FRIBURGO
26.11.2013 - 12:420
Aggiornamento : 24.11.2014 - 02:48

L’uomo dei boschi si toglie maschera antigas e pastrano

Il personaggio bizzarro che errava nella selva ha lasciato il suo testamento, pubblicato dal sindaco del suo paese sul bollettino comunale

FRIBURGO - Vi ricordate dell'uomo misterioso che si aggirava nei boschi di Maules, nella regione friburghese della Gruyère? Il personaggio misterioso aveva fatto parlare di sé a inizio settembre, quando Le Matin aveva pubblicato una fotografia di un individuo camuffato con una maschera antigas sul volto e un pastrano militare.

Oggi giunge una novità dal giornale romando. L'uomo avrebbe deciso di togliersi la maschera a gas e il suo pastrano e di lasciare il suo "testamento". Lo ha comunicato attraverso una lettera di addio testamentale pubblicata sul bollettino comunale di Sâles, la settimana scorsa. Il "Loyon", così viene definito, accusa Le Matin di avere assassinato il "suo essere inoffensivo". Questo perché è stato proprio il quotidiano romando a rivelare la sua esistenza. "Il rischio di una caccia alla bestia" sarebbe divenuto troppo grande.

"L'avviso di addio" è accompagnato da un intervento scritto polemico del sindaco di Sâles, Jean-Marc Piguet. "Sin dall'inizio sono stato in disaccordo sul fatto che si parlasse di questo "Loyon" che non aveva mai fatto del male a nessuno" ha dichiarato il sindaco al quotidiano. Piguet ritiene che l'effetto mediatico di questo caso abbia avuto due conseguenze: privare una persona del suo "sfogo" inoffensivo e diffondere insicurezza".

Di diverso parere un abitante della zona: "Questa è piuttosto una bella notizia! Era tutto fuorché piacevole incrociarlo, soprattutto per i bambini".

L'abbigliamento bizzarro e la lettera sono stati ritrovati in settembre. Lo ha confermato la polizia cantonale friburghese a Le Matin. Una copia della sua missiva è stata indirizzata al sindaco. "Ho deciso di pubblicarla per informare la popolazione. Ma il bollettino comunale esce soltanto due volte all'anno e si sarebbe dovuto attendere fino a dicembre".

Ma perché il personaggio misterioso si aggirava con una maschera a gas addosso? Dal suo scritto qualcosa si può intuire quando parla di "terapia del buonumore" e di Leopold von Sacher-Masoch, lo scrittore austriaco, vissuto nel XIXe secolo, dal quale ha avuto l'origine del termine "masochismo".

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-22 23:45:50 | 91.208.130.85