Cerca e trova immobili

LOSTALLO/MESOCCOA13 chiusa probabilmente per mesi. Si teme il blocco degli approvvigionamenti

23.06.24 - 10:09
Sono intanto riprese in mattinata le ricerche dei tre dispersi a Sorte. All'appello mancano una coppia e un'anziana
AFP
A13 chiusa probabilmente per mesi. Si teme il blocco degli approvvigionamenti
Sono intanto riprese in mattinata le ricerche dei tre dispersi a Sorte. All'appello mancano una coppia e un'anziana

LOSTALLO/MESOCCO - Mentre sono riprese stamattina le ricerche delle tre persone ancora disperse sotto le macerie a Sorte, si inizia a fare la conta non tanto dei danni, quanto delle tempistiche che ci vorranno per ritrovare un barlume di normalità dopo la massiccia alluvione che ha colpito la Mesolcina.

Dopo la frana a Mesocco, che ha devastato un tratto di circa 200 metri dell'autostrada A13, nella Svizzera orientale c'è ora il pericolo di un blocco degli approvvigionamenti. È quanto teme il presidente dell'Associazione svizzera dei trasportatori stradali (Astag), Thierry Burkart, interpellato dalla “SonntagsBlick”. Anche il traffico merci, infatti, risente della chiusura autostradale che, secondo la polizia cantonale dei Grigioni, durerà probabilmente diversi mesi.

«Ciò che ora serve - sottolinea Burkart - è una buona gestione del traffico da parte dell’Ufficio federale delle strade. L’asse nord-sud è già molto stretto. La situazione peggiorerà notevolmente».

Lunedì potrebbero iniziare i lavori - Considerata la durata dei lavori sull'A13, insomma, è ancora più importante che inizino rapidamente. Stando a Lorenzo Quolantoni, portavoce dell'USTRA, i primi interventi potrebbero iniziare dopo il fine settimana. «Dipende dal livello dell'acqua del fiume, deve essere sufficientemente basso perché ne va della sicurezza dei lavoratori», ha spiegato al "Blick".

Quolantoni non si sbilancia sulla riapertura del tratto autostradale, ma non si parla certo di giorni. Attualmente si sta ancora valutando l'entità del danno.

Nelle ricerche impiegati cani, droni ed elicotteri - Le ricerche sospese durante la notte, sono intanto riprese all'alba con l'impiego di cani, droni ed elicotteri, come dichiarato stamattina da un portavoce della polizia cantonale grigionese all'agenzia Keystone-ATS.

Aanche l'esercito sta sostenendo le operazioni di ricerca con elicotteri, secondo quanto annunciato dal Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) su X.

Ad essere particolarmente colpita è la zona di Lostallo e tutte le sue frazioni. Mancano ancora all'appello una coppia e un'anziana signora.

Oggi il consigliere federale Ignazio Cassis e i presidenti dei governi grigionese Jon Domenic Parolini e ticinese Christian Vitta visiteranno le zone colpite. Una conferenza stampa è prevista per le 14.00 a Roveredo.

L'asse del San Bernardino resta chiuso, deviazione verso San Gottardo - Sia l'autostrada A13 che la strada cantonale in Mesolcina sono ancora chiuse al traffico oggi. L'asse del San Bernardino rimane quindi bloccato e l'USTRA raccomanda come alternativa quello del San Gottardo, mentre le FFS valutano un ampliamento dell'offerta di treni.

In primo luogo si tratta di esaminare la durata della chiusura dell'A13, ha dichiarato oggi Lorenzo Quolantoni. Si stanno vagliando anche altre rotte alternative all'A2 e alla galleria del San Gottardo.

Inoltre l'USTRA collabora con le autorità cantonali e comunali interessate per trovare soluzioni per la popolazione locale. Alcuni paesi restano difatti isolati via strada anche oggi. Da sud si tratta di quelli fino a Lostallo incluso, mentre da nord si può arrivare solo fino a Mesocco, ha spiegato all'agenzia un portavoce della polizia cantonale grigionese.

Stando al "SonntagsBlick" le ferrovie federali svizzere (FFS) stanno intanto analizzando se le capacità sull'asse nord-sud debbano essere adeguate. La notizia è stata confermata alla Keystone-ATS da un portavoce, il quale ha precisato che le FFS valuteranno nei prossimi giorni se a causa dei danni all'A13 dovuti alle intemperie i viaggiatori ripiegheranno sui treni, e se in vista delle vacanze estive a nord delle Alpi vada potenziato il traffico ferroviario lungo l'asse del San Gottardo.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE