Immobili
Veicoli
Prove d'emergenza all'aeroporto di Locarno

LOCARNOProve d'emergenza all'aeroporto di Locarno

26.05.22 - 10:24
Martedì è stata testata l'efficacia della collaborazione fra operatori dell'aviazione e i servizi di pronto intervento.
DT
Prove d'emergenza all'aeroporto di Locarno
Martedì è stata testata l'efficacia della collaborazione fra operatori dell'aviazione e i servizi di pronto intervento.

LOCARNO - Un aereo che impatta violentemente con il suolo e prende fuoco presso l’Aeroporto cantonale di Locarno. È successo martedì, ma fortunatamente si trattava solo di un esercizio d'emergenza, come riferisce oggi il Dipartimento del territorio (DT). La prova, denominata “Lotta antincendio e servizi di soccorso negli aerodromi svizzeri”, aveva quale scopo la verifica dell’efficacia del lavoro combinato tra operatori d’aviazione e quelli di pronto intervento degli enti esterni all’Aeroporto cantonale di Locarno.

Lo scenario - Nel tardo pomeriggio di un giorno infrasettimanale, in prossimità del termine dei regolari orari di servizio dell’aeroporto, un velivolo monomotore equipaggiato di paracadute balistico (sistema BLS) è in fase di atterraggio sulla pista centrale in erba. All’ultimo momento il pilota decide di dare piena potenza per riprendere quota. Qualcosa non va per il verso giusto e il velivolo impatta violentemente col suolo. Dal motore si sprigionano immediatamente delle fiamme. Sebbene il numero di persone coinvolte nell’incidente non sia ancora noto, appare, tuttavia, subito chiaro che il pilota è ferito. Alcuni controllori di Skyguide presenti nella Torre di controllo assistono all’accaduto e danno immediatamente l’allarme.

Prontamente interviene il picchetto incidenti dell’aeroporto, seguito dal servizio autoambulanza, dalla REGA, dalla Polizia cantonale e dai pompieri. Il fatto che il velivolo sia equipaggiato di un paracadute balistico (munito di carica esplosiva) implica dapprima la messa in sicurezza del sistema - un’operazione, questa, eseguita da uno specialista di AeLo Maintenance SA - e successivamente il soccorso dei feriti. Sul luogo dell’incidente si recano pure gli inquirenti del Servizio d’inchiesta svizzero sulla sicurezza (SISI), incaricati di svolgere le indagini, nonché di coordinare la rimozione del relitto e di tutte le sue parti.  

Lotta antincendio e servizi di soccorso - In ossequio alla direttiva “Lotta antincendio e servizi di soccorso negli aerodromi svizzeri” emanata dall'UFAC, l'esercente dell'Aeroporto Cantonale di Locarno è tenuto ad effettuare periodicamente (di norma a cadenza triennale) un esercizio d'emergenza completo. Di principio vanno coinvolti, oltre al servizio soccorso e antincendio dell'aeroporto, anche i rispettivi enti professionali esterni subentranti in tali casi. In occasione dell’esercizio 2022, il picchetto delle Forze Aeree (FA), Base Aerea di Locarno, non è stato coinvolto, benché nei suoi orari di prontezza sia in grado d’intervenire anche in caso d’incidente con traffico civile.

Organizzatori e partecipanti - Organizzato dal Servizio soccorso e antincendio dell’Aeroporto Cantonale di Locarno e dal Servizio soccorso e lotta incendio aeroportuale dell’Aeroporto internazionale di Ginevra (SSLIA), in osservanza alla direttiva dell’Ufficio federale dell’aviazione civile (UFAC), all’esercizio hanno partecipato: il Capo Campo, il sostituto Capo Campo, nonché il servizio soccorso e antincendio civile dell’Aeroporto Cantonale di Locarno, Skyguide Locarno, il Servizio informazioni aeronautiche (C-AIS), il personale della ditta di manutenzione velivoli (AeLo Maintenance SA), agenti della Polizia cantonale e militi del Corpo pompieri di Locarno, soccorritori del Servizio Ambulanza Locarno e Valli, un equipaggio di picchetto della REGA Base Ticino e alcuni ispettori del Servizio d’inchiesta svizzero sulla sicurezza (SISI).

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO