Archivio Depositphotos
MURALTO
14.09.2020 - 13:430

In manette un affittacamere delle prostitute

L'arresto è stato effettuato lo scorso 9 settembre a Muralto. Nell'operazione sono anche scattate tre denunce

MURALTO - In Ticino e in Mesolcina metteva a disposizione una decina di appartamenti non autorizzati per l'esercizio della prostituzione. Stiamo parlando di un 55enne cittadino spagnolo residente nei Grigioni che lo scorso 9 settembre è finito in manette a Muralto, nell'ambito di un'operazione anti-prostituzione. Ne danno notizia oggi il Ministero Pubblico e la polizia cantonale ticinese.

Nei suoi confronti si ipotizzano i reati di usura, promovimento della prostituzione ed esercizio illecito della prostituzione. La misura restrittiva della libertà è nel frattempo già stata confermata dal giudice dei provvedimenti coercitivi.

Nel corso dell'operazione - alla quale hanno preso parte agenti della polizia cantonale grigionese e delle polizie comunali di Lugano, Muralto e Chiasso - tre persone (due di nazionalità rumena e una di nazionalità spagnola) sono state denunciate al Ministero pubblico per esercizio illecito della prostituzione.

L'inchiesta è coordinata dal sostituto procuratore generale Nicola Respini.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-20 10:21:16 | 91.208.130.87