deposit
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
5 ore
Berna rinuncia definitivamente ad AstraZeneca
Le 5,3 milioni di dosi del vaccino anglo-svedese verrano donate ai Paesi poveri.
BERNA
10 ore
Ripescato senza vita dalle acque del Wohlensee
Potrebbe trattarsi del corpo di un giovane scomparso poco più di una settimana fa
SVIZZERA
10 ore
Il popolo svizzero ha scelto la sicurezza
La Legge sulle misure di polizia contro il terrorismo ha incassato il 57% di voti a favore
SVIZZERA
12 ore
Legge sul terrorismo: «E ora evitiamo la schedatura di massa delle persone»
Reazioni degli oppositori alla Legge federale sulle misure di polizia per la lotta al terrorismo
SVIZZERA
12 ore
«Gli aiuti alle aziende sono assicurati»
Il PLR festeggia il sì alle urne alla legge Covid. Un voto «saggio ed efficace»
SVIZZERA / CANTONE
16 ore
La popolazione ha detto “no” alla Legge sul CO2
Per le nuove misure anti-terrorismo il sostegno popolare è al 57%. Legge Covid-19 approvata dal popolo.
SVIZZERA / AUSTRIA
16 ore
«Abbiamo un destino comune in Europa»
Nella sua due giorni a Vienna, Ignazio Cassis ha parlato ovviamente del (saltato) accordo quadro tra Berna e Bruxelles.
ZURIGO
18 ore
Un uomo morto e una donna ferita in casa
Sparatoria sabato sera in un appartamento di Dübendorf
VALLESE
18 ore
Caduta fatale per un centauro
Un motociclista di 25 anni ha perso la vita a causa di un incidente avvenuto ieri sera a Grimisuat.
GRIGIONI
19 ore
Dai fornelli, un rogo nella residenza del personale dell'ospedale
È successo a Samedan: non è stato registrato nessun ferito
SVIZZERA
19 ore
Addormentarsi in Ticino, risvegliarsi ad Amsterdam o Roma
Entro il 2025 l'obiettivo di FFS è quello di proporre dieci linee e 25 nuove destinazioni per i treni notturni.
ZURIGO
05.10.2020 - 10:570

Economiesuisse vede nero, fallimenti e licenziamenti in arrivo

Le difficoltà concernenti le vendite erano sensibilmente diminuite, ma dovrebbero nuovamente aumentare in inverno.

Il numero di assenze dal lavoro, inoltre, è notevolmente aumentato, poiché un numero maggiore di persone è interessato da misure di quarantena e di isolamento.

ZURIGO  - Dopo un'estate relativamente calma e meno negativa del previsto, la situazione si sta nuovamente oscurando per le imprese svizzere: lo sostiene, sulla base di un sondaggio, Economiesuisse, secondo cui la crisi in inverno si farà assai più visibile per la popolazione, con un aumento dei licenziamenti e dei fallimenti.

Il 57% delle imprese segnala problemi sul fronte delle vendite in Svizzera, il 72% (in questo caso delle ditte esportatrici) in relazione allo smercio all'estero, il 43% in materia di assenze dei collaboratori e il 21% per quanto riguarda l'acquisto di prodotti finiti.

Crisi non superata - «La crisi del coronavirus non è ancora superata e ci si aspetta un inverno difficile», riassume Economiesuisse in un comunicato odierno. Dopo il crollo delle attività in primavera, la situazione economica di numerose imprese è migliorata nel corso dell'estate. Un quinto degli interpellati parla però invece di peggioramento, in particolare nel campo dell'export, ma non solo: sul mercato interno sono toccate le imprese dei settori che non sono ancora autorizzati a riprendere la loro attività o che sono sottoposti a restrizioni rigide, quali il ramo degli eventi, le agenzie di viaggio o la ristorazione. Anche gli assicuratori registrano - ed è una novità, sottolinea l'organizzazione - un peggioramento della situazione per le loro attività, poiché vendono meno prodotti incassando così meno premi.

Mercati in difficoltà - L'immediato futuro non si presenta roseo. Le difficoltà concernenti le vendite sul mercato interno erano sensibilmente diminuite in estate, ma probabilmente aumenteranno nuovamente nel corso dei prossimi due mesi, prevede Economiesuisse. E anche i mercati d'esportazione non si sono ancora ripresi.

Problema quarantene e isolamenti - Il numero di assenze dal lavoro è già notevolmente aumentato, poiché un numero maggiore di persone è interessato da misure di quarantena e di isolamento. Soprattutto nelle aziende in cui è assolutamente necessario lavorare in gruppo (ad esempio nell'assemblaggio di macchine) sussiste il rischio che intere squadre siano assenti se un membro del team presenta dei sintomi.

Le catene di approvvigionamento pongono invece attualmente meno problemi alle imprese. Una difficoltà è costituita dal fatto che, per evidenti ragioni, alcuni fornitori non garantiscono la disponibilità né le date di fornitura. Questo complica la pianificazione degli ordinativi di prodotti semilavorati. La situazione resta peraltro volatile: occorre attendersi che altre regioni siano prossimamente soggette a restrizioni dovute al Covid-19.

Crisi in agguato - Se dal punto di vista del prodotto interno lordo la maggior parte dei settori sembrano aver superato il peggio, la crisi economica diventerà più evidente per la popolazione nei mesi più freddi, si dice convinta Economiesuisse: licenziamenti, chiusure di imprese e fallimenti aumenteranno, al più tardi quando scadranno le misure di sostegno come i prestiti coronavirus e il lavoro ridotto.

Il sondaggio è stato condotto in collaborazione con la Segreteria di Stato dell'economia (Seco) tra il 17 e il 23 settembre 2020. Vi hanno partecipato 268 persone di tutte le regioni della Svizzera, nonché 28 associazioni che hanno preso parte in forma consolidata, a nome del loro settore.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
jena 8 mesi fa su tio
continuate a votare male e poi vedere...
Giovanii 8 mesi fa su tio
Più PIL per tutti. ;)
black swan 8 mesi fa su tio
@Giovanii jena, immagino abbia un dottorato in economia. Ci potrebbe illuminare su cosa sia “votare bene”?
seo56 8 mesi fa su tio
@black swan Semplice a destra!!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-14 04:54:19 | 91.208.130.87