Immobili
Veicoli
La sfida dei musei: «La gente ha bisogno di cultura»

CANTONELa sfida dei musei: «La gente ha bisogno di cultura»

04.03.21 - 10:04
Coi recenti allentamenti delle restrizioni, i musei hanno riaperto i battenti. È ripartita anche la Da Vinci Experience
Foto Davide Giordano
CANTONE
04.03.21 - 10:04
La sfida dei musei: «La gente ha bisogno di cultura»
Coi recenti allentamenti delle restrizioni, i musei hanno riaperto i battenti. È ripartita anche la Da Vinci Experience

LUGANO - Con le restrizioni anti-coronavirus scattate lo scorso 22 dicembre, si era completamente fermata anche la cultura. Ma ora i recenti allentamenti hanno permesso la riapertura delle strutture museali.

«In questo periodo abbiamo temuto di non riuscire a riaprire nei termini previsti, quantomeno per sfruttare il periodo primaverile» ci dice Vania Tonello, coordinatrice della mostra Da Vinci Experience promossa dalla gcevents di Muralto e che da ieri (fino al prossimo 30 maggio 2021) accoglie nuovamente i visitatori negli spazi del Centro esposizioni di Lugano.

La mostra «ha riaperto alla grande» assicura Tonello, spiegando che «in molti hanno accolto positivamente l'opportunità di potersi nuovamente immergere nell'arte e nella cultura: la gente ne aveva bisogno». E infatti durante il primo giorno di riapertura numerose persone hanno scelto di visitare l'esperienza Da Vinci. Una mostra che permette di fare «un tuffo nel passato, nel Rinascimento».

E i visitatori sono arrivati non soltanto dal Ticino ma anche dal resto della Svizzera. Proprio una persona proveniente da oltre San Gottardo ci dice: «Senza la cultura e la possibilità di recarsi in altri paesi, il lockdown è stato orribile». Le sale della Da Vinci Experience lo hanno impressionato: «È fantastica».

Così anche altri visitatori, che affermano soprattutto di aver ritrovato volentieri il contatto col mondo dell'arte e con le mostre. «Questi allentamenti li sto vivendo con lo spirito del “finalmente”».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO