CANTONEFinti concorsi all'EOC: «Si punta a persone facilmente raggirabili»

23.01.23 - 16:22
«Custodi o figure non a contatto con la tecnologia». Queste le posizioni richieste. Le mail? «Rivolte esclusivamente a frontalieri»
TiPress
Finti concorsi all'EOC: «Si punta a persone facilmente raggirabili»
«Custodi o figure non a contatto con la tecnologia». Queste le posizioni richieste. Le mail? «Rivolte esclusivamente a frontalieri»

BELLINZONA - Tutto inizia con una mail nella propria casella di posta elettronica. Poi l'invito ad aprire un allegato. All'interno la mano tesa da parte di un'agenzia che promette, dietro il pagamento di una specifica somma, l'accesso a un concorso di lavoro (fasullo) aperto dall'Ente Ospedaliero Cantonale (EOC). I mittenti? Tutti frontalieri, come spiega al telefono Baroum Mrad, responsabile del Servizio protezione dati e Privacy dell'EOC.

Numerose segnalazioni
«Come ne siamo venuti a conoscenza? Singoli utenti ci hanno chiesto, tramite telefonate o mail, se fossero concorsi veri», ci spiega Mrad. «Le segnalazioni sono arrivate a diverse delle nostre sedi per cui non è stato possibile quantificarle con esattezza. Nella sede generale le mail sono state 7/8. Le telefonate? Tante». Trattandosi di truffe tentate o messe a segno in Italia, non esistono cifre relative al numero di persone che hanno sborsato denaro invano.

Figure a bassa specializzazione
Le figure ricercate? Non medici o infermieri, sottolinea Mrad, ma posizioni per cui non è richiesta una particolare specializzazione. «Nel concorso si faceva riferimento alla ricerca di un custode o di altre figure che non sono a contatto con la tecnologia. Una truffa pensata dunque per adescare chi non è in grado di riconoscere mail di phishing».

Il logo EOC e una mano per tutte le pratiche
E-mail relativamente credibili, tuttavia, anche grazie all'ausilio del logo dell'EOC. «Tramite pagamento si prometteva un aiuto per presentarsi al colloquio, la navetta per la trasferta e anche una mano con l'ufficio permessi e con il Cantone per il disbrigo di tutte le pratiche. La gente pensava che la collaborazione fosse reale, ma l'EOC non si avvale di terzi. Se c'è una posizione aperta la si trova sul nostro sito e basta», prosegue il responsabile.

L'Ente Ospedaliero intanto si è mosso. Inizialmente mediante "awareness" (consapevolezza) interna, informando già da dicembre il personale. «Abbiamo poi ritenuto che fosse importante segnalarlo anche alla popolazione che, crediamo, dovrebbe essere maggiormente resa attenta su questo tipo di truffe, sempre più frequenti».

COMMENTI
 
MAHE93 1 sett fa su tio
Ma non mi stupirebbe manco se l‘annuncio fosse reale, eoc tutta mafia. Nel mio reparto c erano 3 svizzeri resto badilandia. Quindi secondo me ci hanno provato davvero ma poi hanno cominciato a girar voci e per difendersi ne fanno uscire un teatrino
Marecalmo 1 sett fa su tio
Ma ci lavori ancora all'EOC? Se si, corri presto ai ripari e licenziati vista la considerazione che hai verso chi ti da la paga a fine mese
Se7en 1 sett fa su tio
…. devi già essere un bel pir.a a cascarci in certi annunci
Se7en 1 sett fa su tio
… si certo l’EOC se sei ticinese manco se li paghi ti assumono e parlo soprattutto al livello amministrativo, poi in altri settori non credo cambi poi molto …
MAHE93 1 sett fa su tio
Vero io sono entrato perche conoscevo il caporeparto che conosceva l altro caporeparto che prima lavorava x l eoc. Se no prima mandavo mail su mail non mi prendeva nessuno (manca personale cit)
MAHE93 1 sett fa su tio
Poi vai al colloquio ti fanno parlare in tutte le lingue svizzere, voglio proprio vedere se per assumere un badola gli parlano francese e tedesco al colloquio.. infatti in estate era un caos nessuno voleva occuparsi dei pazienti tedeschi
Marecalmo 1 sett fa su tio
Ho lavorato all'EOC per diversi anni, in ambito infermieristico ma soprattutto in ambito amministrativo (a Bellinzona, stabile di via Lugano). Sono stato assunto grazie alle mie competenze in seguito allo scrutinio del mio CV, non per conoscenze o raccomandazioni. Quasi la totalità dei miei colleghi erano ticinesi, e dal momento che mantengo tuttora i rapporti con alcuni di loro (ho cambiato lavoro per mia scelta) so che la situazione non è cambiata nel tempo. Mi chiedo quindi da cosa nasca il tuo commento... da un semplice sentito dire o da un rifiuto ad una tua candidatura?
Bilbo 1 sett fa su tio
Be gli affari veri si fanno a 4 occhi dietro una cena o caffé, mica per email…
1963hcap 1 sett fa su tio
(seguito del commento precedente spedito per errore siccome incompleto!) si riferisca a dei "destinatari" definendoli "mittenti" mi crea un certo fastidio a livello lessicale... mi spiace, non so resistere dal dire la mia se incontro degli errori commessi da chi dovrebbe "palleggiare" al meglio questo nostro spesso bistrattato idioma... !!!
1963hcap 1 sett fa su tio
Ecco io non mi lancio nel dare giudizi su quanti, non molto a conoscenza di come vengano indetti da noi i concorsi nei settori statali e affini, possono venir facilmente adescati ed indotti a credere quasi a tutto, ben coscienti di come vadano certe cose alle loro latitudini (vedansi buste da allungare che non contengono certo dei CV in formato UE!)... però che un articolista ai riferisca
Maria Concetta 1 sett fa su tio
bene! sé sono così bambi da cascarci cavoli loro....gnucchi!
NOTIZIE PIÙ LETTE