Tipress
L'area a Castione in cui sorgeranno probabilmente le nuove Officine
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO
LUGANO
1 ora
Un certificato di eccellenza
La certificazione HIRA3 per la sicurezza subacquea è stata consegnata oggi alla SSS Lugano
CONFINE
4 ore
Allagamenti a Como, smottamenti sul lago
Il maltempo colpisce duro nella fascia di frontiera
PONTE CHIASSO
4 ore
Ricercato per omicidio, in manette
Un cittadino russo è stato fermato mentre lasciava il Ticino, spacciandosi per greco
CANTONE
6 ore
Vota Merlani! «Smentisco»
Il medico cantonale sgombera il campo dalle voci che lo danno in corsa per il 2023
CANTONE
8 ore
I vaccinati in cliniche e ospedali? Il dato sarà pubblico
Dal prossimo 1. agosto è prevista la pubblicazione sulla pagina dell'autorità sanitaria ticinese
FOTOGALLERY
RIVA SAN VITALE
9 ore
Il tempo così così non li ha fermati
Traversata del Ceresio: in 120 si sono tuffati questa mattina a Riva San Vitale
CANTONE
10 ore
Riaperto il passo del Lucomagno
Il collegamento stradale era stato chiuso sabato pomeriggio a causa di una frana
CANTONE / URI
11 ore
Anche oggi sull'A2 si sta in coda
Traffico verso sud, con attese al portale nord del San Gottardo e al valico di Chiasso-Brogeda
FOTO
CADENAZZO
1 gior
Scontro tra due veicoli: danni e disagi al traffico
L'incidente è avvenuto questo pomeriggio attorno alle 17
CANTONE / URI
1 gior
«Il giorno con meno ore di coda è il martedì»
Il traffico dei vacanzieri è tornato al livello pre-pandemia, al San Gottardo ma anche alla frontiera
CANTONE
1 gior
Chiuso il passo del Lucomagno
Sul versante ticinese è caduta una frana
FOTO
CANTONE
1 gior
La Via Alta Vallemaggia è realtà
L'inaugurazione dell'itinerario ha avuto luogo oggi a Fusio
CANTONE
1 gior
Maltempo: in vista un pomeriggio e una serata di allerta 3
Su tutto il territorio si prevedono temporali stazionari con possibile grandine, forte vento e caduta di fulmini.
CHIASSO
1 gior
La lenta (e congestionata) marcia verso sud
Lunghe colonne tra Mendrisio e Chiasso e verso il Ticino in questo inizio di fine settimana.
LOCARNO
2 gior
Clinica Santa Chiara: Swiss Medical Network estromesso dal CdA
Fuori il CEO del gruppo Dino Cauzza. Lo comunica la parte lesa stessa.
PONTO VALENTINO
2 gior
Il dottor Ostinelli invita sull'Arca: «Non sarà un ritrovo di "no vax"» promette
L'associazione organizza domani il primo evento pubblico e gratuito: «Il tempo delle polemiche è finito» dice il medico
CANTONE
2 gior
Pochi radar, ma un po' ovunque
Controlli in tutti e gli otto distretti ticinesi tra il 26 luglio e il primo agosto.
CANTONE
2 gior
Ticinesi diretti a sud: «Dopo la prima dose, su richiesta, un certificato parziale»
Il Cantone reagisce ai cambiamenti annunciati ieri dal Governo italiano. Le spiegazioni del Sic
CANTONE
2 gior
Moody's conferma il rating Aa2
L'agenzia ha evidenziato diversi punti di forza, ma anche l'alto livello di debito del Canton Ticino.
CANTONE
2 gior
Case anziani: visite giornaliere di nuovo possibili
Il Medico cantonale ha deciso di allentare le direttive che riguardano alcune strutture sociosanitarie ticinesi.
LUGANO
2 gior
Spurghi a lago, ma che cos’è quest’odorino qui?
L'ultimo inquinamento spinge i consiglieri leghisti a chiedere lumi sulle acque poco chiare che finiscono nel Ceresio
BELLINZONA
2 gior
«Così proviamo a far vivere (e sorridere) Bellinzona»
Non solo Castle On Air. Da qualche settimana al Parco Urbano c'è il lounge garden B'easy.
BELLINZONA
2 gior
«Non si poteva trovare una soluzione che tenesse conto degli interessi di tutte le parti?»
L'MPS ha inoltrato un'interpellanza sul tema dei parcheggi in zona ponte tibetano
CANTONE
22.01.2019 - 18:410
Aggiornamento : 19:56

Officine, via libera ai 100 milioni

Il Gran Consiglio, con qualche «mal di pancia», ha approvato il credito per la realizzazione del nuovo stabilimento industriale delle FFS

BELLINZONA - Nessuna sorpresa dell’ultima ora. Nonostante alcune opposizioni isolate, e qualche «mal di pancia», il Gran Consiglio ha approvato oggi il credito di 100 milioni per la realizzazione del nuovo stabilimento delle Officine FFS. Il decreto (al quale è stato aggiunto un quarto articolo, che sintetizza i due emendamenti presentati dai deputati Michele Guerra e Fiorenzo Dadò) è stato accolto con 58 voti favorevoli, 10 contrari e 12 astensioni.

«Siamo fermi da 10 anni» - Negata la sospensione con rinvio della trattanda - proposta da Matteo Pronzini -, il relatore del rapporto Bixio Caprara (PLR) ha sottolineato come «il punto di forza» del progetto sia stato quello di «proporre una soluzione sostenibile», ricordando in particolare il valore «decisivo» del criterio di prossimità in materia di manutenzione leggera per quanto concerne la (probabile) scelta di Castione.

La situazione «è ferma da 10 anni» ha invece ricordato il co-relatore Daniele Caverzasio, che portando l'adesione a maggioranza del gruppo leghista ha sottolineato come il legislativo oggi fosse chiamato a «decidere e dare una visione chiara a quei lavoratori e a quelle famiglie, che potranno forse guardare con più serenità al futuro delle Officine».


L'esito del voto sul credito di 100 milioni

«Un'opportunità da cogliere» - Nel proprio intervento, anche il consigliere di Stato Christian Vitta ha sottolineato il fattore «opportunità», ribadendo come «la politica, il Governo e il Gran Consiglio si siano adoperati per garantire le migliori prospettive per le Officine, pensando soprattutto a preservare i posti di lavoro» e «consolidare i legami con la realtà industriale».

Sul medesimo fattore ha insistito anche Claudio Zali, che ha posto in particolare l’accento su come l’attuale ubicazione delle Officine abbia ormai «mostrato i propri limiti». Il capo del Dipartimento del territorio si è inoltre soffermato sulla questione del prezzo dei terreni, ritenuto «eccessivo» da alcuni deputati, sottolineando invece come la decisione «in futuro sarà ricordata come una scelta di grande lungimiranza».

Dialogo con le FFS - Nel complesso approvato dal plenum è stato incluso anche l'emendamento (accolto con 78 voti a favore e un'astensione) presentato da Raffaele De Rosa (PPD), che chiedeva al Consiglio di Stato di «avviare le trattative con le FFS e l’autorità federale per rilanciare le opere di completamento della tratta Bodio-Biasca-Castione». Nel corso del lungo dibattito, il deputato popolare democratico ha definito quello sul credito come un «voto di fiducia, che speriamo non venga tradita».

Non hanno invece ottenuto la fiducia del plenum gli emendamenti presentati dai deputati Omar Terraneo (PLR) e Bruno Storni (PS).

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 2 anni fa su tio
Raccogliamo le firme. Gli inciuci tra la città di Bellinzona, il governo cantonale e le FFS stanno dimostrando i limiti: il cantone non ha voluto o saputo difendere gli interessi del Ticino :perdita di posti di lavoro, ulteriore spreco di terreni in una zona già sotto pressione, abbandono di una zona industriale già disponibile, senza limiti e suscettibile di ampliamento, abbandono di una zona periferica del cantone che necessita di nuovi investimenti.Le postille votate sono come il vento che in questi giorni spazza il cantone.
casi89 2 anni fa su tio
consiglio ai leventinesi.lasciate perdere le ffs di meyer.piutosto concentratevi magari di come contattare peter spuhler della stadlerrail.lui e il grande re delle ferrovie in tutto il mondo.e lui che ha portato migliaia di posti di lavoro nei suoi stabilimenti.io penso che lui ha le capacità di portare lavoro alla ex monteforno.contatatelo!!!!
zip 2 anni fa su tio
Piantatela con questa storia delle officine Le officine devono non più esistere devo andare nella svizzera tedesca Ma volete capire che ci sono altre cose da pensare non solo alle officine Vergognatevi
elvicity 2 anni fa su tio
ma quelli degli 12 astensioni non avevano il coraggio di dire di NO?
Tato50 2 anni fa su tio
Scusami ma tra natel e febbre mi sono incasinato. La risposta per te è sopra-;))
Tato50 2 anni fa su tio
Se poi ci sono Consiglieri Federali che, da quanto si dice, hanno un bel terreno proprio li, magari la scelta non è stata casuale . A pensar male a volte.....
Nmemo 2 anni fa su tio
Da subito il sedime delle Officine ha fatto gola ai notabili e ora è tempo di sgomberare. Le maschere sono state tolte.
ugobos 2 anni fa su tio
a loro mica interessano i 230 posti di lavoro. con la lia quanti ne sono spariti a causa delle loro leggi cretine? a loro interessa il terreno per costruire palazzine per poi mettere non so chi visto che i giovani scappano dal ticino. per favore politici andate a vedere cosa fanno in ch interna? visto che chi va la non torna più.
KilBill65 2 anni fa su tio
Non ci sono parole!!!.....Gianni Frizzo combatti con i tuoi ex colleghi e non dategliela vinta!!!......Forza e coraggio....
casi89 2 anni fa su tio
bravi.vi siete fatti infinocchiare da meyer.e caprara diventera il prossimo ceo delle ffs?avete perso ogni dignita piegandovi a quell energumeno fallito di meyer.perche voi che rapresentate il popolo non vi prendete con lui un sabbatical sulla luna?
Tato50 2 anni fa su tio
E andremo a votare per salvaguardare il verde ammucchiando case e palazzi a due metri di distanza. Qui, in pochi minuti, hanno distrutto 100'000 mq di verde !!!
Mattiatr 2 anni fa su tio
@Tato50 Prima o poi doveva capitare, oramai i piani e i fondovalle sono uno schifo alla mercé di chi costruisce.
beta 2 anni fa su tio
Uno schifo di soluzione per ingrassare chi ci tetterà alla grande ! A Lanquart ci sono delle officine ferroviarie, SIMILI a quelle di Bellinzona e nessuno, nemmeno per l'anticamera del rimasuglio cervello , pensa di smantellarle o spostarle . Solo in ... " i - taglia " si può pensare di arrivarci .
york11 2 anni fa su tio
@beta Ovviamente per quelli come te “ l’ i-taglia ” doveva per forza c’entrare in qualche modo...
beta 2 anni fa su tio
@york11 È esattamente quello che succede i ITALIA ! Dove c'é da mangiare ci si butta dentro a pesce e ci si ABBUFFA . Quindi vedi che CENTRA COME SI FA A GNAM, GNAM , GNAM . Buona notte !
jena 2 anni fa su tio
spero che qualcuno faccia ricorso... 100 mio buttati via, se le FFS vogliono veramente lavorare in TI che se lo paghino.
Mattiatr 2 anni fa su tio
@jena Le FFS non vogliono lavorare in Ticino, è il Ticino che vuole mantenere le FFS sul territorio per garantire lavoro specializzato, prestigio al cantone (una fabbrica tecnologica in più), meno discussioni, ...
SosPettOso 2 anni fa su tio
Se proprio deve andare così, spero che a FFS venga solo dato il diritto di superficie in modo che non abbiano più la possibilità di ripetere il giochetto facendo speculazione immobiliare con terreni ricevuti in regalo...
bananasplit 2 anni fa su tio
Il Ticino ha avuto la Battaglia dei Sassi Grossi e da Leventinesi l' abbiamo vinta ! Ora calate le braghe a Meyer che, a suo dire si fanno le Officine a Castione . Si xchè é il Padreterno : - ( Vai Referendum che, vinceremo e Politici favorevoli tutti a casa, Diam voce alla Leventina !
gabola 2 anni fa su tio
Ma quel giorno che vorrò fare un capannone posso chiedere i soldi allo stato? Ma ste FFS vogliono fare i grandi coi soldi degli altri? Galleria e fora danee,nuove officine e fora danee,poi pretendi la puntualita e casca l'asino
Thor61 2 anni fa su tio
@gabola Questo è modo di "Privatizzare" degli stati! Loro incassano e tu (Che paghi tutto questo) ti incassi! Triste ma vero, almeno finchè nessuno si lamenta davvero.
Mattiatr 2 anni fa su tio
@Thor61 Loro incassano? Chi LORO?¶ Diciamo che il sito della confederazione parla piuttosto chiaramente di chi è il proprietario privato dell FFS e da chi partono tutti i complotti che voi vi immaginate.
Thor61 2 anni fa su tio
@Mattiatr Era già scritto, ma mi ripeto. Loro sono gli STATI, tutti non solo quello Svizzero che fanno FINTA di privatizzare per spartirsi l'incasso lasciando al popolo le spese. Il vero privato fa tutto con il PROPRIO denaro, i complotti (O chiamali come meglio credi) ESISTONO altrimenti spiegati come mai accade quello appena sopra descritto. La cosa davvero triste è che NESSUNO si lamenta o protesti. Se non stato stato ancora abbastanza chiaro prova a chiedere cosa devi fare e quanto ti costa metterti in proprio, poi confrontalo con quello che fa lo stato con i tuoi /nostri soldi, FFS, Swisscom, Billag e TANTO, TANTO altro in cui lo stato è il MAGGIOR se non unico azionista.
lügan81 2 anni fa su tio
E pensare che eventualmente si potevano pagare con i soldi di rimborsopoli e invece nulla nisba nada, c'è chi intasca e chi invece scuce e basta cest la vie en cet canton
Bibo 2 anni fa su tio
@lügan81 Eh sì, erano 100 milioni di rimborsi... mah...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-25 23:03:00 | 91.208.130.85