Cerca e trova immobili

SVIZZERAIl tasso ipotecario di riferimento nei contratti di locazione sale all’1,5 %

01.06.23 - 08:35
L'indice è in crescita di 0,25 punti percentuali. In tutta la Svizzera gli affitti vengono stabiliti in base a questo valore.
TiPress
Fonte ats
Il tasso ipotecario di riferimento nei contratti di locazione sale all’1,5 %
L'indice è in crescita di 0,25 punti percentuali. In tutta la Svizzera gli affitti vengono stabiliti in base a questo valore.

BERNA - Sembrano esserci brutte notizie per tutti gli inquilini della Svizzera.

Il tasso d'interesse di riferimento applicabile ai contratti di locazione è salito infatti all'1,5%, rispetto all'1,25% precedente, ha annunciato oggi l'Ufficio federale delle abitazioni (UFAB) in un comunicato stampa. Questo indicatore si basa sul tasso di interesse medio ponderato per le ipoteche in Svizzera, calcolato ogni trimestre.

Quando è stato introdotto nel 2008, il tasso d'interesse di riferimento era del 3,5%. Da allora è sceso costantemente fino a raggiungere l'1,25% da marzo 2020. «Di conseguenza, i locatori hanno in linea di principio (...) il diritto di aumentare l'affitto di circa il 3%, a condizione che il canone attuale sia basato sul vecchio tasso di riferimento dell'1,25%», ha spiegato l'UFAB. Se l'affitto si basa su un vecchio tasso più alto di quello attuale, si ha diritto a una riduzione.

Se il tasso viene aumentato, può essere aumentato solo l'affitto netto (escluse le spese di riscaldamento e le spese non incluse nel contratto di locazione). In concreto, un aumento del tasso di interesse di riferimento dall'1,25% all'1,5% comporta un incremento del canone di locazione del 3% (esclusi altri fattori di costo).

Altre variabili da considerare - Un affitto mensile di 2'000 franchi può quindi, in linea di principio, essere aumentato di 60 franchi, con un costo aggiuntivo di 720 franchi in un anno. Ci sono poi altri fattori che possono portare a un adeguamento dell'affitto: l'aumento dell'indice dei prezzi al consumo e l'aumento generale dei costi (il 40% del rincaro dall'ultimo adeguamento può essere trasferito sull'affitto).

Dove controllare i tassi - Il tasso ipotecario di riferimento e il tasso d'interesse medio in base al quale viene calcolato sono pubblicati trimestralmente dall'Ufficio federale delle abitazioni (UFAB) sul sito: www.tassodiriferimento.admin.ch.

Unificato dal 2008 - Dal 10 settembre 2008 in tutta la Svizzera il tasso ipotecario di riferimento per la determinazione delle pigioni è stato unificato e ha sostituito quello precedentemente determinante nei singoli Cantoni per le ipoteche a tasso variabile. 

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Rid_KS-CH 12 mesi fa su tio
Io in tutti questi ultimi anni di discesa del tasso NON ho visto una diminuzione degli affitti (anzi).

Dav 12 mesi fa su tio
morale della favola io pago

Libero 12 mesi fa su tio
C’è proprio bisogno di alzare i prezzi fino ora erano quasi gratis gli affitti

Lello 12 mesi fa su tio
mi fa ridere a pensare tutti quelli che alzavano la voce quando sono scesi,ora si nasconderanno in cantina o si faranno avanti come in precedenza?

Swissabroad 12 mesi fa su tio
Risposta a Lello
Quando sono scesi era un diritto del conduttore richiedere la riduzione e un dovere del locatore applicarla se il tipo di contratto lo prevedeva, così come oggi si possono aumentare, se previsto contrattualmente (quelli non indicizzati al 100%). Poi ognuno tira l'acqua al proprio mulino.
NOTIZIE PIÙ LETTE