Archivio Depositphotos
CANTONE
18.07.2019 - 06:130
Aggiornamento : 07:48

L’Instagram della gastronomia per scegliere il ristorante

Ecco l’app che promuove la ristorazione ticinese attraverso le immagini

LUGANO - Oltre 1’500 immagini di piatti e drink vi permettono di scegliere il ristorante o il locale dove passare la serata. Sono sufficienti pochi clic per lasciarsi ispirare dalle pietanze servite. Insomma, una sorta di Instagram del cibo, con tanto di descrizioni e prezzi. Si tratta dell’app ticinese Mangiami che è di recente sbarcata a Lugano, ma che intende poi raggiungere anche il resto del cantone.

L’app, disponibile sia su iPhone che Android, propone un meccanismo semplice e intuitivo. Sulla schermata iniziale si sceglie che cosa e dove mangiare, esplorando le categorie per tipologia di cucina. Oppure si può utilizzare il motore di ricerca integrato per fare la propria scelta anche in base a un singolo ingrediente, e trovando così il piatto desiderato. Per i più curiosi, c’è anche la possibilità di farsi ispirare dallo staff di Mangiami. La scelta passa al momento da 150 ristoranti.

Non si tratta comunque soltanto delle foto delle pietanze. L’app permette infatti anche di farsi un’idea dell’atmosfera presente nel ristorante o nel locale scelto, grazie a cinquecento immagini delle ambientazioni.

L’avventura di Mangiami, che parte appunto dalle rive del Ceresio, è tra l’altro iniziata con una partnership con Ticino a tavola, l’iniziativa di GastroTicino che promuove i ristoranti che utilizzano i prodotti ticinesi: «Mangiami è un ‘app moderna e fuori dal comune - spiega Gabriele Beltrami, direttore di GastroTicino - che ha il pregio di presentare in modo fresco, giovane e trasparente l’offerta dei ristoranti, dedicando spazio anche ai piatti ticinesi».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
albertolupo 1 anno fa su tio
Ma non se ne può più di quelli che fotografano il piatto. Che pori.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-09 14:12:10 | 91.208.130.87