tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
TICINO/GRIGIONI
7 ore
Mauro Gianetti turbato: «Questa foto fa venire i brividi»
Sassi sul Passo del Lucomagno, dove negli ultimi giorni è passato per ben due volte il Tour de Suisse.
CANTONE
8 ore
«Chiunque gioca sulle paure finisce per vincere»
Legge sul terrorismo, Paolo Bernasconi preoccupato: «Si rischia di arrivare a controllare perfino gli animalisti».
TICINO/GRIGIONI
9 ore
Cadono sassi sulla strada del Passo del Lucomagno
Proprio in giornata da quel punto era transitata la carovana ciclistica del Tour de Suisse.
CANTONE
11 ore
Pensioni del Consiglio di Stato: «Si volta pagina»
La Legge sulla previdenza dei membri del Consiglio di Stato ha incassato il 52.1% di voti a favore
CANTONE
12 ore
Tre no e due sì dal Ticino
Le urne hanno respinto la legge sul Co2 e le iniziative agrarie. Favorevoli invece alla legge Covid e di polizia.
LUGANO
14 ore
Demolizione ex Macello, spunta un'altra telefonata
La polizia avrebbe chiamato un impiegato comunale tra le 20.00 e le 20.30.
CANTONE
16 ore
Prima notte tropicale e oggi qualche ora di canicola
Nel pomeriggio sono attese temperature massime fino a 34 gradi.
FOTO E VIDEO
CHIASSO
17 ore
Anziano leggermente intossicato dal fumo a Chiasso
L'incendio, divampato questa mattina nella cantina di una palazzina di via Soldini, è stato domato dai pompieri.
CANTONE
18 ore
In Ticino altri tre casi e zero decessi
Gli ospedali cantonali accolgono attualmente un solo paziente. Le cure intense sono vuote da due settimane.
FOTO E VIDEO
CANTONE
18 ore
I centauri ticinesi ricordano Jason Dupasquier
L'Associazione Motociclisti Ticinesi ha voluto realizzare un piccolo gesto simbolico in memoria del giovane pilota.
CANTONE
20 ore
Quei falsi profili di Rapelli che sono spuntati su Facebook
La ditta ticinese lancia l'allarme ai propri clienti: «Non siamo noi. Non partecipate al concorso».
CANTONE
12.03.2021 - 19:300
Aggiornamento : 21:40

«La terza ondata è dietro l'angolo»

Contagi in aumento del 30 per cento in Ticino. Raffaele De Rosa invita alla prudenza

Da Berna misure «contraddittorie» per il Direttore del DSS. Sugli allentamenti «andrebbero riviste le priorità». Intanto gli indicatori epidemiologici preoccupano, ma «la campagna vaccinale è pronta a un cambio di passo» forniture permettendo

BELLINZONA - Allentamenti in vista, ma con tempistiche incerte. Il Consiglio federale ha lanciato una patata bollente ai Cantoni, chiamati a esprimere i loro pareri entro l'inizio di settimana prossima sulle nuove misure messe in consultazione.

Per il Consiglio di Stato ticinese si prospetta, insomma, un altro weekend di lavoro extra e discussioni. Il direttore del DSS Raffaele De Rosa non nasconde una certa perplessità, davanti al piano di allentamenti proposto da Berna. «Ho trovato il messaggio un po' ambiguo e contraddittorio» commenta a tio.ch/20minuti. «Da un lato si è preso atto che la situazione sanitaria è fragile e incerta, peggiore di quanto auspicato. Dall'altro si sono messe sul tavolo più aperture di quelle prospettate due settimane fa». 

Avrebbe auspicato una maggiore prudenza?

«Sono gli indicatori epidemiologici a imporlo. Nell'ultima settimana in Ticino, ad esempio, i contagi sono aumentati del 30 per cento. Sappiamo che le nuove varianti sono molto più contagiose, e hanno ormai una prevalenza del 70 per cento sul totale dei casi registrati. Anche il tasso di positività e l'incidenza si sono deteriorati». 

Berset ha parlato apertamente di terza ondata. 

«Gli indizi non mancano e devono far riflettere. Ricordo come in autunno siamo passati rapidamente da zero contagi a un picco di 388 ospedalizzazioni nel giro di poche settimane. Il rischio della terza ondata va affrontato e gestito, ed è importante che le misure rimangano ben proporzionate alla situazione epidemiologica». 

Questa è la posizione che sosterrà con i colleghi di governo?

«In seno al Consiglio di Stato abbiamo avuto sempre un confronto sincero e siamo sempre riusciti a pervenire a una sintesi. C'è grande sensibilità e attenzione per tutti gli aspetti in gioco, non ultimi quelli economici e sociali. La voglia di tornare alla normalità ci accomuna tutti, ma non bisogna fare il passo più lungo della gamba. Il rischio, altrimenti, è di un'apertura a yo-yo come in Italia, dove la Pasqua sarà di nuovo blindata». 

In Ticino non c'è lo stesso rischio?  

«Al momento è difficile fare previsioni. Va detto che però, nell'ambito degli allentamenti, andrebbero stabilite delle priorità. È stata prospettata la riapertura delle manifestazioni, con un limite di 150 persone all'aperto e 50 al chiuso. In un'ottica di priorità avrei visto meglio semmai un'apertura dei ristoranti, con piani di protezione rinforzati, magari anche solo a pranzo. Sarebbe un grosso aiuto all'economia».

La campagna vaccinale procede, intanto. Ma sembra non metterci completamente al riparo.

«Le vaccinazioni sono uno dei pilastri della nostra strategia, non l'unico. Gli altri sono limitare i contatti, testare di più. Inoltre la campagna vaccinale come abbiamo visto è condizionata dall'andamento delle forniture, che non dipendono da noi».

Oggi il farmacista cantonale Zanini ha prospettato la copertura totale della popolazione, in Ticino, per l'inizio dell'estate. 

«Siamo fiduciosi. Anche se finché le dosi non sono stoccate in Ticino, la garanzia al 100 per cento non c'è. Ma abbiamo ricevuto rassicurazioni confortanti dalla Confederazione, e contiamo di passare alla "fase 4" con la vaccinazione dei malati cronici ad alto rischio nelle prossime settimane. Con i centri cantonali aperti entro fine mese (quattro: oltre a Giubiasco, già operativo, anche Locarno, Lugano e Mendrisio ndr.) siamo pronti a un cambio di passo e potremo accelerare ulteriormente. Questo a patto che i rifornimenti da Berna ce lo permettano».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-14 04:18:37 | 91.208.130.87