ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO
MENDRISIO
11 ore
Tutto iniziò con una locomotiva...
La Galleria Baumgartner di Mendrisio festeggia i suoi primi vent'anni con una settimana di eventi e iniziative
BODIO
11 ore
Bodio sarà al 50% autosufficiente
Con altri due impianti fotovoltaici, ci sarà energia per 210 delle 400 economie domestiche presenti sul territorio
CANTONE / ZURIGO
13 ore
Il Premio Studer/Ganz alla ticinese Sabina Zanini
La premiazione si terrà nella primavera del 2022 presso la Casa della Letteratura per la Svizzera Italiana a Lugano
CANTONE
13 ore
Partecipazione digitale alla politica: Ticino quartultimo
Su una scala da 0 a 100 punti, il canton Ginevra raggiunge il podio con 55 punti. Il Ticino si ferma a 17.
CANTONE
14 ore
L'obiettivo: ri-vaccinare trentamila anziani entro Natale
Ecco la tabella di marcia delle autorità sanitarie cantonali per la somministrazione del richiamo
FOTO
CANTONE
14 ore
Poco più di due anni per risanare 108 fermate del bus
Entro il 2024 verranno risanate 108 fermate del trasporto pubblico su gomma. Per una spesa di circa 27 milioni.
CANTONE
15 ore
Un nuovo stabile per l'Istituto delle assicurazioni sociali
È stato inaugurato ieri alla presenza del direttore del DDS Raffaele De Rosa.
FOTO E VIDEO
ARZO
15 ore
Auto contro moto, ferite gravi
Incidente ad Arzo attorno a mezzogiorno. Uno scooterista 70enne è stato elitrasportato al Civico
CANTONE
16 ore
Comuni ticinesi, si riforma tutto
Il Cantone intende ridefinire compiti, dimensioni e funzionamento del Comune in Ticino.
CANTONE
17 ore
Mortale in pista: condanna confermata
Il Tribunale federale ha respinto il ricorso contro la sentenza per l'omicidio colposo avvenuto all'aeroporto di Lodrino
BRISSAGO
18 ore
Un'intera scuola in quarantena
Le elementari in isolamento. Domani partono i test a tappeto: «Ma solo per chi vuole farli»
MANNO
26.01.2017 - 20:190

La polizia sequestra oltre un chilo di canapa “light”

L'azienda che la commercializzava non disponeva dell'autorizzazione di vendita. Il titolare: «Stiamo provvedendo»

MANNO - Oltre un chilogrammo di canapa con tenore di THC inferiore all’1% (quindi legale) e altri svariati prodotti derivati, quali semi alimentari, olio e foglie per tisane. È la merce che la polizia cantonale ha sequestrato ieri mattina nell’ambito di un blitz alla Purexis di Manno, azienda che già da anni è attiva nella commercializzazione di prodotti contenenti cannabinoidi a uso medicinale e che da poche settimane ha introdotto nell’assortimento la cosiddetta canapa “light”. Un passo fatto senza richiedere l’autorizzazione alla vendita prevista dalla legge cantonale sulla coltivazione della canapa e sulla vendita al dettaglio dei suoi prodotti, come ci conferma la polizia cantonale.

«Lo scorso anno abbiamo notato che, soprattutto oltre San Gottardo, svariati fornitori stavano immettendo sul mercato la canapa con tenore di THC inferiore all’1%» ci spiega Stefano Caverzasio, fondatore e amministratore di Purexis. E aggiunge: «Abbiamo dunque deciso di aggiungere il prodotto al nostro assortimento, operando con la massima trasparenza». Non senza effettuare dapprima le dovute verifiche: tra settembre e novembre 2016, l’azienda ha contattato a più riprese l’Ufficio federale della sanità pubblica per capire come procedere. «Ma da Berna non è giunta nessuna risposta alle nostre raccomandate, nonostante avessimo indicato il 1. dicembre come inizio dell’attività di vendita» ci dice ancora Caverzasio.

Quindi: senza ottenere nessuna risposta da Berna, la Purexis ha adottato la forma del silenzio assenso. E i fiori di canapa “light” (che tra l’altro hanno un tenore di THC pari a 0, mentre varia quello di THCA, che non è considerato psicotropo) sono stati aggiunti all’assortimento all’inizio di questo mese. Ed è passato poco tempo prima che la polizia bussasse alla porta dell’azienda.

Ora la merce è in mano alle autorità, che provvederanno all’analisi in laboratorio. La Purexis sta invece contattando il predisposto ufficio cantonale per l’ottenimento dell’autorizzazione di vendita, così da poter ufficialmente reintrodurre il prodotto nell'assortimento. Un’autorizzazione che, apparentemente, in Ticino non avrebbe ancora richiesto nessuno. «E questo nonostante sul territorio cantonale la canapa “light” sia già commercializzata, come pure altri prodotti derivati siano disponibili in determinati supermercati» conclude Caverzasio.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
SosPettOso 4 anni fa su tio
Dall'articolo si deduce che il negoziante di Muralto intervistato il 14 dicembre non ha chiesto alcun permesso e non ha subito sequestri. Questi che invece hanno almeno tentato di seguire le regole ...bacchettati! Nel nostro "sistema Ticino" sono direttamente le autorità a spingere verso il FarWest ..
moma 4 anni fa su tio
Estremismo. Liberiamo tutto, droghe e non droghe, stato e non stato, regole e non regole, ma tutto tutto. Anarchia allo stato puro, cosi dev'essere. Sarebbe l'ideale, cosi ci sarebbe una selezione naturale nella popolazione, come negli animali.
El Jardinero 4 anni fa su tio
Mink ... quanti "pipadores" che mettono il "no like" ;))))
Giovanii 4 anni fa su tio
hahah solo show ! Ridicoli !! Andare a sequestrare 1 kg origano o qualsiasi altro tipo di frutta o verdura ! Lo fanno per sensibilizzare le persone che hanno una mentalità secolare sulla canapa cannabis ganja marijuana ! Non hanno ancora capito che è la stessa cosa e che è stata proibita 100 anni fa per questioni politiche e non per salvare la popolazione da una pianta del male !!! Ma male dove?!?! Non c'è niente di nocivo nella pianta! Quanto inquinamento per il petrolio e derivati da questo per sostituire la canapa?? Troppo !!!! Potevamo evitare questa situazione di inquinamento globale se 100 anni fa avessimo avuto l'informazione che abbiano ora !! Che figure se l'ho vengono a sapere in America dove la stanno legalizzando dappertutto !! Non fate gli antichi !!!
Damien è il mio nome 4 anni fa su tio
Sequestro di 1 kg ,di praticamente rosmarino(forse stona di piu quest ultimo)... olio da tavola , semi alimentari (attenzione a tutti i venditori di semenza per uccelli e BIO shop ecc) e foglie per tisane. Ma scherziamo ...Spero è una bufala, soldi pubblici ben spesi....come sempre.
Tex85 4 anni fa su tio
Sembra di essere nel 800....il ticino e un popolo di antiquati con concetti pari a quelli del medioevo... tutto era controllato da un re e gli scagnozzi andavano in giro a far pagare le tasse a tutti per quello che facevano in nome del Signore.. ... ma alla fine in realtà quello che facevano era solo per arricchirsi sulle spalle delle persone!!!Non voglio immaginare cosa paga un commerciante di canapa light una volta che gli è stato dato il consenso di vendere un prodotto! che grazie alle generazioni degli anni 70 è visto male, anche se in realtà fa meno male del alcool e del catrame delle sigarette....
Tex85 4 anni fa su tio
Sembra di essere nel 800....il ticino e un popolo di antiquati con concetti pari a quelli del medioevo quando tutto era controllato da un re e gli scagnozzi andavano in giro a far pagare le tasse a tutti per quello che facevano in nome del Signore.. ... ma alla fine in realtà quello che facevano era solo per arricchirsi sulle spalle delle persone!!!Non voglio immaginare cosa paga un commerciante di canapa light una volta che gli è stato dato il consenso di vendere un prodotto che grazie alle generazioni malandato degli anni 70 sono visti male, anche se in realtà fanno meno male del alcool e del catrame delle sigarette....
sedelin 4 anni fa su tio
se il problema é una questione di autorizzazione, non si capisce perché la merce é stata sequestrata. avviene anche in casi analoghi se si vendono palle da tennis?

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-27 05:47:00 | 91.208.130.89