Depositphotos (xxxPATRIK)
I prezzi al consumo sono restati stabili in settembre in Svizzera in confronto ad agosto.
SVIZZERA
01.10.2020 - 08:520

Nessun rincaro dei prezzi al consumo in Svizzera tra agosto e settembre

Lo scorso mese è stato l'ottavo consecutivo con un indice negativo su base annua

NEUCHÂTEL - I prezzi al consumo sono restati stabili in settembre in Svizzera in confronto ad agosto, mentre sono arretrati su base annua: il relativo indice calcolato dall'Ufficio federale di statistica (UST) è rimasto a 101,2 punti, segnando una variazione percentuale nulla rispetto al mese precedente e una contrazione dello 0,8% sull'arco dei dodici mesi.

Dai dati pubblicati oggi dall'UST emerge che settembre è stato il l'ottavo mese consecutivo con un indice negativo nel confronto annuo: le variazioni più marcate (-1,3%) erano state registrate in maggio e giugno.

L'inflazione in Svizzera - come in vari altri paesi - è da anni bassa o addirittura negativa: è stata nulla nel 2014, del -1,1% nel 2015, del -0,4% nel 2016, del +0,5% nel 2017, del +0,9% nel 2018 e del +0,4% nel 2019.

Come noto l'efficacia dell'indice dei prezzi al consumo nell'illustrare il costo della vita percepito dai consumatori è peraltro spesso al centro di accese discussioni. Il rincaro stabilito dall'UST ha una grande importanza in vari ambiti, non da ultimo nelle negoziazioni salariali.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-11-01 03:16:40 | 91.208.130.86