Tipress Archivio
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
7 ore
Falsa partenza: anziani respinti al supermercato
Alcuni over 65 hanno tentato "l'assalto" già questa mattina, dopo l'annuncio del governo. «Ritornate il 14 aprile»
CANTONE
8 ore
In 2'500 in una piazza virtuale a sentire Davide Van De Sfroos
Riascoltatevelo su PiazzaTicino.ch
GAMBAROGNO
9 ore
La nuova Cinque Fonti non cambia idea
Il nuovo Consiglio di Fondazione segue il vecchio e respinge la richiesta di reintegro del direttore
CANTONE/URI
10 ore
In viaggio verso il Ticino: nessuno fa dietrofront
Gli appelli degli scorsi giorni avrebbero però portato a una netta diminuzione del traffico lungo l'A2
SVIZZERA
10 ore
Congedo paternità: «Il referendum non si può invalidare»
Il Tribunale federale non è entrato in materia sul ricorso. Deluso il Partito socialista neocastellano
AVEGNO-GORDEVIO
12 ore
Rimossi gli striscioni di Dadò: «Grave censura»
I messaggi mettevano in guardia i turisti sui rischi del nuovo coronavirus: «Popolo ticinese preso in giro».
VIDEO
CANTONE
12 ore
Merlani positivo al Covid-19
In questo momento il medico cantonale si trova in isolamento al proprio domicilio e continua l'attività professionale
GRONO (GR)
12 ore
Venerdì di passione sulle strade del Moesano
Ad ambo i portali del San Bernardino si registrano controlli. Grigliate vietate.
CANTONE
13 ore
Sei mozioni socialiste per contrastare il virus
Oltre all'emergenza sanitaria ed economica, la pandemia manda in crisi anche la socialità.
VIDEO
LUGANO
14 ore
Covid-19, il video della 29enne intubata
Mariella Montano torna a casa dopo la degenza, con tanto di cure intense, alla Moncucco. E lancia un nuovo appello.
CANTONE
14 ore
Anche l'EOC ricorre al lavoro ridotto
La richiesta riguarda 400 collaboratori
LUGANO
15 ore
Produttori locali e consumatori s'incontrano su chilometrozero.ch
È un'iniziativa promossa dalla Città di Lugano per favorire l'utilizzo di nuovi canali durante l'emergenza
LUGANO
15 ore
Una boccata d'ossigeno per le attività cittadine
Nel primo semestre 2020 le tasse per l'occupazione dell'area pubblica non saranno riscosse
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
16 ore
Con l'auto nel vigneto
È accaduto questa mattina sulla strada collinare sopra Monte Carasso.
CANTONE/SVIZZERA
16 ore
Svizzeri (e soprattutto i ticinesi) favorevoli alla geolocalizzazione
Lo dice un sondaggio: la violazione della sfera privata nella lotta al coronavirus è ben vista se limitata nel tempo
FOTO
AVEGNO GORDEVIO
16 ore
Il monito ai vacanzieri: «Vuoi finire in ospedale?»
Si tratta di un'iniziativa del granconsigliere Fiorenzo Dadò: «Manca un intervento incisivo e perentorio delle autorità»
BELLINZONA
16 ore
Sportelli chiusi nella settimana di Pasqua
Bellinzona ha deciso una chiusura straordinaria dell'Amministrazione comunale tra il 14 e il 17 aprile.
CANTONE
16 ore
«Ecco perché il Covid-19 è più letale per gli uomini»
Dati epidemiologici suggeriscono che le differenze tra i sessi siano legate al diverso funzionamento degli ormoni.
CANTONE
17 ore
I genitori separati criticano il governo
L'associazione Agna contro il Dipartimento delle istituzioni: «Poca attenzione in un momento difficile»
CANTONE
18 ore
Coronavirus, 219 decessi e 2'714 contagi
Nelle ultime 24 ore si registrano 8 nuove vittime e un aumento di 55 casi positivi
CANTONE
18 ore
Shopping, lavoro e... aperitivi: ora passa tutto dallo smartphone
Un sondaggio intende comprendere l'impatto della tecnologia sulla nostra vita durante l'emergenza Covid-19
CANTONE
19 ore
Vaccino per il coronavirus, la Svizzera accelera (se serio)
Introduzione prioritaria per un prodotto approvato da un'agenzia di alta qualità.
CANTONE/SVIZZERA
21 ore
Covid-19, in Ticino "solo" 150 multe
Siamo il cantone più colpito, e la popolazione riga dritto. A livello federale oltre 2000 sanzioni
CANTONE
21 ore
Dopo il Covid-19, saremo tutti più poveri?
L’economista Sergio Rossi: «Diversi imprenditori non riescono più a pagare i propri fornitori. È un effetto a catena»
CANTONE
22 ore
Famiglie in difficoltà: «L'assegno non arriva»
Il grido d'aiuto di alcune famiglie bisognose. Lo Ias: non risultano ritardi. Dove sta l'inghippo?
MENDRISIO
1 gior
«Gli anziani? Mai così soli»
L'esperienza di un'assistente di cura: «All'inizio trattata da appestata. Ora si fidano di nuovo»
ALTO MALCANTONE
1 gior
L'Alto Malcantone si blinda
Il Comune è dovuto correre ai ripari a causa di un numero sempre maggiore di assembramenti.
CANTONE
1 gior
Non è consigliato, ma gli over 65 potranno fare la spesa
Il Governo elimina l'esplicito divieto. E riserva per gli anziani la fascia oraria mattutina fino alle 10.00 nei negozi.
CANTONE
1 gior
«Prematuro parlare di riapertura»
Il sindacato punta il dito contro il mondo economico reo di esercitare «pressioni incomprensibili»
CANTONE
1 gior
Sospese le visite ai minori collocati in istituti
Stabilite le condizioni sul diritto di visita in tempo di pandemia
LUGANO
1 gior
Walking Lugano si veste d'autunno
La 14esima edizione è stata rinviata al 20 settembre
CANTONE
1 gior
Arriva ossigeno per la cultura
Dalla Confederazione un pacchetto milionario. Le imprese possono rivolgersi al Decs
CANTONE
1 gior
Droga e ottenimento illecito di prestazioni sociali, condannato
I reati erano stati commessi tra il 2017 e il 2019 a Chiasso, Bellinzona e in altre località del Canton Ticino
LUGANO
1 gior
L'appello al governo: «Bloccate tutto fino al 4 maggio»
La richiesta al Consiglio di Stato di ottanta medici, sindaci e deputati. «Momento cruciale, un ultimo sforzo».
CANTONE
1 gior
«Fanno turni da 12 ore, ma i nostri angeli stanno bene»
Il sindacato VPOD ha effettuato controlli e sopralluoghi negli ospedali Covid-19
CANTONE
1 gior
Coprifuoco (possibile) se saremo indisciplinati
«Se necessario, il Consiglio Federale può prendere qualsiasi provvedimento», ha spiegato la Professoressa De Rossa.
BELLINZONA
1 gior
L'azienda chiude, dipendenti obbligati a fare vacanza. Insorge l'MPS
Accuse al Municipio che per Pasqua chiude gli uffici obbligando il personale a conteggiare le assenze come ferie
GAMBAROGNO
1 gior
Una piattaforma per dare una mano
Una ditta di Vira Gambarogno ha creato un portale per mettere in contatto le persone che cercano e offrono aiuto.
CANTONE
1 gior
Cardiopatici e Covid: li aiutano a domicilio
La Fondazione Ticino Cuore mette a disposizione 100 saturimetri per misurare l'ossigeno nel sangue e intervenire
CANTONE / CONFINE
1 gior
Igienizzante sequestrato: «Era destinato al Ticino?»
Il sequestro allo scalo di Domodossola spinge Massimiliano Robbiani a interrogare il Governo
CANTONE
1 gior
Coronavirus, 211 decessi e 2'659 contagi
Nelle ultime 24 ore si registrano 13 nuove vittime e un aumento di 60 casi positivi
MONTE CARASSO
1 gior
Annullata l’edizione 2020 dell’Open Air Monte Carasso
La situazione di emergenza sanitaria e la relativa crisi economica ha portato gli organizzatori a questa decisione
FOTO
CANTONE
1 gior
La famiglia si vede con il tablet
Gli ospiti sono in contatto con i parenti tramite i tablet. È inoltre possibile realizzare un biglietto d'auguri online
CANTONE
1 gior
Coronavirus, ecco come muoversi tra prodotti chimici e disinfettanti
Attenzione ai prodotti di scarsa qualità. Controlli sulla loro conformità verranno effettuati nei prossimi giorni
ORIGLIO
1 gior
«Troppa gente», il laghetto chiude
Il Municipio ha deciso di vietare gli accessi. Nei giorni scorsi «ancora troppa affluenza»
BELLINZONA
13.02.2020 - 06:010
Aggiornamento : 10:54

«Vita notturna in ginocchio, così ci state ammazzando»

L’imprenditore Gianni Morici apre il nuovo Peter Pan. Ma le prospettive per la movida ticinese sono cupe: «I giovanissimi non escono più»

BELLINZONA – A dicembre lo si era visto in lacrime per la chiusura del suo “Pit”, locale storico con 28 anni di musica alle spalle. Qualche mese dopo, l’imprenditore Gianni Morici può tornare, almeno in parte, a sorridere. Il Peter Pan ha trovato una nuova casa. Sempre a Bellinzona. All’ex Ramarro. «Dobbiamo ancora metterci in regola col nome – ammette Morici –. Ma il più è fatto. Siamo partiti». 

Il “Pit” era noto come un locale per la musica live. Siete riusciti a ricreare questa magica atmosfera?
«Ci abbiamo provato. E ci siamo resi conto che da una parte la gente ha sempre più voglia di musica dal vivo, dall’altra le band non hanno opportunità per esibirsi». 

Ecco, parliamo delle band…
«Noi le incoraggiamo. Organizzeremo anche un concorso. La band vincitrice riceverà come premio la possibilità di realizzare un album. Il grosso problema è che le band non hanno più spazi per esercitarsi. Per questo sono in calo».   

Si dice che il vostro sia un locale per over 25…
«L’età media è quella. Anche se non abbiamo preclusioni. Il fatto è che i giovanissimi non escono più. Non hanno più luoghi in cui divertirsi».

Perché?
«Forse sono stati troppo tartassati per via dell’alcol. Ecco, a me piacerebbe creare qualcosa anche per loro. Non è normale questa situazione. Non è così solo a Bellinzona, bensì in tutto il Ticino».

La possibilità di estendere gli orari di apertura dei bar ha aiutato un po’ tutti, no?
«No. Paradossalmente no. Succede che i bar ora possono stare aperti fino alle 2 e si mettono a fare anche attività da discoteca. Le discoteche, per non farsi rubare i clienti dai bar, aprono prima». 

Insomma, non si capisce più niente. 
«Ci si ruba i clienti a vicenda e basta. In passato, dapprima si andava al bar e poi si andava a ballare. Ora questo non esiste quasi più».

Questione decibel. Come viene vissuta?
«Il limite dei decibel imposto dalle autorità è praticamente impossibile da rispettare se si fa musica dal vivo. Queste regole ci stanno ammazzando e stanno mettendo in ginocchio la vita notturna. Molti gettano la spugna. È sempre più dura portare avanti un locale in Ticino». 

Lo ha dichiarato anche il suo collega Dan Harroch a Lugano, parlando anche di disparità… 
«Non credo nelle disparità. Tutti vengono controllati. Semplicemente ci sono leggi troppo rigide». 

Harroch ha parlato anche di locali in cui si ricicla denaro…
«Sono voci che girano da tempo. Ma di prove non ce ne sono». 

La movida ticinese ha un futuro roseo?
«Non mi pare proprio. Le autorità sono troppo severe. Tante persone hanno preso il “vizio” di stare a casa, di farsi una cena con gli amici e stop. Anche perché se poi escono, c’è il blocco di polizia e c’è gente che fa rissa».

È aumentata la violenza nei locali?
«Rispetto al passato adesso c’è in giro gente più frustrata che al venerdì e al sabato sera esce per attaccare briga. Un segno dei tempi. Capisco chi sceglie di non uscire, purtroppo». 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Giuseppe Fanelli 1 mese fa su fb
È ormai uno stato di polizia quindi passa la voglia di andare in giro, spendere soldi ma soprattutto è pieno di divieti, tolleranza zero, bar grigi e noiosi ed in oltre costosi.
Alys Snow 1 mese fa su fb
A me non è mai fregato niente di uscire, sinceramente
Mr Network 1 mese fa su fb
Sono drasticamente cambiate le priorità dei giovani,un tempo si aspettava solo il weekend per poter uscire e stare assieme agli amici che in settimana spesso non riuscivi nemmeno a vedere o sentire,ora si sentono 24h su 24h e il weekend lo passano in casa a guardar Netflix o a giocare alla Play..dispiace per i gestori dei locali ma non esistono più i giovani di un tempo e non è questione di soldi perchè probabilmente quelli di oggi ne hanno più di quelli di un tempo a disposizione,ma proprio di priorità e possibilità..
De Pietro Monica 1 mese fa su fb
Ma se sono sempre in giro (Locarnese).
don lurio 1 mese fa su tio
Non voglio fare i conti in tasca degli altri. Ma scusatemi : Tutti chiedono dove andiamo a fare gli Happy Hour, i shopping, il weekend. vacanza ecc. ecc. belle cose tutto bene ma per vivere pagare le tasse, cassa malati , Ma risparmiare … sappiamo benissimo il salario di ogni lavoratore . Io vedo degli impiegati che ogni giorno forse lontani da casa mangino al ristorante , fumano , ecc. ecc. , qualcuno mi dice come fa. : Ovvio se non ci vi é la possibilità di credito leasing il commercio si ferma . ma ditemi come fate a vivere…… senza voler mettere il naso nelle tasche private.
Elena Parlato 1 mese fa su fb
Abbassa I prezzi, fatti un po' di pubblicità e la gente arrivo. Guarda vengo pure io...
Karmen Goy 1 mese fa su fb
Siamo alla povertà ,,e di giorno è il caos
Davide Tronconi 1 mese fa su fb
Ma non c’è manco un posto che faccio un decente happy hour.. senza spendere 120ch per due bibite.. ovvio che si sta a casa..
Francesco Sconza 1 mese fa su fb
Davide Tronconi tirchio!
Cinzia Casalini 1 mese fa su fb
Non si esce più perché ci sono netflix, i videogiochi, Whatsapp, se esci spendi solo soldi.
Jason Solari 1 mese fa su fb
Mattias Mugnier Igor Ambrosetti jan dandrea noi nem al unione haaaa!!!
Vincenzo Calà 1 mese fa su fb
Politica ottusa.
Valerio Bronner 1 mese fa su fb
Quando hai il mondo intero nel palmo della tua mano, uscire per comunicare non è più necessario. Questo vale per i giovani. Un altro problema è che ci sono sempre più vecchi, che va bene, dico per interessi miei personali, ma che non si sa più dove metterli e i vecchi notoriamente spaccano i maroni😂 Cerchiamo, visto che saremo sempre di più, di non diventare vecchi spaccamaroni noi stessi. ✌️
Stefano Anolli 1 mese fa su fb
😔
Lames Galfetti 1 mese fa su fb
Ringraziamo i nostri politici
Marco Casartelli 1 mese fa su fb
Troppa gentaglia. Se guardi per sbaglio la persona sbagliata rischi una lite con conseguente pugno o coltellata. Siamo troppi e di troppe nazionalità. È già difficile andare d'accordo in famiglia. Figuriamoci così. Tante teste, un piccolo mondo. Sto bene a casa mia: pizza consegnata a casa (buonissima, meglio che in pizzeria) e TV. Per fare tutto questo fuori devo aprire un mutuo.
Luca Gilardi 1 mese fa su fb
E per forza non escono più, come fai due metri fuori dalla porta di casa già hai speso 100 fr, qua da noi!
Legenda Ramic 1 mese fa su fb
Luca Gilardi se non di più
Cuskic Boris 1 mese fa su fb
Greg De Biasi
Laura Favini 1 mese fa su fb
Moiretta Moira leggilo!
Moiretta Moira 1 mese fa su fb
Laura Favini non andiamo lontano anzi...
Laura Nasi 1 mese fa su fb
Certo che i giovanissimi (dai 16 anni) non anno alcuna possibilità di divertirsi alla sera. Tutti è vietato per loro E poi nascono i documenti falsi e le discoteche piene di ragazzi con docs falsi Ma è normale....ma sti geni delle autorità non ci arrivano a creare un luogo x i minorenni dove possano divertirsi con la musica e gli amici? No sempre e solo castigarli Caspita i posti c’erano 35 anni fa.....perché non farli ancora...
Gionny Morris 1 mese fa su fb
infatti
Gabriella Corti Faldo 1 mese fa su fb
Esattamente. Mia figlia ha 16 anni, e con i suoi amici si trovano a casa a turno (per fortuna sono bravi ragazzi). Ma è vero che non hanno un ritrovo come quelli che avevamo noi (per es. parlo del mendrisiotto)
Ronnie Grisanti 1 mese fa su fb
Le parole movida e ticinese assieme fanno davvero ridere
Marina Colucci 1 mese fa su fb
Siamo diventati un mondo di reclamoni,una volta si soportava di più!
Federica Brox 1 mese fa su fb
Non ci sono soldiiiii
Roberto R L Facchinetti 1 mese fa su fb
Non escono x i prezzi 😉 e certa gentaglia a piede libero!
Luca Civelli 1 mese fa su fb
Fanno bene,con la gente che gira dopo una certa ora...
gigipippa 1 mese fa su tio
Anche via sicura sta facendo le proprie vittime.
Francesco Albi 1 mese fa su fb
Ali vedi, non sei l’unico a meritarsi un 🌵 😉
Ali Spasmo Utebay 1 mese fa su fb
ahah... Gionny Morris attenzione a dire queste cose, se no il caffè ti manda un cactus anche a te ahahha
Ali Spasmo Utebay 1 mese fa su fb
Francesco Albi si incredibile questo Ticino !
Gionny Morris 1 mese fa su fb
Ali Spasmo Utebay bisogna chiudere su tutto e aprire farmacie.
Alessandro Conrad 1 mese fa su fb
... avrei tanto da dire pure io dal Mendrisiotto!
Andrea Grandi 1 mese fa su fb
Gionny Morris case anziani meglio ancora ☺️
Bayron 1 mese fa su tio
Quando é la sinistra a governare non può che finire così
crapadagat 1 mese fa su tio
Se la gente, anche i giovani, restano a casa, non è certo perché le leggi sono severe... è perché i santi immacolati gerenti di questi ritrovi mossi da spirito compassionevole non offrono un accidente. Prova ne è il fatto che quando nella bella stagione si fanno le cose per bene. Vedi vari street food, festival, lanche e lanchette, la gente c'è. Troppo facile riempirsi le tasche organizzando finti carnevali di paese unicamente per attirare i ragazzini a consumare alcol e altro, per poi lasciare i danni, la sporcizia e tutto il resto a carico del contribuente, caro il mio imprenditore...
Bacaude 1 mese fa su tio
In queste testimonianze sta il nostro provincialismo. Una generazione che ora ha tra i 60 e i 70 anni si è divertita a più non posso da giovane e ora, che comincia ad essere stanca e ad avere altre priorità, vuole nuovamente imporre i propri ritmi forte dei numeri generazionali (si sa che ci sono più vecchi che giovani) Le autorità, miopi ed interessate, pagano piccoli piaceri a questi vegliardi che contano ancora qualcosa e fanno passare tutte queste leggine che ammazzano lentamente una città, facendole passare come norme per la sicurezza. La sicurezza, se mancano locali e punti di aggregazione, scende, perchè gli annoiati faranno branco (e forse disastri). Più gente in strada anche la sera invece significa più sicurezza emaggiore vitalità del borgo. IL problema è il rumore? risolviamo quello allora se non rischiamo di buttare via il bambino con l'acqua sporca. p.s. Chi scrive è nato negli anni '60 del secolo scorso...
Mattiatr 1 mese fa su tio
@Bacaude Condivido a pieno, solo Locarno e Ascona sono diventate un insieme di strade vuote, eh sì che pare fossero vive e allegre anche di sera nei '90. La sicurezza sono convinto che aumenta con la maggior presenza di persone. In primis perché la possibilità che due elementi ''testa calda'' si trovino cala, in secundis perché anche se si trovano aumenta la probabilità che in caso di lite ci sia qualcuno a separarli. E poi come fa a non dilagare un sentimento di depressione generale? Quest'estate sono andato a Ascona verso le 23.00, sentivo il rimbombo dei miei passi per le vie.
LordK 1 mese fa su tio
@Bacaude Non mi fanno inserire il post...che pena...
Gus 1 mese fa su tio
Il Ticino è tutto una casa per anziani, come lo dimostrano anche i commenti qui sotto. Questo è un Ticino incattivito. E ve lo dice un anziano. Povero Ticino
Fabrizio D'Auria 1 mese fa su fb
Abbassare i prezzi delle bevande e fare più aperitivi, così la gente esce ancora !!!!
Loredana Limonta Winchester 1 mese fa su fb
Ci stiamo rovinando da soli........
Nmemo 1 mese fa su tio
E’ vergognoso che l’esercente ancora si ponga all’attenzione facendo finta di non conoscere le leggi sugli esercizi pubblici che lo rendono responsabile in primis dei problemi di ordine pubblico determinati dall’esercizio. Parimenti, che pretenda di fare musica ad alti livelli sonori in fabbricati che non sono conformi sotto il profilo della legge edilizia. L’OIF e le norme di attuazione di PR impongono immissioni non superiori a 45 dB tra le 19 e le 7, e per la totalità nei giorni festivi. È inutile continuare a ricattare il Municipio che, per legge è l’autorità competente a tutelare il vicinato da inutili turbative.
tazmaniac 1 mese fa su tio
se l'alternativa è quello di avere gente maleducata e irrispettosa che alle 0.45 di giorni settimanali, pensa di poter fare come al mercato, fuori dal bar, col gerente che se ne frega e la polizia che chissà dov'è anche se la chiami, allora bhe, per questi bar ben venga il fallimento.
tazmaniac 1 mese fa su tio
@tazmaniac @Lelo Me... puoi essere più preciso? Non capisco a cosa ti riferisci.
Lelo Mē 1 mese fa su fb
... chi ha peccato scagli la prima pietra ...
Calogero Mancuso 1 mese fa su fb
Bene, tutti a dormire 😁😁😁
Igor Furger 1 mese fa su fb
sta cambiando il modo di vivere la gente a meno soldi in più troppi controlli quindi meglio stare a casa.
Manu Rey 1 mese fa su fb
Igor Furger da giovane non avevo molti soldi ed ero in giro comunque, Bellinzona è stata fatta morire piano piano manca solo che tolgano il carnevale.... 🤦🏻‍♂️
Johnny Barudoni 1 mese fa su fb
Igor Furger 😂😂😂detto dall anticristo😂😂😂
Igor Furger 1 mese fa su fb
Johnny Barudoni 😁😁😁😁😂
saetta 1 mese fa su tio
Gli under 25 non escono più perché sono in casa a giocare ai videogiochi
Mattiatr 1 mese fa su tio
@saetta Non escono perché nei bar paghi una birra dai 6 agli 8 franchi. Non escono perché gli ultimi bus sono verso mezza notte (l'orario in cui in genere inizio a far festa durante gli eventi). Perché se bevi una birra de facto con il limite del 0.00%o non puoi muoverti. Perché i ci sono più blocchi di polizia il sabato sera che durante il resto della settimana. Perché a nessuno piace tornare a casa e trovarsi un bravo signore in divisa con tanto di pistola e mitra a portata di mano. Perché alle 10 gli agenti di polizia ti fermano e ti chiedono di tacere e non fare rumore. Perché ad ogni movimento c'è qualcuno che si lamenta e perché tutti i ritrovi sono chiusi, quindi per migliaia di ragazzi sono rimasti 2-3 bar e zero discoteche.¶ I videogiochi sono una scusa per lamentarsi delle nuove generazioni.
Zico 1 mese fa su tio
@Mattiatr ma dove l'hai letta questa del limite o.oo%o? il limite è 0.05%o
Mattiatr 1 mese fa su tio
@Zico Per i neopatentati il limite è 0.00, considerando che moltissimi giovani sono neopatentati, che alcuni addirittura fanno le patenti tardi e che basta un radar preso male per estendere il periodo di prova ho tirato dritto sullo 0.00.
Evry 1 mese fa su tio
Gli esercenti devono rispettare le leggi vigenti ed impegnarsi a tutelare i clienti rispettosi e non stare a guadare quando succedono delle beghe da parte dei clienti arroganti ecc..! Quindi gli esecenti devono smetterla di lagnare continuamente.
Marco Ermeti 1 mese fa su fb
Di notte si dorme...
Lexy Cattaneo Portavecchia 1 mese fa su fb
È obbligatorio? Non sapevo ci fosse una legge...🤔
Valentina Moon Pascaretta 1 mese fa su fb
Marco Ermeti quando andremo a miglior vita c’è ne così tanto di tempo per dormire!!! Non mi sembra normale che uno per godersi una serata con i propri gusti musicali debba andare oltre frontiera o addirittura prendere un aereo.. Ma di cosa stiamo parlando? Qua la movida fa schifo, ci stanno togliendo ogni cosa, fra una decina di anni sparirà anche il carnevale.. si pensa sempre al rispetto verso gli anziani e la loro pace, ma per noi non c’è mai niente da fare e poi ci si lamenta dei pochi incassi, dei ragazzini che fanno bordello e/o schifo ai vari carnevalo, per loro è impossibile anche solo pensarlo che 15 anni fa Bellinzona nel week end era affollatissima, i tempi del sotto sopra e del fun cafe... È difficile crederlo personalmente anche se io l’ho vissuto
Armando Brazzola 1 mese fa su fb
...e si lascia dormire
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-10 04:45:27 | 91.208.130.86