Cerca e trova immobili

CANTONEMoody's conferma l'AA2 per il Ticino

07.06.22 - 13:29
L'agenzia di rating ha situato il nostro Cantone «in una fascia d'alta qualità, con prospettiva stabile».
Ti-Press
Moody's conferma l'AA2 per il Ticino
L'agenzia di rating ha situato il nostro Cantone «in una fascia d'alta qualità, con prospettiva stabile».

BELLINZONA - L’agenzia Moody's ha confermato anche per il 2022 il rating AA2 al Canton Ticino, situandolo «in una fascia di alta qualità» con una «prospettiva stabile» che riflette «l'obiettivo di raggiungere l'equilibrio finanziario» entro il 2025. La valutazione di Moody's - riferita oggi dal Dipartimento delle finanze e dell'economia (DFE) in una nota - è stata allestita sulla base delle analisi dei dati del consuntivo 2021 e sulle prime informazioni relative alla gestione 2022.

I punti di forza - La situazione finanziaria del Cantone si basa su quattro pilastri. Tra i punti di forza rilevati dall'agenzia di rating troviamo un'economia forte e diversificata, una buona governance con un elevato grado di flessibilità finanziaria e un onere del debito moderato, una solida gestione finanziaria e del debito e infine un'esposizione relativamente bassa alle conseguenze del conflitto ucraino. «Il Ticino - rileva Moody's - ha già dimostrato in passato di essere in grado di mettere in atto le misure necessarie a ristabilire l'equilibrio finanziario».

«Rischi moderati» - Accanto agli aspetti positivi l’Agenzia considera un «rischio moderato» la marcata esposizione inerente le passività contingenti (BancaStato, AET, IPCT). Il buon accesso del Cantone ai mercati finanziari e la gestione conservativa del debito mitigano i rischi derivanti dai livelli d'indebitamento e dalle passività potenziali.  

La soddisfazione del DFE - Il DFE - commentando i risultati emersi dal rapporto (è possibile visualizzarlo qui) - prende atto «con soddisfazione» della conferma del rating AA2, tanto più considerando il difficile contesto attuale segnato da turbolenze a livello geopolitico e ancora influenzato dagli effetti della pandemia che ha caratterizzato gli ultimi due anni. «Tale rating - conclude il Dipartimento - consente al Ticino di continuare a godere di un accesso facilitato al mercato dei capitali e una maggiore disponibilità di finanziamento a condizioni economiche più vantaggiose». 

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE