Tipress
Il promotore della petizione Daniele Rossetti (a sinistra) e Azad Mohammed.
CAPRIASCA
13.02.2017 - 17:220
Aggiornamento : 14.02.2017 - 09:12

«Ma dove lo mandate? Azad è di Tesserete»

Una petizione firmata da molti cittadini di Capriasca chiede che il Consiglio di Stato intervenga per bloccare l’espulsione di un iracheno in Ticino da 15 anni

CAPRIASCA - Di questi tempi si parla molto di integrazione, senza che la si possa definire con precisione. Però, quando vicini, amici e compaesani si mettono davanti alla porta per evitare che si porti via qualcuno, lo si capisce: quella persona è integrata nella sua comunità. Lui è Azad Mohamed, 36enne iracheno in Svizzera dal 2001, e la comunità è quella di Capriasca. Proprio oggi sono state consegnate 166 firme a Bellinzona per chiedere che si blocchi la sua espulsione verso l’Iraq dove, dopo 16 anni di assenza, non ha né un posto dove vivere né qualcuno che lo aspetti.

Espulsione - Azad deve andarsene, lo ha deciso la Segreteria di Stato della migrazione. Un verdetto su cui pesano i precedenti penali dell’uomo e il fatto che anni fa abbia cercato di ritornare nel paese da cui era scappato. Una decisione che appare giusta e solida finché non si ascolta la storia di Azad.

Le condanne - I decreti d’accusa emessi nei confronti del 36enne sono tre. Il primo, risalente al 2004, riguarda il furto di una confezione di carne in un supermercato. Gli altri la detenzione, per uso personale, di piccole quantità di stupefacente. Lui, ricordando questi episodi, abbassa lo sguardo e ammette: «Ho sbagliato».

Il ritorno - Vi è poi quel ritorno in Iraq. È successo quando in Svizzera giunse la notizia dell’uccisione di entrambi i suoi genitori. Azad cercò di rientrare per far visita al luogo dov’erano sepolti. Arrivò solo fino in Turchia, lì a fermarlo furono le tensioni al confine con il Kurdistan e quella stessa guerra che l’aveva trasformato in migrante.

Il lavoro - In Turchia, con qualche lavoretto, Azad riuscì a pagarsi un secondo viaggio della speranza. Tra passatori, chilometri infilato sotto ai camion e carrette del mare riuscì a tornare in Svizzera. Poi, 11 anni fa il suo permesso N (da richiedente) viene tramutato in F (ammesso provvisoriamente) e può iniziare a lavorare.

Il paese - È a Tesserete che la vita di Azad sembra finalmente ripartire: trova un impiego come lavapiatti al Ristorante Stazione. La famiglia Besomi, che gestisce il locale, lo accoglie come un figlio. Lui impara la lingua e parla con la gente. Vive degli amori. «Amo questo paese come se fosse il mio. Ho trovato amici, gente che mi vuole bene. Qui ho trovato un lavoro e una famiglia».

Tira e molla - Oltre un decennio che Azad Mohamed trascorre da capriaschese. Anni durante i quali avrebbe anche potuto prendere qualche scorciatoia. Basti pensare che aveva anche trovato una donna che lo avrebbe sposato. «Ma non l’amava e non l’ha voluto fare solo per il permesso», raccontano gli amici. Poi sono arrivati i bisticci con la vita, e con la droga, che gli hanno presentato il conto: invece di ottenere il permesso C, gli viene tolto anche quello F. Inizia così un tira e molla con le autorità, fatto in silenzio da Azad e dal suo datore di lavoro. In paese nessuno sapeva niente.

Il termine ultimo - La storia inizia a girare solo quando l’espulsione diventa definitiva. Un ultimo rinvio è concesso per motivi di salute: all’uomo viene rimosso un tumore, fortunatamente benigno, al polmone. Ma a fine febbraio scade il termine: Azad Mohamed dovrà lasciare la Svizzera. Tesserete non ci sta, una petizione promossa da Daniele Rossetti raccoglie 166 firme.

Solo chi lo conosce - «Se avessimo voluto migliaia di firme le avremmo trovate, ma ci tenevamo che la richiesta di rivalutare il caso fosse firmata solo da chi conosce Azad, da chi lo apprezza e gli vuole bene». Insomma, l’iracheno è uno di famiglia e la sua famiglia non accetta di mandarlo dove rischia la vita: «la situazione nel suo Paese è tutt’altro che rosea, siamo preoccupati per lui».

Ingiusto - Inoltre a Tesserete sono tutti convinti che se si approfondisse il dossier di Azad la decisione sarebbe diversa: gli sbagli commessi sono stati «di lieve entità non tali da giustificare un provvedimento d’espulsione», si legge. Non tali, comunque, da cancellare ciò che l’uomo ha fatto e quell’integrazione conquistata coi fatti: «Quando l’ho conosciuto biascicava qualcosa, adesso parla italiano. E non ha mai pesato sulla collettività, ha sempre lavorato e pagato le tasse», conclude Rossetti.

 

Commenti
 
Anide Ciric 2 anni fa su fb
Un bravo ragazzo? Pentito per uso di droga....uno che é pentito non lo si vede nel suo tempo libero al parco ciani vicino al gruppetto dei tossicodipendenti. Spesso passo nelle vicinanze e questo personaggio visita spessissimo quel posto. Togliete il salame dagli occhi.....Integrato? Integrato nel gruppo dei tossici lì si.
Mat78 2 anni fa su tio
Mi spiace per Azad, ma ogni anni in Svizzera di Azad(s) ne entrano 80'000, al netto delle partenze... In ogni caso, siccome la Svizzera è un paese ricco, tutti vorrebbero venire qui a tirare su una famiglia. Scusate se prima di quelli che vogliono immigrare qui per tirare su famiglia, alcuni svizzeri pensano prima alla loro e a quelle dei loro concittadini! Se continua così i ticinesi per poter vivere nel loro paese dovranno spostarsi in Svizzera interna per avere salari dignitosi...oppure fare i frontalieri al contrario! Non ho problemi ad ammetterlo, sono EGOISTA, vivo in un paese ricco e prospero (grazie alle scelte oculate e lungimiranti fatte nell'ultimo secolo dal governo e dal popolo) e non voglio che i miei figli debbano crescere con un tenore di vita più basso o in un paese più inquinato e meno sicuro perché gente imbevuta di ideologia, cresciuta nella bambagia (e che non ha fatto nulla per portare la Svizzera al livello in cui è) pensa di invitare qui cani e porci a mangiare e bere a sepese (anche sociali) di altri. Dove sta la responsabilità verso le generazioni future di svizzeri? Questi cambiamenti epocali colpiranno più loro che noi, che oggi siamo chiamati a scegliere come comportarci con la problematica migratoria. Sulla nostra costituzione c'è scritto che abbiamo il dovere di consegnare alle future generazioni un paese con maggiore o medesima prosperità di quello che abbiamo ricevuto... Per costruire il benessere ci vogliono decenni, secoli, per sputtanare tutto bastano pochi anni di irresponsabili politiche di sinistra, ovvero quella parte del paese che meno contribuisce alla creazione della ricchezza ma che più di tutti vuole redistribuirla!
cerea 2 anni fa su tio
Proprio questa vicenda mette in luce la scelleratezza di lasciar entrare senza alcun limite rifugiati e cercatori di benessere. Non ci vuole molto a rendersi conto che tutta questa marea di gente, che resterà per svariati motivi, sarà poi impossibile espellerla, perchè espellerla sarà disumano. Ma il problema di fondo rimane, solido come un blocco di marmo. La Svizzera è troppo piccola per farsi carico dei problemi del mondo, e di paesi in guerra o sotto dittatura ce ne sono a bizzeffe. L'unico che può decidere se desidera farsi carico di tutti quelli che arrivano, senza limiti, è il popolo, nessun altri che il popolo e siccome gli unici politici che hanno l'ardire di opporsi a questo andazzo sono quelli di lega e UDC, questo spiega perchè siano tanto votati. Credetemi, continuando così avranno la maggioranza assoluta, e sarà il popolo ad avergliela assegnata.
Christian Brignoni 2 anni fa su fb
ma anche no
Mario Bernasconi 2 anni fa su fb
Anna, ripeto, rispetta l'opinione altrui, tenti (!!!) di leggere e capire i vari testi. La legge c'è da rispettare!!
Anna Bellini 2 anni fa su fb
Al sedicente "Mario Bernasconi", che non si fa scrupoli a copiaincollare le sue illazioni da una pagina all'altra, copioincollo anche la mia risposta: Che coraggio! Giudichi chi commenta "senza sapere" ma tu cosa sai? Solo quello che hai VOLUTO capire da quelle quattro righe che hai letto (e già lì sei comunque riuscito a estrapolare, tra una serie, l'unico concetto che ti faceva comodo). E naturalmente questo dovrebbe valere molto più di ciò che sanno le 116 persone che lo conoscono bene da anni e anni e hanno firmato in favore di quell'uomo. Compreso il sig. Besomi, del quale evidentemente tu non sai NIENTE ma sul quale ti permetti di sollevare insinuazioni e schifezze gratuite... Vai avanti a fare l'"osservatore calcistico", va!
Malos Ciflan 2 anni fa su fb
É cio che dico dá sempre. Il rifugiato deve essere accolto o espulso in un breve passo do tempo. Sei mesi sono piu che sufficenti. Oltre ,diventa um crimine espellerlo. Oppure piantarla di dire che avete lá situazione sotto controllo.
Anide Ciric 2 anni fa su fb
Quando la situazione nel suo paese é considerata sicura per la vita di una persona questo può essere rimpatriato. Logicamente non potevano rimandarlo giù subito dopo 6 mesi che era in Svizzera visto che nel suo paese vi era la guerra.
