consiglio di Stato ha licenziato il messaggio con la richiesta del credito necessario per l’ottenimento dei contributi cantonali per il prossimo quadriennio.

Tra i temi in agenda anche il mantenimento della vecchia linea ferroviaria del San Gottardo, attualmente servita dai treni della Südostbahn, e quello delle importanti risorse energetiche della regione, già fondamentali oggi e che lo saranno ancora di più in futuro.

Con i rappresentanti dei comuni dell’Alta Leventina ci si è poi concentrati sul potenziale indotto e sulle possibilità offerti dall’imminente cantiere per il raddoppio del tunnel autostradale del San Gottardo e sui futuri sviluppi della regione a seguito della copertura dell’autostrada A2, progetto faro per la valorizzazione del fondovalle. È stata pure sottolineata la necessità di sviluppare una visione d'insieme che permetta di coinvolgere e mettere in rete i comparti più importanti, come ad esempio gli impianti di risalita di Airolo, il nuovo stadio multifunzionale di Ambrì e la regione del Ritom-Piora.

Per quanto riguarda Faido, i rappresentanti hanno illustrato i principali progetti per la corrente legislatura e si è tornati a parlare del Museo cantonale di storia naturale, recentemente attribuito alla Città di Locarno e per cui la Commissione gestione e finanze cantonale aveva chiesto di approfondire l’opzione di realizzare una sorta di “sottosede” nel capoluogo leventinese.

Infine, per i comuni della Bassa Leventina si è parlato dell’aggregazione per la quale è ora confermato che i cittadini saranno chiamati alle urne il 13 febbraio del prossimo anno, ma anche dei progetti per valorizzare l’area dell’ex Monteforno e delle opportunità offerte dal nuovo comparto dell’autostrada A2 (area multiservizi e centro di controllo veicoli pesanti).

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-23 07:57:48 | 91.208.130.86