DEPOSITPHOTOS
I dispositivi anti-abbandono sono obbligatori per i conducenti italiani: ma per gli stranieri?
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
1 min
L'obbligo formativo fino ai 18 anni è realtà
Il Gran Consiglio ha approvato la modifica della Legge della scuola. Per aiutare i giovani a ottenere un diploma
MONTECENERI
47 min
Il Monte Tamaro è pronto a ripartire
Gli allentamenti voluti dal Consiglio federale permettono alla struttura di riaprire i battenti il prossimo 6 giugno.
LAVERTEZZO
57 min
Assembramenti sul Ponte dei Salti: «I furbetti ci sono sempre»
Il sindaco di Lavertezzo sulla gestione di turisti e avventori: «Gli svizzero tedeschi sono un po' meno accorti»
CANTONE
1 ora
Sale il contributo al Locarno Film Festival
Sì del Gran Consiglio all’aumento del credito da 2,8 a 3,4 milioni di franchi
CANTONE
2 ore
A scuola ma solo per (almeno) un incontro
Gli istituti del grado postobbligatorio riapriranno l'8 e chiuderanno il 19 giugno. Servirà per un "bilancio"
CANTONE
2 ore
Michele Salvini vice-direttore allo IAS
Neonominato dal Consiglio di Stato, sostituisce Maurizio Pelli che andrà in pensione alla fine agosto.
CANTONE
2 ore
TCS: Carlo Vitalini cede il testimone a Fabio Stampanoni
Anche il Comitato sezionale che lo seguirà si rinnova, ecco le nomine
BELLINZONA
3 ore
Scarti vegetali, tornano i controlli delle etichette
Da lunedì 8 maggio si ritorna al vecchio registro. Anche il contenitore dovrà essere conforme
SIGIRINO
4 ore
Uno svincolo in più per il Luganese
La struttura provvisoria realizzata per AlpTransit potrà essere resa definitiva.
LUGANO
5 ore
«Gandria rischia di affondare»
Attività in difficoltà a causa del virus ma anche della mancanza di parcheggi e collegamenti
CANTONE
7 ore
Ticino gran beneficiario di crediti Covid-19
Il nostro è il Cantone con la più alta percentuale di crediti concessi.
FOTO E VIDEO
MELANO
7 ore
Operaio cade da tre metri e si ferisce
L'infortunio è avvenuto questa mattina in un cantiere di Via Scairone a Melano.
CANTONE
7 ore
Altissima tensione per un futuro più sicuro
Swissgrid ha inoltrato la domanda di costruzione per una linea da Airolo a Lavorgo
FOTO
LUGANO
8 ore
Manovra sbagliata: «Nafta ovunque. Anche nei tombini»
Disagi in via Orbisana a Breganzona. Sul posto Polizia e Pompieri
CANTONE
8 ore
Nessun contagio e nessun decesso
Nuovo aggiornamento sulla situazione ticinese legata al Covid-19.
CANTONE
8 ore
I collaboratori UBS donano 15'000 franchi alla Fondazione Francesco
I soldi sono destinati alla distribuzione di pasti gratuiti per le persone in difficoltà a causa dell'emergenza Covid-19
CANTONE
12 ore
Il paradosso: la mascherina che mette in crisi il riconoscimento facciale
Come faranno cellulari e altri impianti incentrati sul riconoscimento del viso se dobbiamo indossare una mascherina?
CANTONE
12 ore
A tu per tu con un serpente esotico che prendeva il sole
Il singolare avvistamento su un balcone luganese. Ma c'è chi desidera coccodrilli o scimpanzé
BELLINZONA
19 ore
Sì ai 20 milioni di franchi per le aziende
Il Gran Consiglio, dopo quattro ore, ha votato il credito per l’innovazione
BELLINZONA
19 ore
La Città finanzierà (forse) la nuova Valascia
Il Consiglio comunale ha accolto la mozione di Sabina Calastri. Saranno i promotori a valutare se è necessario
LUGANO
22 ore
«Abusi edilizi a Caprino insabbiati?»
Lo chiede un’interrogazione presentata al Consiglio di Stato. «Tutto tace»
CANTONE
22 ore
Lavoro da casa negato "per principio"
Fiscalità nel mondo professionale. La denuncia del sindacalista Giorgio Fonio e dello specialista Andrea Martone.
MENDRISIO
1 gior
L'orso è tornato sul Generoso
Nell'ambito del progetto per la promozione della Grotta dell'Orso sono state posate due sculture lignee
CANTONE
1 gior
Un sì che vale 461 milioni
Via libera dal Gran Consiglio alla nuova offerta 2021 che seguirà l'apertura ella galleria di base del Monte Ceneri
FOTO
AIROLO
1 gior
Incidente sulla Tremola, serie ferite per due confederati
Il 49enne circolava in direzione di Airolo a bordo di un trike, con una passeggera di 52 anni
CANTONE / SVIZZERA
1 gior
Swisscom: il guasto è stato risolto
I servizi di telefonia fissa e mobile sono rimasti indisponibili per oltre 3 ore
CANTONE
1 gior
Bellinzona, primo passo per il rilancio dei castelli
Il Gran Consiglio ha approvato oggi la nuova convenzione transitoria per la gestione dei manieri
BELLINZONA
1 gior
Notti di lavori al Portone
Tra il 2 e il 9 giugno gli operai si occuperanno della pavimentazione della rotonda, tra le 20 e le 5.30
CANTONE
1 gior
Nessuna sorpresa, Caverzasio è il nuovo primo cittadino
I vicepresidenti sono Nicola Pini e Gina La Mantia. L'ex presidente Franscella: «Mesi intensi ed emozionanti»
CANTONE / OBVALDO
1 gior
99 ticinesi andranno in vacanza (quasi) gratis
Sono stati estratti a sorte i vincitori delle settimane di vacanza a Engelberg. Parecchi i ticinesi.
VERNATE
1 gior
Consuntivo 2019, i conti tornano
I conti sono stati chiusi con un avanzo di 145mila franchi
CANTONE / SVIZZERA
1 gior
Problemi alla rete Swisscom anche in Ticino
Internet, telefonia e tv interrotti per alcuni clienti. Guasti segnalati in tutta la Svizzera
MENDRISIO
1 gior
In due anni raddoppiati i furti con scasso
È quanto emerge dal rapporto d'attività della Polizia Città di Mendrisio.
Attualità
1 gior
Chi vuole diventare specialista della formazione professionale?
Sono aperte le iscrizioni al relativo corso con frequenza serale che inizierà il prossimo 22 settembre
LUGANO
1 gior
In Svizzera aumentano gli impieghi, ma in Ticino calano
Il nostro, è l'unico cantone dove l'occupazione è calata. La contrazione è dell'1,1% a 224'000 posti di lavoro.
CONFINE
1 gior
Lombardia e Piemonte potrebbero non riaprire il 3 giugno
Muro delle regioni del Sud contro una libertà di movimento senza controlli. L'anticipo aveva stupito anche Berna.
LUGANO
1 gior
Effetto Covid: servono «risposte rapide» per cultura e sport
Un'interrogazione, sottoscritta da oltre 20 consiglieri comunali, chiede al Municipio di intervenire in prima persona
CANTONE
1 gior
Due nuovi casi e nessun decesso
Dall'inizio dell'emergenza i casi positivi registrati nel nostro Cantone si attestano a 3'308. I morti restano 348
CANTONE
1 gior
Nuovo viceprimario di ematologia allo IOSI
Il CdA dell'EOC ha nominato il PD Dr. med. Bernhard Gerber
CAMPIONE D'ITALIA
1 gior
Abuso d'ufficio, sotto accusa due sindaci
La Procura del Tribunale di Como ha concluso le indagini sulla gestione di Comune e Casinò.
BEDRETTO
1 gior
Annullata anche la "Mangia e Cammina sugli Alpi della Valle Bedretto"
L'appuntamento è rimandato all'8 agosto del prossimo anno
LUGANO 
1 gior
Un tampone pagato a caro prezzo
Un infermiere indipendente finisce in quarantena, ma non gli concedono l'indennità
CANTONE
1 gior
Lockdown più “felice” con le videochiamate, ma ora ci vuole «igiene digitale»
L'impiego dello smartphone è aumentato, anche per attività che in precedenza ritenevamo come secondarie
CANTONE
1 gior
Le interpellanze accompagnano il Gran Consiglio ben oltre le 23
Alcune risposte procedono veloci, per altre invece (soprattutto sulle case anziani) si accende la polemica in aula
CANTONE
1 gior
«In casa anziani 75enni morti, Marco Solari è stato curato»
Botta e risposta in Gran Consiglio tra Matteo Pronzini e Raffaele De Rosa. Dibattito acceso sui morti in casa anziani.
LUGANO/MARTIGNY
1 gior
La pelle come ingrediente indigesto
Un cuoco ticinese si vede rifiutata la candidatura per non indisporre un altro dipendente che non sopporta gli arabi
SVIZZERA
2 gior
Ferie elvetiche per gli Svizzeri, soprattutto per i ticinesi
E resta la speranza nella riapertura delle frontiere: in molti vorrebbero passare le vacanze in Italia
LUGANO
2 gior
Besso, partono i lavori in via Basilea
Gli interventi per il rifacimento stradale inizieranno il prossimo 2 giugno
SONVICO
2 gior
Strada chiusa tra Sonvico e Maglio di Colla
Lavori di pavimentazione tra venerdì e sabato 30 maggio
CANTONE
2 gior
Indagine su cinquemila aziende per capire l'effetto Covid
Il progetto nasce su incarico del Cantone ed è stato sviluppato dalla SUPSI
CANTONE / ITALIA
08.11.2019 - 10:200
Aggiornamento : 14:17

Panico seggiolini anti-abbandono: che succede per chi non ce l'ha?

Da giovedì sono obbligatori per circolare in Italia con a bordo un bimbo di età inferiore ai quattro anni. Ma la norma vale anche per gli stranieri?

LUGANO - Da giovedì 7 novembre è scattata l'obbligatorietà, per i conducenti che trasportano in auto i loro figli di età inferiore ai quattro anni, di montare un seggiolino con dispositivo anti-abbandono.

Come funziona - In commercio ci sono svariati strumenti che permettono di evitare di dimenticare il proprio figlio in auto, circostanza che può portare a conseguenze tragiche. I dispositivi universali, ad esempio: una sorta di cuscinetto che si appoggia sul seggiolino e che rileva il peso del piccolo. Si attiva una volta che la vettura è ferma ed emette un richiamo sonoro. Altri modelli inviano notifiche allo smartphone, altri ancora invece si agganciano alla cintura che tiene in sicurezza il bambino. Poi ci sono i sistemi integrati, ovvero seggiolini che montano direttamente un sistema di notifica tramite bluetooth a una app, che può inviare messaggi in caso di emergenza. 

I prezzi? Si trovano seggiolini completi intorno ai 150 euro, ma si può arrivare fino a 471 euro. I dispositivi, invece, costano qualche decina di euro a dipendenza del modello.

Entrata in vigore e multe - L'entrata in vigore del provvedimento ha sorpreso tutti coloro che erano convinti che ci fosse tempo fino a marzo per mettersi in regola. «Non è stato anticipato niente, abbiamo semplicemente seguito quello che diceva la legge» spiega la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti italiana Paola De Micheli. «La legge prevedeva 120 giorni dal decreto e comunque non oltre il primo di luglio» e la data del 7 novembre «era già nel decreto attuativo». Sono in vigore anche le sanzioni per i trasgressori, che possono andare da 81 a 326 euro. «Per dare più tempo per adeguarsi all'obbligo è necessario un altro intervento di legge» aggiunge De Micheli, «quindi stiamo studiando in quale decreto inserire l'emendamento che potrà essere del governo o della maggioranza, perché sia il Partito Democratico che altri partiti si sono detti disponibili a posticipare l'entrata in vigore delle sanzioni».

Incentivi e scarsità - Qui subentrano due criticità. La prima: l'incentivo di 30 euro promesso per l'acquisto dei costosi seggiolini a norma non è ancora partito. La seconda: i dispositivi stanno andando a ruba. «Siamo stati letteralmente presi d'assalto» ha spiegato a QuiComo Sabrina Falanga, responsabile del negozio Prenatal di Como. «Fin dalle 9.30, quando abbiamo aperto. Dopo poco più di un'ora avevamo venduto già cento dispositivi ed esaurito tutte le scorte». Chi non è riuscito ad acquistarlo dovrà attendere almeno una settimana, e anche con le spedizioni via web non si risparmia tempo. Anche perché l'Automobile Club Italia stima che siano 1,8 milioni i bambini interessati dal provvedimento, e i dispositivi in commercio solo 250mila.

E per i ticinesi? - A questo punto vi sarete chiesti: ma il nuovo obbligo vale anche per me? Se voglio andare a fare una passeggiata a Varese o Milano e ci ferma la polizia, che succede? La Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, sul quale il decreto è pubblicato, è piuttosto chiara: «Il conducente dei veicoli immatricolati in Italia, o immatricolati all'estero e condotti da
residenti in Italia, quando trasporta un bambino di età inferiore a quattro anni assicurato al sedile con il sistema di ritenuta di cui al comma 1, ha l'obbligo di utilizzare apposito dispositivo di
allarme volto a prevenire l'abbandono del bambino, rispondente alle specifiche tecnico-costruttive e funzionali stabilite con decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti».

Per ulteriore sicurezza abbiamo chiesto conferma al TCS. «I dispositivi anti abbandono sui seggiolini per bambini andranno utilizzati solo su veicoli guidati da conducenti residenti in Italia. Questa distinzione è resa necessaria dalle norme europee e dal buonsenso. Infatti, gli Stati Ue possono imporre solo regole di comportamento e non equipaggiamenti obbligatori. Quindi, a livello di Nazione si può introdurre solo un obbligo di utilizzo; quest’ultimo, nella fattispecie dei dispositivi antiabbandono, scatta solo quando a bordo ci sono: un bambino di età fino a quattro anni, un seggiolino omologato e un conducente (cittadino italiano o straniero) che abbia la residenza in Italia». Ne consegue che «gli automobilisti stranieri o domiciliati all’estero, che transitano sul territorio italiano per soggiorni di vacanza o motivi d’affari o solo occasionalmente, non sono costretti a osservare questa regola».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Manuela Morelli 6 mesi fa su fb
Le persone irresponsabili non facciano figli e lo stato italiano la smetta di fare di ogni cosa un bisness!!!!!
Daniela Rubini 6 mesi fa su fb
Maddalena
Emanuela Fioretta 6 mesi fa su fb
Cecilia Gamba Valerio Zerbi Nel caso Ve lo chiedeste, non abbiamo l'obbligo :)
Cecilia Gamba 6 mesi fa su fb
Emanuela Fioretta ah ecco! Però cmq per trasporto su macchina dei nonni etc mi sa che ci toccherà munirci... 🤔
Luca Giulini 6 mesi fa su fb
Tutto è iniziato perché ci si è dimenticati del preservativo,..... al posto di 1 fr ora ne spendi una marea di più!!!!!!
Dany Rose 6 mesi fa su fb
Castillo Santoro
Liliana Knezevic 6 mesi fa su fb
Ma non devono assolutamente esistere questi seggiolini ... ma scherziamo... posso essere esausta quanto voi dimenticare tutto che voi ma i figli maiiiiii....
Fa Bio 6 mesi fa su fb
Tesla Model 3 ha l'allarme interno
Ileana Solca 6 mesi fa su fb
Io trovo assurdo che bisogna avere un seggiolino speciale x ricordarsi di avere un piccolo a bordo!🤔
arca51 6 mesi fa su tio
ci vorrebbe una mazza automatica da dare in testa ai genitori è 1 vergogna
skorpio 6 mesi fa su tio
Smartphone...smartseggiolini....tutti dispositivi intelligenti...peccato... che quest'inteligenza manca all'essere umano..in particolare a certi genitori incoscienti.
Davide Contessa 6 mesi fa su fb
Mo anche x voi residenti all estero
Irena Ginella-Alberti 6 mesi fa su fb
Italia». Ne consegue che «gli automobilisti stranieri o domiciliati all’estero, che transitano sul territorio italiano per soggiorni di vacanza o motivi d’affari o solo occasionalmente, non sono costretti a osservare questa regola
Isabella Faroppa Soliman 6 mesi fa su fb
Riportato a primavera.
Simona Buttiglione 6 mesi fa su fb
Più che altro è il prezzo dei dispositivi una ladrata
curzio 6 mesi fa su tio
OK, un dispositivo che manda la notifica sul cellulare se hai dimenticato il bimbo in macchina. E se insieme al bambino ho dimenticato anche il cellulare in macchina? Ci vuole assolutamente un dispositivo tipo braccialetto da carcerato che ti manda una scarica elettrica per ricordarti di prendere con te il cellulare in ogni momento!
Zico 6 mesi fa su tio
@curzio tranquillo i genitori che dimenticano il figlio in macchina non dimenticano il cellulare. quello ce l'hanno integrato nel cervello e lo stanno già usando (il cellulare) prima di chiudere l'auto. per quello dimenticano i figli. per il braccialetto con scossa elettrica però sono d'accordo con te ed in più direi una scarica elettrica sul cellulare. two shoks are better than one!!!!
Violet Barrow 6 mesi fa su fb
Introducetelo anche in Svizzera cosa aspettate ?
Barbara Peduzzi 6 mesi fa su fb
Si chiama amnesia dissociativa, il più delle volte si verifica nello svolgere attività di routine che diventano sistematiche per il nostro, imperfetto, cervello. Il cervello ci dice che abbiamo svolto quell’azione, perche abitudinaria per lui, mentre in realtà non l’abbiamo fatto o viceversa l’abbiamo fatta ma non ci ricordiamo di averla fatta effettivamente. Fortunatamente non succede a tutti ma può succedere a chiunque. Prima di condannare quei genitori come meno bravi di voi/noi informatevi!! Che poi se anche fosse che il problema è che alcune persone gestiscono meno bene lo stress di altre tanto da avere delle dimenticanze gravi (anche se non è questo il caso), se si può evitare che accada, salvando la vita anche ad un solo bambino, non capisco tutta questa polemica...
Stefy La Bernese 6 mesi fa su fb
Barbara Peduzzi esatto! non mi é mai capitato ma non condannò a priori i genitori a cui é successo...bisogna vedere a monte come mai... sembra una cavolata ma provate per esempio a restare 3 giorni senza dormire mai, magari anche con problemi fisici e mille pensieri in testa...
Alessandro Milani 6 mesi fa su fb
Bisogna anche provarla questa amnesia
Barbara Peduzzi 6 mesi fa su fb
Alessandro Milani 🤔🤔 in che senso?
Raffaella Norsa 6 mesi fa su fb
Barbara Peduzzi 👏🏻👏🏻👏🏻appena scritto anch’io
Gio Ice 6 mesi fa su fb
Barbara Peduzzi si chiama "maturità": quando uno raggiunge la maturità si presume sia responsabile della comprensione delle conseguenze di ciò che fa, della propria lucidità eccetera. Se io nutrirsi dei dubbi sul rischio di dimenticare mio figlio in auto, ben venga la disponibilità di seggiolini di tal fatta. In italia però se si confrontano i dati di mortalità infantile dovuta alla mancanza di seggiolini (bambini trasportati impropriamente, senza cintura, senza seggiolino, ecc) con quella per dimenticanza in auto....si scoprirebbe che i genitori sarebbero da revoca della patria potestà. Quindi, tale obbligo è pura demagogia ed un modo per colpire alla fonte. Al solito.
Barbara Peduzzi 6 mesi fa su fb
Gio Ice sai qual’è la prima causa della morte di questi bimbi? La convinzione che “a me non può capitare perché io sono un bravo genitore, maturo e responsabile” che porta a non informarsi riguardo all amnesia dissociativa, cos’è, come avviene, perché avviene e a chi può capitare....
Gio Ice 6 mesi fa su fb
https://www.ilsole24ore.com/art/bambini-dimenticati-auto-italia-8-morti-1998-AEy9RfFH
Gio Ice 6 mesi fa su fb
Barbara Peduzzi leggi l'articolo che ho allegato...
Barbara Peduzzi 6 mesi fa su fb
Gio Ice ho capito, ma di fatto ci sono bambini che sono morti a causa dell’amnesia dissociativa e se si può salvare anche un solo bambino...perché no? Ciò non toglie che io darei delle multe esemplari ai genitori che non assicurano i bambini nel seggiolino e che tengono dei comportamenti inammissibili. Se si è arrivati all’approvazione della legge è perché c’è chi di questa tragedia ha fatto una ragione di vita, perchè non succeda più a nessun bimbo, perché non succeda più a nessun genitore... e certo forse non basterà questo perché non succeda più, ma è comunque un passo avanti E se ho capito male il senso di quello che hai scritto mi scuso 😊
Silvana Camozzi 6 mesi fa su fb
Barbara Peduzzi unica empatica è intelligente
Veronica Selcioni 6 mesi fa su fb
Barbara Peduzzi pienamente concorde!
Laura Bernasconi 6 mesi fa su fb
Barbara peduzzi dal 1998 in Italia ci sono stati 8 morti.......ptaticamente in venti anni. Se poi pensi che al momenro ci sono 1,8 milioni di bambini fino ai 4 anni....fatti due calcoli, un seggiolino a norma costa dai 150 ai 470 €.....
Barbara Peduzzi 6 mesi fa su fb
Laura Bernasconi e quindi? Se uno di quei bambini fosse il tuo? E se quel bambino si salvasse grazie al seggiolino? Non ringrazieresti una legge che prima ritenevi solo business? Comunque io non sto disquisendo sulla necessità o meno della legge, sto chiarendo a chi si chiede che razza di genitori dimentica il proprio figlio, che può succedere, che non è una semplice dimenticanza bensì amnesia dissociativa
Dea Diana 6 mesi fa su fb
Dovrebbero farlo anche in Svizzera.
Elena Francinelli 6 mesi fa su fb
Perfetto brava la Meloni
Marti Marti 6 mesi fa su fb
La Meloni fa affogare i bambini. Brava un corno.
Bruna Bralla 6 mesi fa su fb
Ecco il perché, uno solo dei tanti casi , se non vi basta ancora 17 bimbi morti in auto negli USA nel 2019 https://www.google.ch/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=6&ved=2ahUKEwiRtubHwtrlAhXOR5oKHZiMAzEQFjAFegQIBxAB&url=http%3A%2F%2Fwww.today.it%2Fcitta%2Fmorto-bambino-dimenticato-in-auto-catania.html&usg=
Nicoletta Garufo 6 mesi fa su fb
Bruna Bralla brava. Anche in Svizzera è successo 2 anni fa. E in Italia diverse volte.
Gio Ice 6 mesi fa su fb
Bruna Bralla non dubito. Hai anche il dato di quelli morti perché erano in braccio anziché sul seggiolino, oppure senza cintura? Il punto è che le persone sono sempre più irresponsabili. Nel senso, se sei responsabile di ciò che fai, non subisci le "amnesie dissociative", non lasci i figli senza seggiolino o senza cinture.
Gio Ice 6 mesi fa su fb
https://www.ilsole24ore.com/art/bambini-dimenticati-auto-italia-8-morti-1998-AEy9RfFH
Raffaella Norsa 6 mesi fa su fb
Gio Ice essere irresponsabile e non allacciare tuo figlio in auto è una cosa l’amnesia dissociativa è un’altra. Ma è veramente imbarazzante che non riusciate a capirlo
miba 6 mesi fa su tio
A parte il fatto che siamo di fronte ad una nuova generazione di genitori rincitrulliti (ma come si fa a dimenticare il proprio bambino in auto????!) sembrerebbe vera la notizia secondo cui in Italia un bambino è stato dimenticato in auto proprio mentre i genitori si stavano recando ad acquistare un seggiolino anti-abbandono......
Pamy Bernardi 6 mesi fa su fb
Che tristezza che per ricordarsi di avere un bimbo a bordo c'è bisogno di un dispositivo anti-abbandono!! 😔 Quindi significa che è più importante il lavoro che la famiglia!! È più importante chiudere bene la macchina e i finestrini che pensare alla propria creatura!! 😠
Barbara Peduzzi 6 mesi fa su fb
Pamy Bernardi mai sentito parlare di amnesia dissociativa? Che nulla ha a che vedere con il dimenticarsi di avere un bimbo a bordo....
Claudia Fiore 6 mesi fa su fb
Pamy Bernardi purtroppo la maggior parte delle persone preferiscono guadagnare un sacco di soldi, per non dover rinunciare ai propri vizzi, parcheggiando cosi i propri bimbi al asilo, campi estivi ecc. In pratica è come se il figlio lo crescesse un estraneo. Certo diverso il discorso per chi deve farlo x arrivare a fine mese.
Claudia Fiore 6 mesi fa su fb
Non è certo un dispositivo a salvare la vita ad un bambino. Sopratutto quelli che per funzionare devono avere un applicazione sul telefonino
Raffaella Norsa 6 mesi fa su fb
Claudia Fiore signora la sua è ignoranza (voce del verbo ignorare) in materia in questi casi è meglio non parlarne e augurarsi che non capiti mai a uno di noi
GI 6 mesi fa su tio
tra un po avremo anche dei dispositivi "accendi cervello"....
Deborah Deby 6 mesi fa su fb
Se già un seggioloni classico costa un botto. Non oso immaginare questo. Secondo io guido un auto targata TI dentro . Vige la regola del Ticino Come i rialzi in Italia una cosa in Svizzera un altra. Bene il telefono si scarica ti dimentichi tuo figlio cmq. Ma andata a c..e solo per far spendere soldi alla gante,che fa già fatica
Cristian Gherbesi 6 mesi fa su fb
No mi spiace solo gli italiani e basta gli svizzeri possono viaggiare in tranquillità sul suolo italiano
Alice Deheh 6 mesi fa su fb
Basta smettere di fare figli
Roberto Puglisi 6 mesi fa su fb
Ottimo
Tony Cusmano 6 mesi fa su fb
Roberto Puglisi mmmm
Roberto Puglisi 6 mesi fa su fb
Tony Cusmano mutu
Luca Davì 6 mesi fa su fb
Si dovrebbe estendere l’obbligo a livello mondiale.
Daniela Vismara 6 mesi fa su fb
Proprio non riesco a capire come può un genitore dimenticare il figlio in auto 😪...che tristezza 😔
Michela Merga 6 mesi fa su fb
Daniela io mi ritengo fortunata perché i miei figli non mi lasciano chiudere la mia portiera senza prima averli slacciati ... troppe cose ti possono confondere 😔
Barbara Peduzzi 6 mesi fa su fb
Daniela Vismara si chiama amnesia dissociativa, conoscerla è il primo passo per evitare che possa capitare...
Cristina Botta 6 mesi fa su fb
Chissà come fanno i genitori che non hanno l'auto? :D
Manuela Decarli 6 mesi fa su fb
è assurda sta cosa
Leila Bianchi 6 mesi fa su fb
😳😳😳😳 scusate, io posso comprendere tutto, posso avere comprensione per tutti... ma in questo caso non riesco 🤷‍♀️. Non linciatemi, ma anche noi avevamo un solo stipendio ( mio marito è operaio), anche x noi erano nottate in bianco per i pupetti che urlavano e, quando dormivano c’era l’angoscia delle bollette. Sarà che non ci potevamo permettere un’accidenti, sarà che quel poco che potevamo fare lo facevamo sempre con i nostri figli.... ma non ho mai dimenticato o rischiato di dimenticare i miei figli. Da nessuna parte. MAI. Una sola volta è capitato che una si stava allontanando nel Denner... ma non ha fatto tre passi che l’ho placcata all’istante. Sono dispiaciutissima ma proprio non riesco a provare comprensione per queste cose. I figli sono stati la massima priorità, ogni istante. È vero, per aiutare il budget facevo pulizie. Ma solo di notte e se c’era il marito a casa. Ovviamente abbiamo rinunciato a tutto quanto, ma l’abbiamo fatto senza nemmeno pensarci un secondo, anzi, realizzo dai questo discorsi che proprio non percepivamo la rinuncia.
Raffaella Norsa 6 mesi fa su fb
Leila Bianchi signora sono patologie, malattie, amnesie improvvise che possono capitare a chiunque. Ovvio che non succede a tutti i genitori impegnati e che lavorano tutto il giorno e dormono poco ma siccome (per fortuna raramente) può capitare è giusto che anche per salvare un solo bambino sia obbligatorio
Leila Bianchi 6 mesi fa su fb
Raffaella Norsa Ma certo per carità. Ho detto che non riuscirò mai a capirlo, non che non deve essere fatto. Però mi permetta un piccolo pensiero, chi ha patologie o malattie, cerca anche un aiuto, almeno fino a quando non è totalmente autosufficiente. Per quello che riguarda lo stress/ stanchezza/ preoccupazioni... beh, ripeto, non riuscirò mai a capire. Capire e condannare sono due cose diverse. Non condanno, non giudico, ma mi si permetta di non capire🤷‍♀️
Gabriella del Giudice 6 mesi fa su fb
Bene salviamo i bimbi
Simona Bottinelli 6 mesi fa su fb
Riccardo Landolina
Emilia De Caro 6 mesi fa su fb
Bayron 6 mesi fa su tio
Considerato che si verificano diversi casi all’anno (anche in Ticino) ben vengano queste tecnologie. Personalmente lo obbligherei in tutta l’Europa
Andrè Marzo 6 mesi fa su fb
Andrebbe messo nella lista nascite, invece che le coppe di feltro, e la moka galattica
Felicia Perna Celso 6 mesi fa su fb
Non ho parole ..... questo dispositivo dovrebbe essere per il buon senso del genitore è non un’altra scusa per intascare soldi. Assurdo.....
Alessandro Ale Marra 6 mesi fa su fb
in Italia pare venga rimborsato, qui chiaramente no. o se hai la complementare forse si, e costerà e sarà di diversa omologazione, chiaramente..senza dubbiamente :-)
Manuela Decarli 6 mesi fa su fb
Alessandro Ale Marra - danno un contributo, quando e se non si sa, qui da noi per fortuna non è obbligatorio
Raffaella Norsa 6 mesi fa su fb
Manuela Decarli per fortuna? Guardate che chi dimentica il bambino in auto soffre di una malattia, non è stato fatto per la mamma che lo lascia fuori consapevolmente per andare a giocare al Bingo! Può capitare a chiunque
Simona Varia 6 mesi fa su fb
Ma io spero che lo mettano tutti.
Paula Avila Lopes 6 mesi fa su fb
Viu essa? Felipe Giacomini Lopes
Liliana Caliolo 6 mesi fa su fb
Gianluca
Afeni Liotta 6 mesi fa su fb
Dai sono tutte scuse non è possibile
tip75 6 mesi fa su tio
siamo impazziti del tutto...a quando l'allarme antiidioti?
daniele77 6 mesi fa su tio
@tip75 impazziti a dir poco, si risolve cmq tutto inventando un allarme per chi dimentica il cervello a casa.
Alessandro Ale Marra 6 mesi fa su fb
non dite come si fà, come si fà, chi ha figli o li ha avuti piccoli sà che puo succedere, certo non dimenticarlo ed andare a lavoro, o dimenticarlo in macchina in generale, ma si discute con la compagna e si rischia di dimenticarsi per qualche minuto al mc donald's, ma pochi secondi, fortuna che ci ha seguiti di suo :-), e non c'erano i telefonini, ma discussioni si fà per dire...prova a mettere a confronto bollette di fine mese e figli a un unica entrata di lavoro e di salario in casa..
Nadine Ferrari 6 mesi fa su fb
O.o Eeeeeeeeeeeeeeeeh???
Ania Righini 6 mesi fa su fb
Nadine io ho capito solo che sono andati al Mc!
Alessandro Ale Marra 6 mesi fa su fb
Nadine Ferrari ehhh ehhh, cosa? ecco perché ci vuole un dispositivo, certo non é che si é fatti piu di 20 passi, ma si é successo, certo c'era la sala castelli gonfiabili adiacente, e siccome si andava spesso anche senza figli, purtroppo succede..l'essere umano non é perfetto. poi avrà avuto tipo 3 anni, ma da li anche é nata la responsabilità di ragazzi 20enni ad avere figli, es tüd mir leid, aber ist möglich...müss nicht aber es ist passiert...
Alessandro Ale Marra 6 mesi fa su fb
Ania Righini perché.. hai fame? 🤔
Ania Righini 6 mesi fa su fb
Sempre 😂
Silvana Camozzi 6 mesi fa su fb
Alessandro Ale Marra esaurito
Alessandro Ale Marra 6 mesi fa su fb
Silvana Camozzi 👌👋✍️👍
Alessandro Ale Marra 6 mesi fa su fb
Silvana Camozzi tradotto...va bene me lo segno non si preoccupi..
daniele77 6 mesi fa su tio
ma come si può dimenticare il figlio in macchina? se uno lo dimentica è perchè è fatto o ubriaco (come la maggior parte dei casi), quindi un dispositivo che suona non servirebbe lo stesso. poi ci sono casi di abbandono volontario "solo per un momento", quindi il dispositivo non serve se è volontario. infine i casi di persone affette da problemi psicologici (depressione, ansie varie, ecc) , ecco , qui forse potrebbe servire.
Sono Bravo 6 mesi fa su fb
Che vergogna però! Obbligano di comprare un dispositivo! E chi paga sempre!? I poveri cittadini! Perché non costruiscono le auto con il dispositivo? Governo ladro altro che per la sicurezza! Ahi, poveri italiani!!!! 😠
Sarah Ninna 6 mesi fa su fb
Beh, meglio comprare un seggiolino che un auto nuova ahah cmq scandaloso mettere l obbligo di acquisto su qualcosa.
Raffaella Norsa 6 mesi fa su fb
Sarah Ninna è un salva vita vi è così difficile capirlo?
Laura Bernasconi 6 mesi fa su fb
Raffaella Norsa, ne morissero a decine, sarei anche d' accordo. 8 bamvini ( che sono pur sempre troppi ) in venti anni, non giustifica una legge, se non per favorire un settore, e fare cassa. Piuttosto avrei dedicato tempo a ciò che riguarfa la depressione post partum, che ne ha uccisi molti di più
Sarah Ninna 6 mesi fa su fb
Raffaella Norsa no non è difficile capirlo, ma non deve manco esserci l obbligo di acquistare qualcosa. Non sono cose che capitano a tutti e non sono cose che capitano ogni secondo.
Sarah Ninna 6 mesi fa su fb
Laura Bernasconi oh brava. Direi che era molto, ma molto meglio.
Raffaella Norsa 6 mesi fa su fb
Sarah Ninna si auguri non capiti mai a lei, perché purtroppo può capitare a tutti
Sarah Ninna 6 mesi fa su fb
Raffaella Norsa 🤘
Marcello Vaianella 6 mesi fa su fb
Tranquilli...tanto qui manco sappiamo noi come funziona sta cosa
Sarah Ninna 6 mesi fa su fb
Mah. Attaccatevi la testa al collo piuttosto di continuare ad immergerla nel telefono. Tra un po', senza telefono, la gente non sa più nemmeno come si chiama chi gli sta vicino. 🙄
Gori Burdo 6 mesi fa su fb
Sarah Ninna assurdo, dimenticarsi i figli in auto 🙄
Valentina Moon Pascaretta 6 mesi fa su fb
Sarah Ninna legga la risposta che è stata data a me poco sopra... no word.
Sarah Ninna 6 mesi fa su fb
Gori Burdo non posso dire sia assurdo, perché il sovraccarico mentale lo abbiamo.. Ma se iniziassimo a scollarci dai telefoni, invece che incollarci sempre di più, andrebbe sicuramente meglio. Una volta ci ricordavamo tutti i numeri di telefono di tutti a memoria. Adesso? Ragioniamo un attimo..
Sarah Ninna 6 mesi fa su fb
Cioè.. ci sono persone, che senza calcolatrice, non sanno più fare operazioni semplici di matematica. Non va bene così.
Sarah Ninna 6 mesi fa su fb
Non capisco cosa ci sia da ridere in quel che ho detto. Stiamo andando in una direzione di rincoglionimento totale. E la causa di tutto è proprio quella di far riposare troppo il cervello.
Gori Burdo 6 mesi fa su fb
Sarah Ninna vero, concordo in pieno
Valentina Moon Pascaretta 6 mesi fa su fb
C’è solo da vergognarsi, ricordarsi di un FIGLIO tramite un dispositivo ed un cellulare. Che schifo.
Pierpaolo Lai 6 mesi fa su fb
Valentina Moon Pascaretta bel commento molto intelligente..!! Tutto quello che e' sicurezza e tutela del bambino e' Sempre ben visto..!! Poi ci sono le persone come lei che si credono superiori ed e' sicura che mai potrà commettere questo sbaglio..!! Si ricordi che la troppa presunzione porta sulla brutta strada
Valentina Moon Pascaretta 6 mesi fa su fb
Pierpaolo Lai ma fammi il piacere. Io la penso così, non ti sta bene? Sinceramente non è un problema mio.. 50 anni fa che sicurezza c’era? E comunque se non ha capito io mi riferisco alla persona, non al dispositivo.. saluti
Pierpaolo Lai 6 mesi fa su fb
Valentina Moon Pascaretta se lei la pensa in maniera sbagliata e pubblica la sua opinione su un social deve aspettarsi che le venga fatto notare..!!!! 50 anni fa i bambini venivano tenuti in auto con la cesta di vimini.. la tecnologia e la sicurezza fanno passi avanti e la società e' sempre piu di corsa di fretta in una vita frenetica..!!! Il dispositivo e' ottimo per evitare una qualsiasi distrazione, le persone posso sentirsi piu sicure con questo dispositivo e' solo una sicurezza in piu...!! Non punti il dito contro chi ha dimenticato il proprio figlio in auto si ricordi che potrebbe succedere a tutti persino a lei..!!!
Valentina Moon Pascaretta 6 mesi fa su fb
Pierpaolo Lai ognuno ha la sua idea, io penso che l’umano fa sempre più schifo, me compresa. E con questo passo e chiudo..
Jessy Aury 6 mesi fa su fb
Valentina Moon Pascaretta questo poco ma sicuro😂💕💕💕💕💕
Valentina Moon Pascaretta 6 mesi fa su fb
Jessy Aury 🖕🏻😂
Anabela Sousa-Vecchio 6 mesi fa su fb
Pierpaolo Lai dimenticare un bambino in macchina???? Ma che specie di adulti ci sono in giro????? Dimenticare un figlio in macchina???????!!!! Ma stiamo dando i numeri?!
Anabela Sousa-Vecchio 6 mesi fa su fb
È proprio vero che chi ha i denti non ha il formaggio e chi ha il formaggio non ha i denti per mangiarlo 🤔
Valentina Moon Pascaretta 6 mesi fa su fb
Anabela Sousa-Vecchio saremmo strane noi che crediamo sia impossibile..
Anabela Sousa-Vecchio 6 mesi fa su fb
Valentina Moon Pascaretta è un mondo all'incontrario....
Raffaella Norsa 6 mesi fa su fb
Valentina Moon Pascaretta è il suo non saper che sono patologie psichiatriche che portano a dimenticare un bambino in auto a lasciare sconcertati
Raffaella Norsa 6 mesi fa su fb
Valentina Moon Pascaretta no, ignoranti in materia, non strane. Informatevi su queste patologie e poi parlate e auguratevi che non capiti mai a voi
Valentina Moon Pascaretta 6 mesi fa su fb
Raffaella Norsa dimenticarsi il figlio e il cellulare sempre in mano.... questa è una patologia!!!!!!
Anabela Sousa-Vecchio 6 mesi fa su fb
Valentina Moon Pascaretta esattamente.
Raffaella Norsa 6 mesi fa su fb
Anabela Sousa-Vecchio no ripeto un mondo d'ignoranti in materia che parlano é diverso...
Valentina Moon Pascaretta 6 mesi fa su fb
Raffaella Norsa infatti 😂😂😂😂 🤦🏼‍♀️
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-27 18:45:19 | 91.208.130.87