Malos Ciflan 2 anni fa su fb
Non si puo' giocare con lá vita delle persone perche' qualcuno ci guadagna. Pochi tra l altro, che dovrebbero vergognarsi.
Malos Ciflan 2 anni fa su fb
A parte il fatto che nel 2001il signore poteva restare a difendere il suo paese cosi lá guerra poteva terminare prima. Ma é piu facile scappare quando non sei in possesso di amor pátrio.
Diablo 2 anni fa su tio
C'é chi per le maracelle viene rimpatriato, chi per aver acceso un fumogeno in modo goliardico per festeggiare allo stadio viene rovinato a vita (documenti alla mano)...e chi reoconfesso fa entrare clandestini e non verrá punita, ma a) é stipendiata in GC con le nostre tasse, b) é anche stata premiata con 15 000 franchi
GIGETTO 2 anni fa su tio
@Diablo Ma sai a che partito politico appartiene la ro$$a "signora" granconsigliera ticinese? A loro i ro$$i del P$ è permesso poter fare tutto quanto senza che ne debbano pagare le conseguenze con la giustizia, anzi sono poi i primi a fare la morale ro$$a agli altri.....Vergognoso ma è purtroppo così!!!!!
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
@Diablo Quali documenti?... vogliamo prove, non parole... un fumogeno goliardico?... sa tanto di teppismo da stadio... senz'altro molto più grave di chi invece ha agito per scopi umanitari ed è stato giustamente premiato...
GIGETTO 2 anni fa su tio
@lo spiaggiato Le prove, come le chiami tu, ci sono e sono in mano alla magistratura ticinese che le sta verificando e controllando.
Valentina Bariffi 2 anni fa su fb
Doveva pensarci prima a quali sarebbero state le conseguenze! Quando chiedi la naturalizzazione il regolamento parla chiaro!!!
Anna Bellini 2 anni fa su fb
Quale naturalizzazione? Non sai nemmeno di cosa parli...
elvicity 2 anni fa su tio
si bravi, non conosco questo signore, ma mi pare che ve la prendete sempre con gente che poi non è che l'ha combinata poi cosi grossa, mentre invece quelli delinquenti, truffatori girano tutt'ora, nonostante i danni che creano... che schifo
tazmaniac 2 anni fa su tio
Quello che faccio fatica a capire è: criminali della peggio specie, vengono tenuti qui, mantenuti a suon di migliaia di franchi e viene loro permesso di tutto e di più, anche di delinquere ancora (uno su tutti il tristemente famoso "Carlos"). Poi, una volta tanto che ce n'è uno buono e integrato, che ha commesso peccati veniali, guarda caso, la macchina della "giustizia" funziona alla perfezione ... evidentemente, in Ticino abbiamo voglia di gente di m..a e non amiamo la gente per bene.... complimenti...
Alessandra Marti Leva 2 anni fa su fb
Carlos però se lo sono tenuti stretto per la modica cifra di 25'000 fr al mese, che bravi svizzeri che siamo
Sergio Oliboni 2 anni fa su fb
È perché c'è sempre qualche bastardo che ci guadagna, psicologi, psichiatri ecc. ecc !!!
Giuliana Tengattini 2 anni fa su fb
BRAVO BEN DETTO
Matto04 2 anni fa su tio
Ma scusate, ma cosa c'entra il Gobbi? Lui lavora per il dipartimento che ha delle leggi e che vanno rispettate. Punto. Le leggi ci sono e Gobbi non c'entra. Ticino a Medioevo? Sì, se le leggi fossero emanate dai Re-sacerdoti, sì, ma non mi sembra il caso. Se si crea un precedente poi? Addio rispetto delle leggi, perché si dovrebbe fare un'eccezione per tutti.
mgk 2 anni fa su tio
mi sembra un po esagerato , calcolando che in irak e ancora in guerra , spedire fo di ball i kossovari laggiu la guerra e finita da tempo ,e magari vinciamo qualcosa a calcio
Flavio Ferrini 2 anni fa su fb
non conosco la storia, ma se è vero che sono 15 anni che abita in ticino, l'eventuale espulsione la trovo semplicemente idiota
siska 2 anni fa su tio
Gobbi avvocato evidentemente e per carità non continui a schiaffeggiare i cittadini/e!
sedelin 2 anni fa su tio
non é il primo caso. come al solito i burocrati sanno leggere soltanto quanto é stampato, ma non sanno leggere oltre il proprio naso...e si ritrovano i delinquenti nell'amministrazione pubblica mentre cercano di buttar fuori gente onesta. si chiama incompetenza.
Tarok 2 anni fa su tio
ma in iraq non vige mica il taglio della mano per chi RUBA? altro che perfettamente integrato
El Jardinero 2 anni fa su tio
@Tarok La petizione è dei suoi concittadini di Tesserete ...non diciamo FESSERIE XENOFOBE
sedelin 2 anni fa su tio
@Tarok chi ha rubato? tu?
ask 2 anni fa su tio
basta avere soldi poi niente espulsione. Ma quante storie in iraq fa caldo e tutto costa poco ma quante storie oh la madonna
Tarok 2 anni fa su tio
che storia strappalacrime, sono proprio commosso, manca solo la foto di un tenero cagnolino con gli occhioni......
consulente56 2 anni fa su tio
@Tarok tarok, appunto
Tex85 2 anni fa su tio
pecat..... leva un bravo fiö....
Mario Bernasconi 2 anni fa su fb
ma chi scrive certi commenti qua, ha letto anche i diversi alatri articoli in merito??? Era già in Turchia e ha trovato lî già un lavoro e questo vicino a suo paese. Quando lasciava la Turchia, perchè di nuovo fino qua? Meditate! Inoltre il Sig. Besomi dovrebbe pubblicare lo stipendio che paga. Lo vuole forse come una forza lavorativa a buon prezzo?
santo 2 anni fa su tio
dura lex sed lex
Romy Ribi 2 anni fa su fb
Ma che vergogna... ma dove andremo a finire se si va avanti così! La svizzera preferisce tenere i fannulloni che la gente che lavora, paga le tasse e si mantiene ed è bene integrata.
elvetico 2 anni fa su tio
OK, adesso c'è anche la Maria di San Gallo. Chissà quanti bravi ragazzi ci sono che nel frattempo si sono integrati ecc. ecc. E chissà quanti ancora non integrati ma quasi integrati e che saranno integrati fra qualche anno ecc. ecc. Che facciamo ? cambiamo le leggi e dentro tutti ? Ora io capisco, e mi dispiace moltissimo per loro ma se si fanno eccezioni poi bisogna anche confermare la regola.
tax11 2 anni fa su tio
@elvetico Dentro tutti no. Esattamente, le leggi sono le leggi, tuttavia non per questo deve venire meno il sentimento di solidarietà e umanità. Allorché bisogna dire che l'uomo per natura è portato a definire giusto ciò che è legale, ma non sempre il sentimento di ingiustizia di ognuno conferma questa massima. Il bello della democrazia è proprio questo, che le leggi sono fissate ma la flessibilità del sistema permette di analizzare i casi. Ogni persona che incontri sta combattendo una battaglia di cui non sai nulla. Sii gentile. Sempre (Platone)
sedelin 2 anni fa su tio
@elvetico chissà, forse un giorno toccherà a noi partire da qui, come già accaduto non tanto tempo fa. e spereremo di trovare accoglienza, o no?!
Zgc 2 anni fa su tio
@sedelin noi ai tempi che partivamo caro mio si andava per lavorare non per mangia ti che mai mi. legge è legge punto.
elvetico 2 anni fa su tio
@sedelin Può darsi ma sperem da no, sul fatto poi di trovare accoglienza non ci conterei troppo e sul fatto magari di dover anche essere mantenuti non ci credo proprio. Gli Stati che ci circondano non sono mica generosi come la Svizzera, se poi dovessimo emigrare in Africa allora ci potremo attaccare alla coda di qualche cammello perché se aspetteremo che passa il tram nel frattempo potremo anche morire di fame e di stenti. Emigrare negli Stati islamici nemmeno da pensarci: siamo tutti infedeli passibili di morte. Ci resta eventualmente qualche possibilità al Polo Nord però lì al fa frecc ! Alla fine cerchiamo di salvaguardare la nostra Svizzera montagnosa che è bella e che ha sempre nutrito i suoi figli anche in tempo di guerra, fosse anche solo con cavoli e patate.
sedelin 2 anni fa su tio
@elvetico ai nostri bisnonni e nonni é già toccato emigrare. e non mi risulta che che siano stati rispediti a casa calci in culo. hanno lavorato, come sta facendo il soggetto di questo articolo. i tanti SE non porta a nulla!
sedelin 2 anni fa su tio
@sedelin "non PORTANO", sorry
sedelin 2 anni fa su tio
@Zgc esattamente come sta facendo il soggetto di tesserete, che lavora e non vive alle spalle di nessuno!
GIGETTO 2 anni fa su tio
Caro Rojo22 la morte ti può raggiungere quando meno te lo aspetti.....vedrai!!!
tax11 2 anni fa su tio
Perfetto esempio di persona integrata. Non vedo perché bisogna mandarlo via quando qui fa parte di una comunità, paga le tasse e lavora (non è quindi un "peso economico" per lo stato). In Iraq non ha più nulla, ne famiglia ne casa quindi se dovesse essere espulso troverebbe un paese dilaniato da guerra e contrasti, con una situazione sociale disumana. NON toglieteli le belle cose che ha trovato qua e soprattutto non portatelo via a chi gli vuole bene e lo considera un amico, o quasi un fratello!
GianMario Kroczynski 2 anni fa su fb
Bisogna mandare fuori quelli dei permessi falsi quelli si
Libero pensatore 2 anni fa su tio
Forti con i deboli e deboli con i forti...spero che nessuno abbia il coraggio di votare ancora un personaggio come Gobbi. Assolutamente inadeguato a ricoprire certi ruoli, e pensare che c'è pure chi lo voleva come consigliere federale. Riflettete ...
