Immobili
Veicoli
CONFINE
24.09.2011 - 15:100
Aggiornamento : 23.11.2014 - 22:12

Ecomostro della Sighignola, al via l'abbattimento

LANZO D'INTELVI / AROGNO - Al posto dell'Ecomostro della Sighignola sorgeranno percorsi salute, giochi per bambini, una terrazza panoramica. Il Consigliere di Stato del Canton Ticino Marco Borradori, il sindaco di Lanzo d’Intelvi, Patrizia Zanotta, e il sindaco di Arogno (CH), Corrado Sartori, hanno dato oggi il via ai lavori di abbattimento dell’ecomostro che da 37 anni deturpa la vetta del monte Sighignola, “Balcone d’Italia” sul confine tra Italia e Svizzera.

All’evento hanno partecipato l’architetto Matteo Huber, progettista e direttore dei lavori e Damiano Di Simine, presidente di Legambiente Lombardia. Proprio il circolo di Legambiente di Lanzo d’Intelvi è stato protagonista di anni di impegno e denunce per portare l’attenzione dell’opinione pubblica delle autorità competenti sullo scheletro della stazione di arrivo della funivia Campione d’Italia-Sighignola, iniziata in territorio svizzero nel 1974 e mai completata.

Le istituzioni hanno accolto quest’appello e collaborato per il bene comune. L’operazione di abbattimento e riqualificazione ha richiesto il finanziamento complessivo di 1,7 milioni di franchi svizzeri, raccolto grazie ai contributi di: Canton Ticino, Comune di Arogno, Patriziato di Arogno, Confederazione Svizzera tramite ufficio natura e paesaggio, Fondazione Promo Mendrisio, Comune di Lanzo d’Intelvi, Fondo Ambiente Italiano, Comune di Campione d’Italia, Città di Lugano, Comune di Maroggia, Comune di Bioggio, Comune di Savosa, Comune di Paradiso, signor Hans Hochstrasser.

“Quando si parla di sostenibilità come insieme di risorse da trasmettere alle generazioni future parliamo innanzitutto del patrimonio territoriale che ereditiamo - ha commentato il Sindaco di Arogno Corrado Sartori - momenti come quello odierno hanno una portata storica nel contesto naturalistico e territoriale, sia per la preziosa collaborazione internazionale Italia – Svizzera sia  per l’intensa attività politica di valorizzazione del nostro patrimonio culturale che da sempre caratterizza il comune di Arogno".

“Con oggi inizia la riqualificazione globale della Vetta Sighignola – ha affermato il sindaco di Lanzo d’Intelvi Patrizia Zanotta – e l’abbattimento dell’ecomostro  a cui abbiamo assistito è il primo passo della nuova vita del Balcone d’Italia, che tornerà dopo una lunga parentesi ad essere mèta turistica di interesse internazionale".  

Il progetto firmato dall’architetto Matteo Hiber e realizzato dall’impresa Muttoni di Bellinzona prevede la realizzazione di una nuova terrazza panoramica in territorio svizzero sfruttando il basamento della stazione a monte incompiuta. Verrà creato un raccordo tra questa nuova terrazza e il piazzale sovrastante posto in territorio italiano con panchine, aree barbecue, giochi per bambini e percorsi vita. Verrà anche abbattuto il pilone intermedio della funivia mai completata.  L’inaugurazione della nuova configurazione dell’area è prevista per l’estate 2012.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-26 19:23:30 | 91.208.130.87