polizia zurigo
ZURIGO 
13.08.2021 - 16:510

Ritrovato il quadro rubato in un castello nel '93

Al momento le manette sono scattate per due persone.

L'opera, intitolata "Blagoveštanski sabor", è stata realizzata dal pittore croato Vlaho Bukovac, nato a Ragusa Vecchia (Dalmazia) e noto pure con il nome italiano di Biagio Fagioni.

ZURIGO  - Un dipinto del XIX secolo del pittore Vlaho Bukovac, rubato nel 1993 dal castello serbo Čelarevo e considerato un bene culturale nazionale in Serbia, è stato sequestrato mercoledì a Zurigo. Lo indica oggi la polizia cantonale zurighese, precisando che due uomini sono stati arrestati.

L'opera, intitolata "Blagoveštanski sabor" ("Consiglio dell'Annunciazione"), è stata realizzata dal pittore croato Vlaho Bukovac, nato a Ragusa Vecchia (Dalmazia) e noto pure con il nome italiano di Biagio Fagioni.

Il quadro raffigura una riunione dei principali rappresentanti ecclesiastici serbi di metà Ottocento, che aveva avuto luogo il 2 aprile 1861, nel corso della quale era stata discussa la creazione di una regione autonoma della Serbia. Il dipinto era stato sottratto nel 1993 dal castello di Čelarevo, città sul Danubio nella provincia autonoma serba della Voivodina.

Il quadro è stato ritrovato mercoledì a Zurigo dagli inquirenti, che lo stesso giorno hanno arrestato sempre nella città sulla Limmat un cittadino serbo di 44 anni e un 76enne con la doppia nazionalità svizzera e serba.

Il Ministero pubblico zurighese ha aperto un procedimento penale nei confronti dei due. Nel frattempo il 44enne è stato rimesso in libertà, mentre per l'altro uomo l'accusa ha chiesto la detenzione preventiva.

Per ritrovare il dipinto la polizia zurighese ha collaborato con le autorità serbe, precisa la nota.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-17 08:56:28 | 91.208.130.87