santo 2 anni fa su tio
@Libero pensatore sono il primo che si è sempre schierato contro bombolo, ma in questo caso si deve cambiare la legge, non ignorarla quando conviene. quindi in questo caso non ha colpe, e resta comunque inadeguato in quasi tutti i compiti che ha
falcodellarupe 2 anni fa su tio
@Libero pensatore bene LIBERO PENSATORE, posso sottoscrivere tutto quello che hai detto. anche a SANTO, che leggo in questo momento, non si può dire che Gobbi non ha colpe; uno che vuole il Ticino fra i cantoni medioevali, non può essere un rappresentante di un popolo di liberi pensatori nascondendosii dietro a leggi illiberali. Mi sconvolge pensando alla bellissima canzone che i nostri anziani cantavano contro lo stato di polizia nella prima metà del novecento....ADDIO LUGANO BELLA ...scacciati senza colpa ecc.ecc.
Kahr 2 anni fa su tio
@Libero pensatore Per quel che mi riguarda, la lega ha avuto l'occasione di mostrare cosa sa fare una volta salita al Governo. Ho io stesso votato per alcuni leghisti, bene, ora ho la risposta. Mi ricordo i tempi in cui andava per le strade con l'ape per lemosinare i voti "aiutateci, abbiamo bisogno di voi...".
Libero pensatore 2 anni fa su tio
@falcodellarupe Magari dopo 4 anni di maggioranza relativa leghista le persone capiranno che questo movimento può avere forse un senso solo per fare opposizione. Per governare non sono attrezzati perché non hanno cervello fini a sufficienza. Purtroppo di danni ne hanno fatti parecchi in questi anni, speriamo che non sia troppo tardi...
tax11 2 anni fa su tio
@santo Già il problema è che qualcuno l'ha eletto e lamentarsi dopo è semplice..
santo 2 anni fa su tio
@tax11 chi non lo ha eletto ha tutto il diritto di lamentarsi... credo
Carlos Rodri 2 anni fa su fb
È un gran lavoratore è una bravissima persona merita di rimanere qua !!!
Mervet Salijaj 2 anni fa su fb
E perché è troppo bravo per quello che lo vogliono mandare via
Pyppie 2 anni fa su tio
ha rubato della carne e si è drogato... ok non va bene ma non ha ucciso nessuno. i svizzeri che ammazzano i propri bimbi (vedi caso in svizzera interna) vanno a piede libero come anche i preti pedofili. che giustizia.., mi mancano davvero le parole.
cacos 2 anni fa su tio
@Pyppie "I svizzer"i che uccidono qualcuno li puoi contare sulle dita di una mano, al contrario spesso e volentieri sono stranieri ( senza specificare le nazioni) di preti pedofili in ch penso lo stesso vedi tu . Poi nel caso specifico sono d'accordo con te ha fatto sbagli che potrebbe fare chiunque niente di che , mi sembra una brava persona anche a detta di conoscenti che lo conoscono. Manderei fuori dalla CH ad esempio il consiglio fderale che a mio avviso lavora per altri non per noi.
GIGETTO 2 anni fa su tio
@Pyppie Da svizzero ti dico che te ne puoi andare dalla CH se non ti va bene.......
Larissa Giordano 2 anni fa su fb
Ma perché vogliono mandarlo via ???
lm 2 anni fa su tio
In Svizzera se disponi di 50'000 franchi, dimostri di poterti mantenere e, soprattutto, di versare all'erario laute tasse, ti stendono il tappeto rosso! Questa è la Svizzera... (non meravigliamoci poi se stiamo sui maroni a mezzo mondo...tranne a quelli che versano i 50mila, beninteso!) http://www.repubblica.it/economia/2017/02/11/news/svizzera_permesso_di_soggiorno_in_vendita_a_45_mil a_euro_ma_solo_per_i_ricchi-158058661/?ref=search
Tarok 2 anni fa su tio
@lm certo che come fonte la stampa italiana è sinonimo di grande giornalismo investigativo... hanno dimenticato i consueti orologi a cucù e la cioccolata.... ma in che mondo vivi? pensi che a singapore montecarlo nassau é tanto differente?
lm 2 anni fa su tio
@Tarok Se tu avessi un minimo conoscenza del mondo giornalistico, sapresti che Zantonelli è un giornalista ticinese che vive in Ticino e che scrive e realizza servizi per i nostri quotidiani e la RSI. Poi, cosa intendi quando dici che a Montecarlo e a Singapore fanno lo stesso? Che facciamo bene a farlo pure noi? Beh, se è per questo in Arabia Saudita ti lapidano e ti decapitano in piazza se manifesti per la pace, sicché seguendo il tuo fine ragionamento potremmo iniziare pure noi ad adottare questa pratica.
Mat78 2 anni fa su tio
Ma certo, mi spiace per lui, ma lo volete capire che la Svizzera è uno sputo di territorio ricoperto di montagne e non possiamo continuare a fare venire qui gente che spera in un tenore di vita migliore? Siete degli irresponsabili e avete una visione a lungo termine pari a 0. Per non parlare degli effetti sull'ambiente di questa continua presa d'assalto del nostro territorio da parte di migranti di tutto il mondo. Un conto sono i rifugiati che scappano VERAMENTE dalla morte e dalla guerra. Vanno accolti e poi una volta normalizzatasi la situazione a casa loro, rimandati indietro. Chi è cresciuto qui nel benessere, magari senza avere nemmeno fatto nulla per crearlo o mantenerlo e pontifica di aprire le porte indiscriminatamente al mondo interno sta segando l'albero su cui è cresciuto!!! Irresponsabili verso le nostre generazioni future!
albertolupo 2 anni fa su tio
@Mat78 ...perché è risaputo che l'Iraq è il posto più pacifico del mondo, dove tutti vivono in pace e dove tutti sognano di tirar su una famiglia.
tax11 2 anni fa su tio
@Mat78 Ogni persona che incontri sta combattendo una battaglia di cui non sai nulla. Sii gentile. Sempre (Platone)
Mat78 2 anni fa su tio
@albertolupo Parlavo in generale, e comunque 15 anni fa non c'era l'ISIS in Iraq... In ogni caso, siccome la Svizzera è un paese ricco, tutti vorrebbero venire qui a tirare su una famiglia. Scusa se prima di quelli che vogliono immigrare qui per tirare su famiglia, penso prima alla mia e a quelle dei miei concittadini! Se continua così i ticinesi per poter vivere in Svizzera dovranno spostarsi in Svizzera interna per avere salari dignitosi... Non ho problemi ad ammetterlo, sono EGOISTA, vivo in un paese ricco e prospero (grazie alle scelte oculate e lungimiranti fatte nell'ultimo secolo dal governo e dal popolo) e non voglio che i miei figli debbano crescere con un tenore d vita più basso o in un paese più inquinato e meno sicuro perché gente imbevuta di ideologia, cresciuta nella bambagia (e che non ha fatto nulla per portare la Svizzera al livello in cui è) pensa di invitare qui cani e porci a mangiare e bere. Per costruire il benessere ci vogliono decenni, per sputtanare tutto bastano pochi anni ed il PS...
frameofmind 2 anni fa su tio
@Mat78 No infatti non c'era l'ISIS, c'era solo Saddam e la guerra voluta da Bush & Co. contro il suo regime... proprio vero che l'uomo ha la memoria corta.
Ruy Jorge Carvalho Sebastiao 2 anni fa su fb
Lo conosco bene ed e un bravo ragazzo !!!!!
Giovanna De Monte 2 anni fa su fb
Come mai non vengono espulsi i criminali jihadisti che abbiamo nelle nostre carceri e che quindi manteniamo sontuosamente mentre lui si? Mi sfugge qualcosa?
Ded Tedi Karaqi 2 anni fa su fb
A ma a quelli ci pensa regazzi
Grace Rota 2 anni fa su fb
Ecco ci risiamo, ogni volta che ci sono brave persone bene integrate, le vogliono mandare via come Arlind, vi ricordate, un bravissimo ragazzo mandato via solo perché uno lo aveva deciso, ecco perché sono contro certe votazioni fasulle, vi fanno credere che le naturalizzazioni saranno più facili, basta vedere questo Signore, come Arlind, si vede che danno fastidio solo a uno e via, intanto teniamo una barca di falsi invalidi, o gente in assistenza che potrebbero lavorare e i bravi le vogliono inviare fuori, svegliatevi popolo ??
Giuliana Tengattini 2 anni fa su fb
Perché abbiamo falsi invalidi e gente in assistenza ? Siano essere sia farabutti ticinesi che resto del mondo???
Grace Rota 2 anni fa su fb
. ????? Forse manca delle parole non ho capito niente ???
Don Quijote 2 anni fa su tio
Pensando a quanto rubano legalmente i politici facendo piaceri agli amici degli amici, mi fanno sorridere le bagattelle di questo ragazzo! I politici sull’immigrazione non hanno capito un tubo e sulle problematiche imprenditoriali o dei lavoratori sono scimmie che tentano di pilotare un aereo. Tutti, non se ne salva uno.
Mat78 2 anni fa su tio
@Don Quijote Meno male allora che non decidi tu che hai "capito tutto"
tax11 2 anni fa su tio
@Don Quijote Peccato che qualcuno quei politici che "non hanno capito un tubo" li ha votati...
Giulia Chiaravalli-Bertozzi 2 anni fa su fb
Ocky Ricci
Fausto Foster Magro 2 anni fa su fb
ma.....
Tiziano Regazzoni 2 anni fa su fb
Non ho il piacere di conoscerlo, ma questa persona,MERITA di rimanere, e ricevere le scuse da parte di chi ha deciso il contrario. Abbiamo bisogno di persone come lui, fiere, lavoratrici, orgogliose, affamate di vittoria....! È arrivato in Svizzera e subito si è dato da fare, ha lavorato, e non ha dipeso da niente e nessuno. Sono queste le persone delle quali la Svizzera ha bisogno. Oneste e operose. Forza.
Fabio Ambrosini 2 anni fa su fb
GI 2 anni fa su tio
Leggendo l'articolo.....tanti pro e un qualche contro....non è che forse la famiglia Besomi potrebbe chiedere l'adozione ??
albertolupo 2 anni fa su tio
@GI purtroppo chi prova ad adottare dei figli sa fin troppo bene quali siano le difficoltà...per un adulto ancora di più
mambo 2 anni fa su tio
E" UNA VERGOGNA quello che fanno a questo ragazzo ciao AZAD
El Jardinero 2 anni fa su tio
Bah espulsione ridicola vista la perfetta integrazione. Inciviltà pura.
Tarok 2 anni fa su tio
@El Jardinero perfetta dove? non sa aziz che il corano recita "non rubare"?
El Jardinero 2 anni fa su tio
@Tarok mi sembra abbia pagato per i suoi errori veniali a confronto di varie truffe ben più pesanti che vengono sottaciute
frameofmind 2 anni fa su tio
@Tarok Anche la bibbia, eppure...
Tafo Shalay 2 anni fa su fb
Lo conosco dal primo giorno che è arrivato in svizzera! E devo dire che è una bravissima persona e che meriti una possibilità di costruirsi anche lui un futuro e una famiglia!! Grande Azad!
marcone 2 anni fa su tio
Che bello se potessimo scegliere chi resta e chi deve partire ! Ma la burocrazia toglie ogni umanità alla scelta. Peccato.
Mac67 2 anni fa su tio
@marcone la legge non dice "deve" essere espulso, ma "puo' " essere espulso. e' un trend in crescita, devono tagliare e lo fanno dove possono. e' solo una questione di costi. e' stato votato che il bilancio debba essere in pareggio, ergo, tagli socialita', cure domiciliari ecc... politici e votanti dovevano pensare ad investire con costo del denaro cosi' basso interessi negativi! si doveva far partire l'economia, non affossandola come ora.
Violet Barrow 2 anni fa su fb
Secondo me chi ha deciso questo ha fatto solo l'asilo e niente scuole
Betty Beltrami 2 anni fa su fb
E quelli che con cittadinanza svizzera vanno a fare a militare usano orgogliosamente bandiere di altre nazioni?? Quelli sarebbero integrati? O Quelli che vendono permessi facili anche sono integrati? Espulsione di persone integrate e ben volute mentre purtroppo sì tengono altri che non lo sono o che vorrebbero modificare questo paese con culture prive di democrazia ma purtroppo sono già svizzeri...
mambo 2 anni fa su tio
Io lo conosco ! E" un bravo ragazzo lavoratore non ha mai fatto del male a una mosca ! Che mondo ! Se la prendono con i bravi x fare posto ai delinquenti e ........altro ! ciao coraggio !
Christina Rosamilia 2 anni fa su fb
Caro Azad, io mi ricordo di te tanti anni, appunto 15. Non parlavi e ci siamo conosciuti a Biasca. Siamo andati anche a fare festa qualche volta. Spero di tutto cuore che tu possa restare in Svizzera, te lo meriti. Comunque hai sempre lavorato. Hai avuto un percorso difficile ma, hai imparato la lingua e la gente ti vuole bene.ricordo quando, al Gipeto, nel 2007 ti vidi. Dopo anni che ti avevo perso di vista. Sei una brava persona. Spero tu possa restare. Buona fortuna !!!!?
Sandro Sertori 2 anni fa su fb
Questo si merita un passaporto ! Non la terza generazione facile !
ilsapp 2 anni fa su tio
Ognuno ha la propria storia. Ad ascoltarle tutte finiremmo per avere mezzo mondo in Svizzera. E allora? C'è una legge e quindi la si applica. Tutto li. D'altra parte ha sbagliato lui e se a suo tempo ha voluto tornare al suo paese ci deve pur essere un motivo.
albertolupo 2 anni fa su tio
@ilsapp Appunto, l'hai letto il motivo?
rojo22 2 anni fa su tio
@ilsapp Probabilmente non ci è riuscito a leggerlo...
consulente56 2 anni fa su tio
@ilsapp parlando per ripetuta esperienza mi permetto di dire che la Migrazione applica male ( è un eufemismo) la legge. non ho mai perso un ricorso contro le loro scellerate decisioni. Se però non si ricorre dopo non resta che chiedere di rimanere per motivi umanitari. È una strada in salita perché ormai nessun ministro guarda nel piatto degli altri.
falcodellarupe 2 anni fa su tio
Visto i risultati elettorali devo prendere atto con molta delusione che il Ticino vuole restare insieme ai cantoni medioevali del patto del Grutli....Gobbi docet!!!!
Ilda Fantini 2 anni fa su fb
Non hanno ancora capito, chi espellere e chi no...
Gloria Bergamo 2 anni fa su fb
????
Giuliana Tengattini 2 anni fa su fb
Si parla da marachelle.....di che genere?
GIGETTO 2 anni fa su tio
Siamo tutti bravi ma non possiamo e non dobbiamo assolutamente tenere qui tutti gli stranieri di mezzo mondo....via a casa! Se è bravo si rifarà un'altra vita al suo paese!
Arsim Xhelili 2 anni fa su fb
Azad e un grande persona sempre a lavorato e inegrato respect ?????
Ara Pez 2 anni fa su fb
X info : le firme ( e tante !) arrivano pure dalla Valcolla visto che è persona molto conosciuta e stimata . Lavora, si guadagna da vivere non pesando su nessuna istituzione e non rompe le ⚾️⚾️ a nessuno ! Anzi il contrario !
Mariarosa Volpin 2 anni fa su fb
Fate in modo che le firme si possono estendere in altri paesi
Doris Danesi 2 anni fa su fb
Che tristezza.. forse prima di guardare questo dossier togliamo la naturalizzazione ed espulsione a chi lavorava x lo stato e concedeva permessi facili!! La pulizia bisogna incominciarla a farla in casa propria non a persone che si sono fatte un culo x arrivare dove sono arrivate! Cantone svegliatevi!!
Laika1 2 anni fa su tio
Mi dispiace io non sono per tenere gli stranieri ma quest'uomo non ha fatto chissà cosa... si ha sbagliato ma ha anche capito e dimostrato alla gente che ha buona voglia di ricominciare onestamente!!! Diavoli una possibilità... quanti stranieri sono qui e fanno danno e però restano... Io non lo conosco ma ho potuto capire che è una brava persona... non so come aiutare ma posso fare tanti auguri e stringere i denti!!! Forza c'è la farai...
rupert 2 anni fa su tio
@Laika1 Sono pienamente d'accordo Laika1 la penso come té .Anche io tengo i pugni per Azad. AUGURONI E BUONA FORTUNA.
Michela Gamba 2 anni fa su fb
Non capisco, persona integrata qui da 15 anni lo si vuole mandare via. Tutte quelle merde che girano per Chiasso dobbiamo tenerli boh. Non capisco proprio.
Lucilla Ferrara 2 anni fa su fb
La penso come lei riguardo il signore di Tesserete. Sono però perplessa riguardo il suo giudizio nei confronti dei migranti a Chiasso. Merde? Cosa ne sa lei della loro vita? Che tra loro ci siano anche delle "merde" può anche darsi. Così come ce ne sono tra noi ticinesi, basta guardare i numerosi pedofili nostrani o i politici razzisti che citano Hitler o ancora i poliziotti citati falle cronache regarmente che picchiano a gratis. Eppure, non le verrebbe in mente di dire che TUTTI i ticinesi sono pedofili, nazisti e violenti. Nemmeno i migranti sono TUTTI delle merde. Di fatto la maggior parte di loro e di noi siamo persone dignitose.
Michela Gamba 2 anni fa su fb
Lucilla Ferrara sono d'accordo non tutti i migranti sono delle merde, ma si faccia un giro a Chiasso e si renderà conto di cosa c'è in giro. C'è da aver paura se sei una donna che gira da sola vieni subito importunata e questo mi è successo a me personalmente più di una volta.
Lucilla Ferrara 2 anni fa su fb
È sempre una questione di punti di vista: non metto in dubbio che come donna ci si possa sentire a disagio. Ma le statistiche parlano chiaro: stupri, abusi e femminicidio avvengono nella maggior parte dei casi all'interno delle famiglie. In Svizzera, poi, fino agli anni 80 bambini "illegittimi" o figli di divorziati o perché di etnia nomade e ragazze madri dovettero guardarsi le spalle non dagli allora migranti ma dallo Stato e dalla ProJuventute che li rapirono con il benestare delle allora Autorità, Chiesa, opinione pubblica per rinchiuderli in istituti dove spesso vissero violenze di ogni sorta e nel carcere femminile di Hindelbank dove molte ragazze furono sterilizzate d'ufficio. (Se vuole le mando tutti i collegamenti tra i quali un'interpellanza al riguardo di Giovanni Merlini, non propriamente un sinistroide, ma basta che faccia lei una ricerca nel Web) Il male ci è più vicino di quanto pensiamo, appartiene anche a noi. Conosco personalmente siriani, macedoni, africani, kossovari, eritrei e molti altri. Donne e uomini squisiti, con spessore, accoglienti. Così come ce me sono, tantissime, tra noi ticinesi. Il punto è questo, l'essere umano è quello che è almdi là della propria etnia. Siamo tutti uguali! Nel bene e nel male. Provi a conoscere quelle persone, magari in un gruppo di volontari: le garantisco che le si aprirà il mondo.
Igor Gutschen 2 anni fa su fb
Michela Gamba bisogna imparare a difendersi; avete la parità dei diritti ma anche di doveri!! Se vieni importunata difenditi senza chiamare le forze dell'ordine che vengono pagate con denaro pubblico!
Patmanpatman Battaglia 2 anni fa su fb
Igor Gutschen et Voilà la minchiata del giorno.
Malos Ciflan 2 anni fa su fb
Niente ti puo difendere meglio di una Glock automatica
Francesca Cap 2 anni fa su fb
Lucilla Ferrara sante parole
Claudia Io 2 anni fa su fb
eche ha fatto di male ?
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-20 22:33:46 | 91.208.130.85