Immobili
Veicoli

CANTONEIndia e la sua famiglia possono restare in Ticino

08.02.22 - 11:44
Berna ha riconosciuto il caso di rigore. Saranno dunque rilasciati i relativi permessi di dimora B
Archivio Tipress
CANTONE
08.02.22 - 11:44
India e la sua famiglia possono restare in Ticino
Berna ha riconosciuto il caso di rigore. Saranno dunque rilasciati i relativi permessi di dimora B

BELLINZONA - India e la sua famiglia potranno restare in Ticino. La Segreteria di Stato della migrazione di Berna (SEM) ha infatti riconosciuto il caso di rigore, accogliendo il preavviso positivo dell'ufficio della migrazione della Sezione della popolazione. Verranno pertanto rilasciati i relativi permessi di dimora B ai componenti della famiglia. Il Dipartimento delle istituzioni comunica la decisione che Berna ha preso lo scorso 4 febbraio.

India, oggi diciannovenne, è originaria della fascia di confine tra l'etiopia e l'Eritrea. Da dieci anni era in attesa di un permesso di asilo, unitamente al fratello Nuhusien e alla madre Munaja. Di recente, la sua domanda era stata rifiutata, nonostante la famiglia si fosse ben integrata nelle varie località in cui aveva vissuto (Biasca, Cadro e Morbio Inferiore).

Del caso si è parlato molto. E l'intera vicenda ha assunto un'importante rilevanza pubblica. Una prima interpellanza al Consiglio di Stato era stata presentata dai deputati Angelica Lepori, Simona Arigoni e Matteo Pronzini (Mps-Pop-Indipendenti). Poi anche Anna Biscossa (PS) e cofirmatari avevano chiesto al Governo di intervenire. E infatti di recente le autorità cantonali avevano dato preavviso favorevole alla permanenza in Ticino della giovane e della sua famiglia.

Alla fine di gennaio la questione era pure passata dal Gran Consiglio, dove era stata votata (e approvata con cinquanta favorevoli) una risoluzione urgente e interpartitica, che si schierava al fianco della giovane India. La risoluzione era firmata da deputati PPD (Giorgio Fonio, Sabrina Gendotti, Maddalena Ermotti Lepori) e del PLR (Maristella Polli).

CORRELATI
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO