tipress
CANTONE
09.09.2020 - 11:210
Aggiornamento : 13:47

Il mattone in Ticino va male

Transazioni in calo nel secondo trimestre 2020. I dati dell'Ustat

LUGANO - Il settore immobiliare in Ticino ha accusato il colpo del Covid. Nel secondo trimestre di quest'anno le transazioni immobiliari sono calate del 14 per cento, scendendo a livelli mai visti da 17 anni. 

A renderlo noto è l'Ufficio cantonale di statistica. Tra aprile e giugno le vendite immobiliari nel nostro cantone sono state 978, ossia 165 in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. È dall'inizio del 2003 che non si scendeva sotto le mille unità. 

In particolare, a calare sono state le vendite di proprietà per piani (meno 21 per cento, 408 unità). Con un totale di 900,6 milioni di franchi, il valore delle transazioni registra una flessione del 2,3 per cento (21,6 milioni in meno).

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-01 10:23:02 | 91.208.130.87