Tipress
CANTONE
05.03.2017 - 09:090
Aggiornamento : 10:39

«Sicurezza privata in ambiti sensibili? No grazie»

Il partito comunista, riferendosi al caso dell'Argo 1, chiede al Consiglio di Stato di «valutare il divieto di esternalizzare» in alcuni settori

BELLINZONA - Il caso dell'Argo 1 continua a fare discutere, soprattutto in ambito politico. Stavolta a prendere posizione è Massimiliano Ay, deputato del partito Comunista in Granconsiglio, che con una mozione richiede al Governo di « valutare il divieto per l’ente pubblico di esternalizzare mandati ad agenzie di sicurezza private perlomeno in ambiti sensibili».

«Appaltare la gestione della sicurezza ad aziende private può facilmente rivelarsi pericoloso, come peraltro casi recenti hanno dimostrato» - scrive Ay nella mozione. «Quello della sicurezza è infatti un settore estremamente delicato che non può limitarsi alla mera repressione, ma necessita di una adeguata formazione psico-pedagogica (e non solo) riguardante la gestione dei conflitti, che peraltro dubitiamo possa essere acquisita con le sole 8 ore di psicologia e 5 di diritto previste nella formazione», specifica il deputato comunista.

Il Partito comunista propone «di vietare espressamente nella legge ogni forma, anche solo tendenziale, di privatizzazione di ambiti attualmente coperti dal monopolio della forza pubblica». Ma non solo. «Vogliamo anche di proibire tout court all'ente pubblico di esternalizzare mandati ad agenzie di sicurezza private in ambiti considerati come sensibili, quali possono essere ad esempio i centri per richiedenti l’asilo, laboratori di ricerca con presenza di sostanze tossiche, istituti scolastici e altre strutture ritenute particolari in quanto legate a contesti potenzialmente fragili».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
limortaccituoi 3 anni fa su tio
Giusto. Non sempre mi trovo d'accordo coi comunisti, ma sono d'accordo che spesso gli agenti di sicurezza non sono sufficientemente formati o selezionati per gestire situazioni sensibili e delicate. Per diventare poliziotto ci sono determinati test e criteri di selezione ai quali sottoporsi, per diventare agente di sicurezza è tutt'altra storia.
Tarok 3 anni fa su tio
ahhh mi mancava il compagno AY finito il carnevale torniamo più pugnaci.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-22 09:05:16 | 91.208.130.85