Cerca e trova immobili

ZURIGOGli occhi della Svizzera puntati sul voto di Zurigo

11.02.23 - 21:31
Gli zurighesi sono chiamati a rinnovare Parlamento e Consiglio di Stato. Il risultato è utilizzato come barometro per le elezioni federali.
20min/Anna Bila
Gli occhi della Svizzera puntati sul voto di Zurigo
Gli zurighesi sono chiamati a rinnovare Parlamento e Consiglio di Stato. Il risultato è utilizzato come barometro per le elezioni federali.

ZURIGO - I cittadini del cantone più popoloso del Paese si recheranno domani alle urne per votare Parlamento e Consiglio di Stato. Il risultato è spesso utilizzato come barometro per le elezioni federali. Così, quattro anni fa, Verdi e Verdi Liberali conquistarono nove seggi ciascuno, a scapito dell'Udc. Un'onda verde che ha poi attraversato tutta la Svizzera.

Quest'anno, quindi, la composizione del futuro Parlamento sarà esaminata attentamente. Soprattutto perché potrebbe cambiare in modo significativo. In effetti, l'alleanza stipulata tra PS, Verdi, Verdi Liberali, Lista Alternativa (AL) e Partito Evangelico è al centro dell'attenzione. Attualmente, questi cinque partiti detengono 93 dei 180 seggi del Gran Consiglio. Ma secondo i sondaggi, Ps e Verdi sono in perdita di consensi. D'altra parte, i Verdi Liberali, con attualmente 24 seggi, dovrebbero progredire secondo i sondaggi. 

La destra invece è in cerca di rivincite. Con 87 seggi potrebbe riguadagnare parte del terreno perso quattro anni fa. Il PLR e il Centrodestra dovrebbero guadagnare voti, così come l'UDC.

Al Consiglio di Stato sono in corsa undici candidati, compresi i sette ministri in carica, che hanno tutti buone possibilità di essere rieletti. Ma la composizione (2 Udc, 2 Ps, 1 Plr, 1 Centro, 1 Verdi) dovrebbe cambiare. Questo perché il socialista Mario Fehr ha lasciato il Ps nel 2021 e si presenterà domani come un indipendente. Gode di molta popolarità, potrebbe finire addirittura in testa.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE