Immobili
Veicoli

CANTONEUn «cammino pacifico» da Tremona a Bellinzona per avere «giustizia»

07.03.20 - 10:45
Da anni un contenzioso contrappone Petra Weiss alla sua inquilina.
tipress
Un «cammino pacifico» da Tremona a Bellinzona per avere «giustizia»
Da anni un contenzioso contrappone Petra Weiss alla sua inquilina.
Ora vuole che lo Stato si pieghi serimente sulla sua situazione.

MENDRISIO - Nota ceramista, Petra Weiss è balzata a più riprese alla ribalta delle cronache negli ultimi anni per il lungo contenzioso giudiziario che la contrappone all'inquilina della sua abitazione nel nucleo storico di Tremona. Tre anni or sono, l'artista era persino entrata in sciopero della fame per affermare il proprio diritto di visita all'immobile, che vorrebbe vendere. 

Ora, la 72enne percorrerà un «cammino pacifico» a piedi da Tremona a Bellinzona per consegnare al Cancelliere dello Stato, Arnoldo Coduri, una «lettera con riflessioni e interrogativi che scaturiscono da questa assurda situazione», recita un comunicato. Circa 50 km, quelli dal villaggio momò alla capitale, che Weiss percorrerà in tre tappe: oggi da Tremona a Lugano, domenica da Lugano a Rivera e lunedì da Rivera a Bellinzona. Martedì la consegna: «Quando possibile, il cammino si svolgerà su sentieri e strade secondarie, con tappe per i pranzi e i pernottamenti», fa sapere.

Una copia della lettera della ceramista sarà consegnata anche al presidente del Consiglio di Stato, Christian Vitta, al presidente del Gran Consiglio, Claudio Franscella, e alla direttrice della Divisione Giustizia, Frida Andreotti. Come ricordato anche nella puntata di "Patti Chiari" di RSI di venerdì sera, nel novembre scorso Petra Weiss si è vista dare ragione in tre provvedimenti che la contrapponevano alla sua inquilina: sui difetti dell'abitazione, la disdetta per mora e lo sfratto. La controparte, tuttavia, ha impugnato i verdetti in appello.

Da quando, cinque anni fa, l'artista ha ereditato l'abitazione dalla madre non sarebbe mai riuscita a visitarla con i possibili acquirenti, che pure non mancherebbero. Secondo quanto da lei affermato, inoltre, l'inquilina avrebbe depositato all'Ufficio di conciliazione in materia di locazione solo 12mila dei 24mila franchi di pigioni dovuti. Oltre alla lettera che consegnerà a Bellinzona, Petra Weiss ha lanciato anche una petizione per attirare l'attenzione sulla propria situazione.     

COMMENTI
 
volabas 2 anni fa su tio
Con molto meno dei soldi spesi finora ,pagava due energumeni di quelli giusti e lo sfratto era fatto in pochi minuti. Alle volte la legge ti invoglia a fare quello che non vorresti. E comunque aveva un avvocato senza palle e incompetente o qualcosa suona strano
Nmemo 2 anni fa su tio
Ci sono mezzi giuridici che dovrebbero portare allo sfratto coatto. Qualcosa non sembrerebbe chiaro.
Marta 2 anni fa su tio
...e aspettare che esca di casa e poi chiamare tecnico e far sostituire le serrature? a tanta sfacciataggine bisogna rispondere con le stesse armi!
Verena 2 anni fa su tio
Quando l'inquillina e fuori casa Io chiamerei la polizia, e direi che ho sentito un sparo (o qualche rumore strano) in casa. Cosi quando arrivano penso che la proprietaria puo prendere l'occasione e entrare in casa. Anche se forse salta una multa, almeno ha potuto visitare la sua casa ;-)
francox 2 anni fa su tio
Potremmo darle un a mano. Festicciola a Tremona, con meno di 150 partecipanti....a sera?
F/A-18 2 anni fa su tio
Aspetta che esce di casa e cambia i cilindri, stacca riscaldamento, acqua e corrente, riempi la casa di gas lacrimogeno oppure metti del rumore martellante in un locale blindato, giorno e notte, tic tac tic tac tic tac tic tac tic tac, vedrà che scappa....
lalumpi 2 anni fa su tio
Capita anche il contrario... con me i proprietari dell’appartamento erano tutti carini e disponibili finché ho firmato il contratto, poi simpatia e rapporti ridotti a zero... ora vorrei andarmene ma purtroppo sono legata a un contratto... che schifo...
francox 2 anni fa su tio
fatti buttar fuori, non è difficile.
miba 2 anni fa su tio
In sostanza siamo messi come in certi paesi, quando qualcuno ti occupa la casa poi non lo scrosti più. Evviva le nostre istituzioni a cui piace un mondo sguazzare nella burocrazia!
Tarok 2 anni fa su tio
cara sig.ra weiss ha tutta la mia solidarietà. io ho un inquilino che non paga l’affitto da tre anni accampando mille scuse e mille ricorsi. è il sistema malato che permette ai furbetti di giocare con i codicilli, spesso vincendo per esaurimento della controparte. per questo meglio un locale sfitto che mal affittato. attenti piccoli proprietari!
Tato50 2 anni fa su tio
Mi piacerebbe sapere il parere della Commissione dei diritti degli inquilini, che blatera tanto per diminuire gli affitti e si scaglia sui proprietari, cosa ne pensa di un'inquilina del genere ;-((
Frankeat 2 anni fa su tio
Vista l'età e visto il periodo, le conviene fare la camminata in solitaria e non incontrare nessuno.
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO