Tipress
L'area a Castione in cui sorgeranno probabilmente le nuove Officine
ULTIME NOTIZIE Ticino
CHIASSO
27 min
Un corteo contro le frontiere che uccidono
Dal Palapenz fino alla dogana, diversi giovani hanno voluto dire basta a un modello di società «sempre più spietato, disumano e schiavista»
CANTONE
47 min
Rosso di sera... bel tempo si avvera
Le prossime giornate saranno contraddistinte da cieli generalmente sereni. In montagna ci sarà qualche nuvola in più e non mancherà il vento
CANTONE
2 ore
Per le Comunali nasce "TIResidenti. Il Movimento"
L'obiettivo del fondatore Stefano Introzzi è risolvere all'interno delle istituzioni i problemi «con soluzioni concrete e senza la propaganda che accomuna gli altri partiti politici»
MENDRISIO
4 ore
Processioni storiche, la prossima è la settimana decisiva
In Colombia verranno valutate le candidature per entrare a far parte del Patrimonio immateriale dell'Unesco. Due quelle che provengono dalla Svizzera
LUGANO
4 ore
«Lo stabile ARL passi in mani pubbliche»
A chiederlo è l'Associazione cittadini per il territorio di Viganello: «È un luogo storico, da proteggere»
POSCHIAVO (GR)
6 ore
Rubò orologi, fermato quattro mesi dopo
Il 35enne romeno è stato fermato dalle Guardie di confine a Castasegna
FOTO
MESOCCO (GR)
7 ore
In galleria uno scontro frontale
A causa del violento impatto, un'auto con targhe ticinesi si è rovesciata sul tetto
FOTO
RIVIERA
8 ore
Va a fuoco una ruota dell'auto
Le fiamme sono state spente dai poliziotti con un estintore
MESOCCO (GR)
8 ore
Incidente in galleria, disagi sull'A13
Il tunnel è stato chiuso in entrambe le direzioni. Gli automobilisti sono invitati a seguire la deviazione
LUGANO
10 ore
C’è un nuovo Movimento in città
Due ex Ppd alla base: Domenico Barletta presidente, Giovanni Albertini vice
FOTO E VIDEO
ACQUAROSSA
22 ore
Schianto a Motto, lo salva il guardrail
Ha rischiato tantissimo l'automobilista protagonista dell'incidente avvenuto in Valle di Blenio: se la protezione avesse ceduto, il suo veicolo sarebbe precipitato nel fiume Brenno
FOTO E VIDEO
TESSERETE
1 gior
Esce di casa e precipita in un burrone, ferito un anziano
L'uomo è stato recuperato dell'Unità di Intervento Tecnico dei pompieri di Lugano
CANTONE
1 gior
«Altri soldi per il Pardo? Solo risparmiando in altri settori culturali»
La Lega dei Ticinesi pone le proprie condizioni per appoggiare la richiesta di aumento del contributo cantonale decisa dal Consiglio di Stato
CANTONE
1 gior
I radar stanno lontani dalle valli
Controlli previsti nei distretti di Bellinzona, Locarno, Lugano e Mendrisio. In programma anche 4 rilevamenti della velocità semi-stazionari
MENDRISIO
1 gior
“Prima i nostri”, per il Municipio è “no”
Preavviso negativo dall'esecutivo, che invita il Consiglio comunale a respingere la mozione di Massimiliano Robbiani
LUGANO
1 gior
La galleria Lione-Torino sarà progettata a Lugano
Il Gruppo Pini si è aggiudicato l’appalto per la progettazione e direzione lavori di opere sulla linea ferroviaria per 1,5 miliardi di euro
LUGANO
1 gior
Posteggi abusivi ne abbiamo?
Raoul Ghisletta e Nicola Schoenenberger invitano il Municipio di Lugano a ridurre i traffico individuale motorizzato
CONFINE
1 gior
Incidente a Camerlata, il conducente era l'ex calciatore Cordoba
Il colombiano già difensore dell'Inter si è scontrato con un motociclista, che ha riportato gravi ferite
CANTONE
1 gior
Gobbi nel Basso Malcantone per discutere di tre riforme
All'ordine del giorno: collaborazione tra la Polizia cantonale e le polizie comunali, la riorganizzazione del settore della protezione del minore e dell’adulto e la riforma «Ticino 2020»
CASTEL SAN PIETRO / ZURIGO
1 gior
Crollo in borsa per Medacta: «Ha deluso completamente»
Dopo l'avvertimento sulla crescita inferiore del previsto, il titolo sta perdendo circa il 22% del suo valore. Gli analisti deplorano la mancanza di trasparenza
MENDRISIO
1 gior
Accessi modificati alla stazione
Verrà aperto il nuovo sottopasso centrale mentre quello nord verrà temporaneamente chiuso da via Catenazzi
MASSAGNO
1 gior
Volontari e importanti anniversari
In occasione della Giornata internazionale del volontariato, il Municipio ha omaggiato sei associazioni
BELLINZONA
1 gior
La città ringrazia i suoi volontari
Alla serata di ieri hanno partecipato oltre 80 persone attive sul territorio bellinzonese
CANTONE
1 gior
Annuncio dei posti vacanti, la soglia scende al 5%
Con la fine del 2019 termina pure la fase di introduzione della procedura, che ha come obiettivo ultimo quello di sostenere il mercato del lavoro locale. A Locarno prevista una centrale operativa
CANTONE
1 gior
Meno drammi nei laghi e fiumi ticinesi
La campagna di prevenzione "Acque sicure" sembra aver dato buoni frutti: i decessi registrati quest'anno sono stati "solo" due
CANTONE
22.01.2019 - 18:410
Aggiornamento : 19:56

Officine, via libera ai 100 milioni

Il Gran Consiglio, con qualche «mal di pancia», ha approvato il credito per la realizzazione del nuovo stabilimento industriale delle FFS

BELLINZONA - Nessuna sorpresa dell’ultima ora. Nonostante alcune opposizioni isolate, e qualche «mal di pancia», il Gran Consiglio ha approvato oggi il credito di 100 milioni per la realizzazione del nuovo stabilimento delle Officine FFS. Il decreto (al quale è stato aggiunto un quarto articolo, che sintetizza i due emendamenti presentati dai deputati Michele Guerra e Fiorenzo Dadò) è stato accolto con 58 voti favorevoli, 10 contrari e 12 astensioni.

«Siamo fermi da 10 anni» - Negata la sospensione con rinvio della trattanda - proposta da Matteo Pronzini -, il relatore del rapporto Bixio Caprara (PLR) ha sottolineato come «il punto di forza» del progetto sia stato quello di «proporre una soluzione sostenibile», ricordando in particolare il valore «decisivo» del criterio di prossimità in materia di manutenzione leggera per quanto concerne la (probabile) scelta di Castione.

La situazione «è ferma da 10 anni» ha invece ricordato il co-relatore Daniele Caverzasio, che portando l'adesione a maggioranza del gruppo leghista ha sottolineato come il legislativo oggi fosse chiamato a «decidere e dare una visione chiara a quei lavoratori e a quelle famiglie, che potranno forse guardare con più serenità al futuro delle Officine».


L'esito del voto sul credito di 100 milioni

«Un'opportunità da cogliere» - Nel proprio intervento, anche il consigliere di Stato Christian Vitta ha sottolineato il fattore «opportunità», ribadendo come «la politica, il Governo e il Gran Consiglio si siano adoperati per garantire le migliori prospettive per le Officine, pensando soprattutto a preservare i posti di lavoro» e «consolidare i legami con la realtà industriale».

Sul medesimo fattore ha insistito anche Claudio Zali, che ha posto in particolare l’accento su come l’attuale ubicazione delle Officine abbia ormai «mostrato i propri limiti». Il capo del Dipartimento del territorio si è inoltre soffermato sulla questione del prezzo dei terreni, ritenuto «eccessivo» da alcuni deputati, sottolineando invece come la decisione «in futuro sarà ricordata come una scelta di grande lungimiranza».

Dialogo con le FFS - Nel complesso approvato dal plenum è stato incluso anche l'emendamento (accolto con 78 voti a favore e un'astensione) presentato da Raffaele De Rosa (PPD), che chiedeva al Consiglio di Stato di «avviare le trattative con le FFS e l’autorità federale per rilanciare le opere di completamento della tratta Bodio-Biasca-Castione». Nel corso del lungo dibattito, il deputato popolare democratico ha definito quello sul credito come un «voto di fiducia, che speriamo non venga tradita».

Non hanno invece ottenuto la fiducia del plenum gli emendamenti presentati dai deputati Omar Terraneo (PLR) e Bruno Storni (PS).

Commenti
 
vulpus 10 mesi fa su tio
Raccogliamo le firme. Gli inciuci tra la città di Bellinzona, il governo cantonale e le FFS stanno dimostrando i limiti: il cantone non ha voluto o saputo difendere gli interessi del Ticino :perdita di posti di lavoro, ulteriore spreco di terreni in una zona già sotto pressione, abbandono di una zona industriale già disponibile, senza limiti e suscettibile di ampliamento, abbandono di una zona periferica del cantone che necessita di nuovi investimenti.Le postille votate sono come il vento che in questi giorni spazza il cantone.
casi89 10 mesi fa su tio
consiglio ai leventinesi.lasciate perdere le ffs di meyer.piutosto concentratevi magari di come contattare peter spuhler della stadlerrail.lui e il grande re delle ferrovie in tutto il mondo.e lui che ha portato migliaia di posti di lavoro nei suoi stabilimenti.io penso che lui ha le capacità di portare lavoro alla ex monteforno.contatatelo!!!!
Liberopensiero 10 mesi fa su tio
Soldi buttati nel cesso
Bruno Realini 10 mesi fa su fb
? non so ma ho l'impressione che i dipendenti non saranno sicuramente del bellinzonese.. poi magari mi sbaglio
zip 10 mesi fa su tio
Piantatela con questa storia delle officine Le officine devono non più esistere devo andare nella svizzera tedesca Ma volete capire che ci sono altre cose da pensare non solo alle officine Vergognatevi
elvicity 10 mesi fa su tio
ma quelli degli 12 astensioni non avevano il coraggio di dire di NO?
vulpus 10 mesi fa su tio
È evidente oramai l'inciucio tra la città di Bellinzona, il cantone e le FFS.Loro hanno combinato tutto, poi hanno creato tutte le giustificazioni di questa madre terra per avvallare questo aborto di decisione, dimenticandosi bellamente che a Bodio è già quasi tutto disponibile.Ridicola la postilla aggiunta che lo stato ha l'obbligo di creare un polo tecnologico sulla ex Monteforno. Non arriverà mai e lo sanno già tutti. Questa è l'unica occasione per riutilizzare in modo intelligente tutto quel comparto.Il resto son balle costruite ad hoc. Se le FFS buttassero meno milioni nelle loro stazioni faraoniche, dove i treni neppure si fermano sotto le pensiline che sono troppo corte e i loro pavimenti cinesi dove cadi se piove,forse qualcosa di meglio si potrebbe fare. Ci sono delle persone alla testa che non sono più all'altezza della situazione: ultimo esempio, i treni che dovevano arrivare dal Canadà, 5 anni or sono e neppure hanno iniziato a costruirli:una vergogna tutto questo, se poi pensiamo che i nostri politicanti la fanno da reggicoda.
Led Swan 10 mesi fa su fb
100 milioni dallo Stato + 20 dal comune per 200 posti di lavoro la cui garanzia ha lo stesso valore dell'Iphone comperato al mercato rionale di Napoli? A prima vista sembra un vero affarone....
Tato50 10 mesi fa su tio
Scusami ma tra natel e febbre mi sono incasinato. La risposta per te è sopra-;))
Tato50 10 mesi fa su tio
Se poi ci sono Consiglieri Federali che, da quanto si dice, hanno un bel terreno proprio li, magari la scelta non è stata casuale . A pensar male a volte.....
Nmemo 10 mesi fa su tio
Da subito il sedime delle Officine ha fatto gola ai notabili e ora è tempo di sgomberare. Le maschere sono state tolte.
Alex Cava 10 mesi fa su fb
Manovra opaca... Il Ticino risulterà massacrato sul lavoro e sul territorio e... deve anche pagare! Abbiamo proprio dei politicanti acutissimi.
ugobos 10 mesi fa su tio
a loro mica interessano i 230 posti di lavoro. con la lia quanti ne sono spariti a causa delle loro leggi cretine? a loro interessa il terreno per costruire palazzine per poi mettere non so chi visto che i giovani scappano dal ticino. per favore politici andate a vedere cosa fanno in ch interna? visto che chi va la non torna più.
KilBill65 10 mesi fa su tio
Non ci sono parole!!!.....Gianni Frizzo combatti con i tuoi ex colleghi e non dategliela vinta!!!......Forza e coraggio....
casi89 10 mesi fa su tio
bravi.vi siete fatti infinocchiare da meyer.e caprara diventera il prossimo ceo delle ffs?avete perso ogni dignita piegandovi a quell energumeno fallito di meyer.perche voi che rapresentate il popolo non vi prendete con lui un sabbatical sulla luna?
albertolupo 10 mesi fa su tio
Affaire à suivre...
Tato50 10 mesi fa su tio
E andremo a votare per salvaguardare il verde ammucchiando case e palazzi a due metri di distanza. Qui, in pochi minuti, hanno distrutto 100'000 mq di verde !!!
Mattiatr 10 mesi fa su tio
@Tato50 Prima o poi doveva capitare, oramai i piani e i fondovalle sono uno schifo alla mercé di chi costruisce.
Tato50 10 mesi fa su tio
@Mattiatr Ti scrivo dopo con il Pc perché con il natel è un casino.
beta 10 mesi fa su tio
Uno schifo di soluzione per ingrassare chi ci tetterà alla grande ! A Lanquart ci sono delle officine ferroviarie, SIMILI a quelle di Bellinzona e nessuno, nemmeno per l'anticamera del rimasuglio cervello , pensa di smantellarle o spostarle . Solo in ... " i - taglia " si può pensare di arrivarci .
york11 10 mesi fa su tio
@beta Ovviamente per quelli come te “ l’ i-taglia ” doveva per forza c’entrare in qualche modo...
beta 10 mesi fa su tio
@york11 È esattamente quello che succede i ITALIA ! Dove c'é da mangiare ci si butta dentro a pesce e ci si ABBUFFA . Quindi vedi che CENTRA COME SI FA A GNAM, GNAM , GNAM . Buona notte !
jena 10 mesi fa su tio
spero che qualcuno faccia ricorso... 100 mio buttati via, se le FFS vogliono veramente lavorare in TI che se lo paghino.
Mattiatr 10 mesi fa su tio
@jena Le FFS non vogliono lavorare in Ticino, è il Ticino che vuole mantenere le FFS sul territorio per garantire lavoro specializzato, prestigio al cantone (una fabbrica tecnologica in più), meno discussioni, ...
SosPettOso 10 mesi fa su tio
Se proprio deve andare così, spero che a FFS venga solo dato il diritto di superficie in modo che non abbiano più la possibilità di ripetere il giochetto facendo speculazione immobiliare con terreni ricevuti in regalo...
Nadia Peverelli 10 mesi fa su fb
12 astenuti su 80? È tutto dire
bananasplit 10 mesi fa su tio
Il Ticino ha avuto la Battaglia dei Sassi Grossi e da Leventinesi l' abbiamo vinta ! Ora calate le braghe a Meyer che, a suo dire si fanno le Officine a Castione . Si xchè é il Padreterno : - ( Vai Referendum che, vinceremo e Politici favorevoli tutti a casa, Diam voce alla Leventina !
gabola 10 mesi fa su tio
Ma quel giorno che vorrò fare un capannone posso chiedere i soldi allo stato? Ma ste FFS vogliono fare i grandi coi soldi degli altri? Galleria e fora danee,nuove officine e fora danee,poi pretendi la puntualita e casca l'asino
Thor61 10 mesi fa su tio
@gabola Questo è modo di "Privatizzare" degli stati! Loro incassano e tu (Che paghi tutto questo) ti incassi! Triste ma vero, almeno finchè nessuno si lamenta davvero.
Mattiatr 10 mesi fa su tio
@Thor61 Loro incassano? Chi LORO?¶ Diciamo che il sito della confederazione parla piuttosto chiaramente di chi è il proprietario privato dell FFS e da chi partono tutti i complotti che voi vi immaginate.
Thor61 10 mesi fa su tio
@Mattiatr Era già scritto, ma mi ripeto. Loro sono gli STATI, tutti non solo quello Svizzero che fanno FINTA di privatizzare per spartirsi l'incasso lasciando al popolo le spese. Il vero privato fa tutto con il PROPRIO denaro, i complotti (O chiamali come meglio credi) ESISTONO altrimenti spiegati come mai accade quello appena sopra descritto. La cosa davvero triste è che NESSUNO si lamenta o protesti. Se non stato stato ancora abbastanza chiaro prova a chiedere cosa devi fare e quanto ti costa metterti in proprio, poi confrontalo con quello che fa lo stato con i tuoi /nostri soldi, FFS, Swisscom, Billag e TANTO, TANTO altro in cui lo stato è il MAGGIOR se non unico azionista.
lügan81 10 mesi fa su tio
E pensare che eventualmente si potevano pagare con i soldi di rimborsopoli e invece nulla nisba nada, c'è chi intasca e chi invece scuce e basta cest la vie en cet canton
Bibo 10 mesi fa su tio
@lügan81 Eh sì, erano 100 milioni di rimborsi... mah...
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-07 19:47:22 | 91.208.130.89