Immobili
Veicoli

CANTONE"Giù le mani dalle nostre pensioni! No ad AVS21", ora c'è il Comitato

11.01.22 - 16:46
Ne fanno parte i principali sindacati e diversi partiti oltre alla Rete Nateil14giugno
tipress
CANTONE
11.01.22 - 16:46
"Giù le mani dalle nostre pensioni! No ad AVS21", ora c'è il Comitato
Ne fanno parte i principali sindacati e diversi partiti oltre alla Rete Nateil14giugno

LUGANO - Il 4 gennaio è stato ufficialmente lanciato il referendum contro il progetto AVS21 che prevede l’innalzamento dell’età di pensionamento delle donne a 65 anni. «Si tratta di uno smantellamento a spese delle donne a cui seguiranno ulteriori attacchi ai diritti pensionistici dell’insieme della popolazione», sottolinea il neo-costituito Comitato"Giù le mani dalle nostre pensioni! No ad AVS21"*.

«AVS21 non è che l’inizio – aggiungono in un comunicato stampa odierno - sono già previsti il pensionamento a 67 anni per tutti e ulteriori riduzioni delle rendite delle casse pensioni. L’aumento dell’età di pensionamento significa mediamente 1200 franchi in meno all’anno per ogni donna».

Per il Comitato, l'obiettivo delle «forze conservatrici» è evidente: «far lavorare tutti più a lungo, con un reddito da pensione inferiore. Prima colpendo le donne, poi colpendo tutti».

Da qui l'invito a firmare subito il referendum tramite il sito: https://www.rendite-delle-donne.ch oppure a passare direttamente alle bancarelle che saranno presenti a Bellinzona (viale Stazione), Locarno (largo Zorzi), Lugano (piazza Dante) e Mendrisio (piazzale alla Valle) il 14 e 15 gennaio, così come il 28 e 29 gennaio.

* Il Comitato ticinese è per ora composto dai sindacati Ocst, Syndicom, SEV, SSM, Sisa, Unia, USS-TI, Vpod, dai partiti ForumAlternativo, Partito Comunista, Partito Operaio e Popolare, Partito Socialista, Verdi e dalla Rete Nateil14giugno. Si invitano le organizzazioni interessate a farne parte a contattare: segretariato@uss-ti.ch

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO