Immobili
Veicoli

SVITTOFuga d'ozono nella piscina della scuola, dimessi i 12 alunni

16.02.22 - 12:25
L'incidente aveva causato un vasto dispiegamento di soccorritori, ieri, a Lachen (SZ).
KAPO SZ
Fonte ats
Fuga d'ozono nella piscina della scuola, dimessi i 12 alunni
L'incidente aveva causato un vasto dispiegamento di soccorritori, ieri, a Lachen (SZ).
12 scolari e un adulto erano stati ricoverati a causa di difficoltà respiratorie. Una quarantina di persone aveva ricevuto assistenza medica.

LACHEN - Sono stati tutti dimessi dall'ospedale i 12 scolari e l'adulto ricoverati ieri a causa di difficoltà respiratorie dopo la fuoriuscita di ozono da una piscina coperta di una scuola di Lachen (SZ). Lo hanno comunicato oggi le autorità comunali.

Ad eccezione di tre bambini, tutti gli scolari colpiti dall'incidente chimico sono tornati a scuola già stamattina. Anche l'adulto ricoverato in ospedale ha potuto riprendere il suo insegnamento, ha precisato il comune di Lachen.

Questo pomeriggio la polizia svittese ha detto che sono ancora in corso le indagini per appurare la causa esatta della fuga di ozono.

L'allarme era scattato ieri pomeriggio poco prima delle 16:00, quando diversi bambini e adulti nella piscina coperta della scuola Seefeld avevano improvvisamente avuto tosse e difficoltà respiratorie.

Una sessantina di alunni, di classi dal terzo al sesto anno, e gli adulti erano stati immediatamente portati fuori dall'edificio per sicurezza. Una quarantina di persone aveva ricevuto assistenza medica e una dozzina di loro era stata portata all'ospedale per ulteriori accertamenti.

L'incidente aveva fatto scattare un'operazione su larga scala. In alcuni momenti, erano in azione circa 200 persone, 17 ambulanze e quattro elicotteri di soccorso.

La piscina coperta rimarrà chiusa almeno fino alla fine di questa settimana, ha indicato ancora il comune. Era stata rinnovata nel 2018, così come l'impianto a ozono, usato per trattare le acque, che è soggetto a una manutenzione annuale. L'ultima risale all'estate scorsa.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA