Tipress (archivio)
Un conto alla rovescia "sfortunato".
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO
CANTONE
3 ore
Una cerimonia (in presenza) per i diplomati della Facoltà di scienze economiche
In tutto sono 186 gli studenti che hanno ottenuto un Bachelor o un Master. Ecco chi sono.
CANTONE
4 ore
Certificato Covid, le proposte che non convincono il Ticino
Il Consiglio di Stato ha risposto alla consultazione del Consiglio federale sullo sviluppo del pass.
SVIZZERA
10 ore
L'aereo è partito senza Chiesa
Il presidente Udc doveva partecipare a un viaggio di rappresentanza negli Stati Uniti. Ma è rimasto bloccato al check-in
CANTONE
11 ore
Donazione di sangue: a decine tra politici e dipendenti cantonali
Per 27 di loro si è trattato della prima donazione.
CADENAZZO
12 ore
Risparmio "green" con Acquì
Il progetto promuove il consumo dell'acqua di rubinetto.
CANTONE
15 ore
Idroelettrico: Ticino e Vallese uniti per rafforzare la formazione
HYDRO Exploitation SA e AET hanno siglato un accordo di collaborazione che prevede scambi interaziendali
LUGANO
15 ore
Infortunio sul lavoro a Cadro, 59enne in fin di vita
L'uomo è caduto da un'altezza di circa un metro e mezzo, battendo la testa. La sua vita è in pericolo.
CANTONE
15 ore
«È scattata la corsa ai rialzi dei salari dei capisezione?»
L'MPS chiede conto a Gobbi sugli scatti di classe annunciati dal Dipartimento dell'Istituzioni sull'onda del Territorio
BELLINZONA
16 ore
Altre 28 postazioni per il bike sharing di Bellinzona
Il Municipio intende aumentare ulteriormente il numero di biciclette disponibili sul territorio comunale
CANTONE
16 ore
I nuovi contagi in Ticino sono 36
Quattro le sezioni in quarantena nelle scuole ticinesi
CANTONE / SVIZZERA
16 ore
Fallimenti, Ticino in controtendenza
In Svizzera sono in aumento, mentre nel nostro cantone sono in calo (-7%)
CANTONE
03.06.2020 - 16:500
Aggiornamento : 17:57

AlpTransit ritarda: «Perché il Ticino non è stato coinvolto?»

Lorenzo Quadri chiede al Consiglio federale di prendere posizione sullo slittamento dell'orario 2021

LUGANO / BERNA - Il ritardo annunciato per l'apertura generale della Galleria di base del Ceneri (che inizialmente sarà aperta solo a un numero ridotto di convogli ferroviari), scivolata dal prossimo 13 dicembre al 5 aprile del 2021, ha fatto scattare un'interpellanza immediata al Consiglio federale, firmata dal consigliere nazionale leghista Lorenzo Quadri che chiede a Berna di prendere posizione.

In particolare, il deputato ticinese chiede al Governo di presentare una propria valutazione sul ritardo e di confermare se questo sia imputabile a «mancanze delle FFS», come comunicato questo pomeriggio dal Dipartimento del territorio (DT).

Sempre citando la comunicazione del Dipartimento di Zali, Quadri chiede inoltre al Consiglio federale se ritenga «adeguato che il Ticino non sia stato coinvolto nella decisione» e di spiegare i motivi di questa esclusione.

Le domande dell'interpellanza

  • Come valuta il CF il ritardo di quattro mesi nell’apertura della galleria di base del Monte Ceneri?
  • Il CF ne era informato, rispettivamente è stato coinvolto nella decisione di posticipare la messa in servizio dell’opera? Se no, lo reputa normale? Se sì, per quale motivo non ha ritenuto di coinvolgere l’autorità cantonale ticinese, rispettivamente di sollecitarne il coinvolgimento?
  • Il CF conferma che il ritardo è imputabile a “mancanze delle FFS” come sostiene il DT?
  • È adeguato, secondo il CF, che il Ticino non sia stato coinvolto nella decisione di posticipo, come denuncia il DT?
  • Come si posiziona il CF sulle probabili richieste di risarcimento in arrivo dal Ticino per le perdite milionarie causate dal posticipo della messa in esercizio della galleria di base del Ceneri?
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Pippodamotta 1 anno fa su tio
: )) la colpa dei maestri zucchini
marco17 1 anno fa su tio
È il Ticino che ha chiesto a gran voce a Berna di poter chiudere tutti i cantieri. Adesso almeno che ne assumano le conseguenze invece di accusare gli altri come al solito. Altrimenti possono sempre chiedere l'aggregazione alla Lombardia, così risolvono anche la questione dei frontalieri.
Evry 1 anno fa su tio
Questa è la realtà, i ZTucchini non atteranno mai i lroerrori !!!troppo arrogtnati e prepotenti !!! asta anche rifletter sle misre controverse ell'ambito del orona 19 una vera vergogna ( esempi come la Ruoff d Posta, Blatter Sepp FIFA eccc....)
marco17 1 anno fa su tio
@Evry E tu non sei capace di scrivere tre righe comprensibili. Sarà anche questo colpa degli zucchini?
SSG 1 anno fa su tio
Ora mi aspetto domenica una bella prima paginata dedicata a Zali con le orecchie d'asino! Eh già il dip. del territorio non fa una bella figura, ma probabilmente stavano ancora festeggiando la tassa di collegamento. Avrebbe dovuto seguire meglio l'evolversi della situazione visto che è stato lui a chiudere i cantieri piuttosto che apparire in tele vestito da calimero e dire "è un bel pasticcio". Negli ultimi tre mesi si è visto solo 2 volte con altrettante figuracce(non c'erano nastri da tagliare con foto tira-voti, per fortuna)
marco17 1 anno fa su tio
Bella coerenza: ma non è stato il Ticino a chiedere a gran voce la chiusura di tutti i cantieri per evitare la proliferazione del coronavirus? E poi si lamentano dei ritardi accumulati! Ennesima interpellanza inutile di Q.
miba 1 anno fa su tio
...e per quale motivo per fortuna il Ticino non ha seguito Berna? Sarebbe venuta forse meno l'isteria collettiva? Per quanto riguarda la lingua commento molto intelligente.........
Gimmi 1 anno fa su tio
Come al solito a Berna il Ticino conta come il 2 di picche nel gioco della briscola!
GI 1 anno fa su tio
Sta Simonetta che birbetta....
miba 1 anno fa su tio
Ma la risposta è semplicissima! Se Berna avesse coinvolto i politici ed i politicanti ticinesi (in gran parte azzeccagarbugli) invece del 5 aprile 2021 l'apertura sarebbe slittata a data da definire. Oltre a ciò (ed è vergognoso) buona parte dei politici ticinesi non sa nemmeno dialogare in tedesco e, dulcis in fundo, il Ticino recentemente ha anche dimostrato con il covid19 di privilegiare la politica della Lombardia rispetto a quella di Berna. Quindi caro Quadri non si meravigli più di quel tanto divina cosa ovvia, scontata e prevedibile
miba 1 anno fa su tio
@miba Di una...non divina...scusate :)
BarryMc 1 anno fa su tio
@miba Sul Covid19, per fortuna il Ticino non ha sempre seguito Berna. E sulle capacità linguistiche dei nostri politici, beh in quanti a Berna parlano l'italiano?
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-28 02:50:14 | 91.208.130.89