Keystone
Christian Buhl, CEO di Geberit.
SVIZZERA
14.01.2021 - 08:340

Restrizioni Covid: soffre anche Geberit

Il fatturato dell'azienda sangallese è calato nel 2020

ZURIGO - Il produttore sangallese di impianti sanitari Geberit nel 2020 ha registrato un fatturato in flessione del 3,1% a 2,99 miliardi di franchi. Il giro d'affari è stato penalizzato da effetti di cambio negativi per 136 milioni di euro, ha comunicato oggi il gruppo. In valuta locale vi è stata un leggera crescita organica dell'1,3%.

Secondo Geberit, le restrizioni legate al Covid hanno portato ad una significativo calo, in particolare nel secondo trimestre. Tuttavia, questo è stato compensato nella seconda metà dell'anno. Nonostante la crisi, sono state inoltre conquistate ulteriori quote di mercato.

La performance è stata buona in Germania (+7,3%), Austria (+5,0%), Svizzera (+4,1%), Europa orientale (+3,2%) e Paesi nordici (+2,9%). È stata stabile nei paesi del Benelux. Le chiusure dei cantieri hanno invece influito negativamente sui ricavi nel Regno Unito e in Irlanda (-15,7%), nella Penisola Iberica (-10,9%), in Italia (-8,3%) e in Francia (-6,9%).

Gli effetti della pandemia sono evidenti anche in Medio Oriente e in Africa (-14,1%) e in Estremo Oriente/Pacifico (-7,2%). Nella regione Americhe il fatturato è cresciuto dell'1,7%.

Dopo un forte terzo trimestre, il ritmo di crescita è nuovamente rallentato nel quarto trimestre, ma solo in minima parte, viene sottolineato. Il fatturato da ottobre a dicembre ha raggiunto i 724 milioni di franchi, pari a una crescita organica del 6,8%, al netto degli effetti di cambio (+8,5% nel terzo trimestre).

La direzione prevede un margine EBITDA di circa il 31% nel 2020, sulla base di un «positivo sviluppo delle vendite» e delle basse spese di marketing e di viaggio dovute a Covid-19. Geberit pubblicherà i dati relativi agli utili e il rapporto annuale completo all'11 marzo.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-23 13:10:20 | 91.208.130.86