Immobili
Veicoli

VERNATELo strano caso del sindaco Cossi

15.04.21 - 10:35
Si dimette. Poi ci ripensa. Ora chiede una specie di commissariamento da parte del Cantone.
Ti-Press (archivio)
Lo strano caso del sindaco Cossi
Si dimette. Poi ci ripensa. Ora chiede una specie di commissariamento da parte del Cantone.
Alla vigilia delle elezioni la situazione è parecchio confusa nel Comune malcantonese.

VERNATE - Il sindaco dà le dimissioni. Poi ci ripensa. A Vernate, nel Malcantone, è in corso un piccolo terremoto politico. Con Giovanni Cossi in prima linea. Tutto questo a pochi giorni dalle elezioni comunali. «Si tratta di un unicum in Ticino – sostiene il diretto interessato –. Mi sono accorto che qualcuno, appartenente al mio gruppo politico (Vernate Domani), mi remava contro». 

Le dimissioni di Cossi, che recentemente ha avuto problemi di salute, inizialmente erano state accettate dal Municipio. Ora l'Esecutivo si trova a dover far fronte al ritiro delle stesse dimissioni. Ritiro giustificato con il miglioramento dello stato di salute del sindaco. Secondo Cossi «il ritiro, per legge, non può essere rifiutato». 

Una situazione controversa che potrebbe anche fare sbucare un candidato all'ultimo minuto al posto dello stesso Cossi. Il sindaco, al quale era stato proposto anche un periodo di qualche mese di pausa, non ci sta e mira a questo punto ad elezioni tacite. Con una specie di commissariamento da parte dello Stato. «Un funzionario nominato dal Cantone potrebbe avere pieni poteri sulla gestione corrente». Situazione dunque estremamente confusa. Tutto si deciderà, forse, nelle prossime ore. 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO