TiPress - foto d'archivio
BELLINZONA
12.09.2019 - 10:590

Cinque team per il futuro sedime delle Officine FFS

L’auspicio espresso negli scorsi mesi da Città, Cantone e FFS è di terminare il Mandato di studio in parallelo entro il prossimo mese di marzo 2020

BELLINZONA - Sono cinque i team selezionati per la pianificazione dell'area su cui attualmente sorgono le Officine FFS di Bellinzona, che verranno spostate a Castione. In base agli accordi, infatti, Città, Cantone e FFS sono chiamati ad avviare gli studi pianificatori relativi all’area che si libererà e che, data la sua ampiezza e centralità rispetto alla città di Bellinzona e la vicinanza alla stazione FFS, ne fanno un comparto d’ importanza strategica per il futuro della capitale.

Il Municipio di Bellinzona ha approvato il rapporto del Collegio di esperti contenente la valutazione dei team di professionisti che, partecipando al bando di concorso pubblicato lo scorso mese di giugno, si sono candidati per svolgere il Mandato di studio in parallelo (MSP) per la pianificazione dell’area delle Officine FFS di Bellinzona. Il bando ha visto la partecipazione di professionisti in provenienza da Svizzera, Italia, Germania, Francia, Portogallo e Belgio.

Selezionati per la fase successiva sono risultati essere, in ordine di graduatoria, i seguenti gruppi contenenti le tre competenze chiave – tra cui dev’esserci il capofila – dell’architettura, dell’urbanistica e dell’architettura del paesaggio, oltre – almeno – alle ulteriori funzioni dell’ingegnere del traffico, dell’ingegnere ambientale e degli specialisti in energia, economia e scienze sociali:
1. Arge KCAP & Studio Vulkan
Formato dalle seguenti figure chiave: KCAP GmbH, Zurigo (capofila); Pessina architetti, Lugano; Tocchetti Architetti e Ingegneri, Lugano; Studio Vulkan Landschaftsarchitekten Sagl, Zurigo.
2. BELLINZONA CITTÀ IN MOVIMENTO
Formato dalle seguenti figure chiave: pool Architekten, Zurigo (capofila); Studio we architetti, Lugano; Studio di Architettura e Pianificazione Guscetti, Minusio; Officina del paesaggio, Sophie Agata Ambroise, Lugano.
3. Team SAM
Formato dalle seguenti figure chiave: SAM Architekten AG, Zurigo (capofila); Studio di architettura Vittorio Magnago Lampugnani, Zurigo; Mettler Landschaftsarchitektur AG, Gossau.<
4. OFFICE Kersten Geers David Van Severen + l’AUC + Mosbach Paysagistes
Formato dalle seguenti figure chiave: OFFICE Kersten Geers David Van Severen, Bruxelles (capofila); l’AUC, Parigi; Studi associati SA, Lugano; Mosbach Paysagistes, Parigi.
5. sa_partners/TAMassociati/Franco Giorgetti Architetto Paesaggista
Formato dalle seguenti figure chiave: Studio TAMassociati di Lepore, Pantaleo e Sfriso, Venezia; sa_partners agentur für städtebau und planung, Zurigo (capofila); Francesco Giorgetta, Milano.

«Di fatto l’area, che potrà svilupparsi a tappe su una superficie di quasi 120'000 metri quadrati, a ridosso della Stazione FFS in pieno centro città, costituisce un’opportunità unica ed irripetibile
di conferire nuova forma e nuovo impulso a Bellinzona e a tutta la regione - scrive il Municipio -, ma anche di sviluppare attività economiche d’interesse per tutto il Cantone con effetti per i prossimi decenni».

Il Mandato di studio in parallelo che sarà svolto una volta cresciuta in giudicato la selezione dai cinque team prescelti dovrà giungere ad altrettante proposte per lo sviluppo del sedime.

Il Collegio di esperti è composto dai membri professionisti Sabrina Contratto Ménard (Presidente), architetto e urban manager, Pierre Feddersen, architetto urbanista, Ivano Gianola, architetto, Andreas Kipar, architetto paesaggista e Joris van Wezemael, PD Dr. Sc. Nat., geografo, nonché dai membri rappresentanti i tre partner: per la Città di Bellinzona Mario Branda, Sindaco, e Simone Gianini, Municipale a capo del Dicastero territorio e mobilità, per il Cantone Ticino Luciana Mastrillo, Responsabile dell’Ufficio del Piano direttore della Divisione dello sviluppo territoriale e della mobilità, e Ruth Nydegger, Capo progetto presso la Divisione dell’Economia, e per le FFS Andreas Steiger e Armin Vonwil della Divisione immobili.

Durante i lavori di elaborazione sarà curata l’informazione reciproca con il Mandato di studio in parallelo del Programma d’azione comunale (Masterplan), che si sta svolgendo in contemporanea, e con l’avanzamento del progetto per il nuovo stabilimento industriale delle FFS a Castione. Parimenti, sulla base dei risultati dell’MSP, «è previsto il coinvolgimento della popolazione e di portatori d’interesse in modo da assicurare la massima trasparenza e orientarsi verso una soluzione che possa godere della più ampia condivisione».

L’auspicio espresso negli scorsi mesi da Città, Cantone e FFS è di terminare il Mandato di studio in parallelo entro il prossimo mese di marzo 2020, per poi esporre i risultati e avviare la fase di partecipazione all’inizio della prossima legislatura.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-20 00:09:57 | 91.208.130.87