Immobili
Veicoli

CANTONENegli ultimi sette anni «non si è mai vendemmiato così presto»

24.11.22 - 10:24
Le considerazioni del Cantone e dell'IVVT: i risultati della vendemmia 2022 sono buoni
Archivio TiPress
Negli ultimi sette anni «non si è mai vendemmiato così presto»
Le considerazioni del Cantone e dell'IVVT: i risultati della vendemmia 2022 sono buoni

BELLINZONA - Uno stato sanitario molto buono, una buona gradazione media delle uve, e buoni quantitativi (seppur qualche difficoltà in più nel Sottoceneri).

La Sezione dell’agricoltura del Dipartimento delle finanze e dell’economia (DFE) e l’Interprofessione della Vite e del Vino Ticinese (IVVT) hanno commentato con soddisfazione i risultati della vendemmia 2022.

Nella Svizzera Italiana la vendemmia 2022 ha prodotto 6'237’566 kg di uva, di cui 5'271’955 kg di Merlot. La gradazione media del Merlot con 22.3 Brix (93.3 Oe) risulta nettamente superiore rispetto allo scorso anno (+1.7 Brix) e anche alla media decennale (+1.2 Brix). 

Quella di quest'anno è stata una stagione calda, molto soleggiata e abbastanza secca, soprattutto nel Sottoceneri e in particolare in alcune zone del Mendrisiotto. Il germogliamento è avvenuto leggermente in ritardo rispetto alla media decennale a causa delle temperature di marzo ed aprile nella norma e la persistente assenza di precipitazioni. L'inizio nelle cantine è arrivato presto: negli ultimi sette anni non si è mai vendemmiato così presto. La vendemmia si è poi protratta sino in ottobre per la raccolta delle varietà tardive, le quali hanno potuto ottenere livelli di maturità molto alti.  

Più nel dettaglio, come anticipato, lo stato sanitario delle uve consegnate in tutto il Cantone è stato tra buono e molto buono. La gradazione media delle uve conferite è stata buona e tra le migliori dall’inizio delle misurazioni. I quantitativi del Merlot sono stati superiori del 5.7% in confronto al 2021 ma inferiori del 4.9% della media decennale.

Maggiori informazioni sulla vendemmia 2022 sono riscontrabili sul sito www.ti.ch/agricoltura.

 

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE