CADENAZZOLe Forze Speciali hanno sbagliato qualcosa

16.06.21 - 17:25
All'ex postribolo Monnalisa era in corso un'esercitazione "top secret" dei corpi scelti
tipress
Le Forze Speciali hanno sbagliato qualcosa
All'ex postribolo Monnalisa era in corso un'esercitazione "top secret" dei corpi scelti
L'addestramento si è svolto all'interno dell'immobile, nei locali del ristorante. Cosa è andato storto? L'ipotesi dell'errore umano

CADENAZZO - Le forze speciali dell'esercito svizzero sono abituate alle esercitazioni estreme. Scenari atomici, apocalittici, attentati terroristici. Ieri sera, invece, hanno scelto una location "a luci rosse" e qualcosa è andato storto. Il disastro è successo per davvero. 

Attorno alle 22 all'interno dell'ex postribolo Monna Lisa a Cadenazzo sono divampate le fiamme: oggi la Polizia cantonale ha confermato in una nota che l'incendio, divampato nella zona nord dell'edificio e poi propagatosi al bosco soprastante, è stato causato dai militari nel corso dell'addestramento notturno. 

L'ex postribolo, ceduto all'asta nel 2019 alla banca Raiffeisen, è utilizzato dall'esercito e dalla Polizia cantonale. Le esercitazioni avvengono «abbastanza regolarmente» fa sapere la portavoce dell'esercito Delphine Allemand. Nei giorni scorsi, in particolare, si è svolto sul posto un addestramento delle Forze Speciali. L'incidente è avvenuto all'interno di quello che un tempo era il ristorante del postribolo. 

Sull'incidente è stata aperta un'inchiesta della Giustizia militare, l'ipotesi è che alcuni dei macchinari impiegati nel corso dell'esercitazione abbiano causato lo scoppio del rogo. Gli inquirenti stanno valutando le cause, e la possibilità di un errore umano. Sulla tipologia di esercitazione «non forniamo dettagli per ragioni di segretezza» spiega Allemand. 

Le Forze Speciali sono un corpo scelto dell'Esercito svizzero con sede a Isone, al comando del colonnello Nicola Guerini. Selezionate con test rigidissimi, sono note per l'addestramento ferreo e sono specializzate nella protezione dei civili, esplorazioni speciali, soccorso e rimpatrio di cittadini svizzeri all'estero. 

Un livello d'intervento che richiede un addestramento continuo. In passato però, le esercitazioni sul Monte Ceneri e dintorni hanno causato non pochi interventi anche da parte dei "colleghi" della Polizia e dei Vigili del fuoco. Nel gennaio 2020 un'esercitazione con mine anti-uomo ha causato un incendio di grosse dimensioni sul Monte Tiglio. 

Nel dicembre 2018 un altro incendio era scoppiato nella zona a uso dell'esercito in val Sardena, sopra Isone. Le fiamme avevano divorato ben 27 ettari di bosco e pascolo. Per fortuna in entrambe le occasioni, così come ieri sera a Cadenazzo, non ci sono stati feriti. «Ora attendiamo l'esito dell'inchiesta per capire cosa non ha funzionato» conclude Allemand.

 

NOTIZIE PIÙ LETTE