Immobili
Veicoli
Un Tiger dell'esercito è precipitato a Obvaldo

OBVALDOUn Tiger dell'esercito è precipitato a Obvaldo

26.05.21 - 10:06
L'incidente è avvenuto questa mattina in una zona disabitata a Melchsee-Frutt.
Lettore 20 Minuten
Un Tiger dell'esercito è precipitato a Obvaldo
L'incidente è avvenuto questa mattina in una zona disabitata a Melchsee-Frutt.
Il pilota, che è riuscito ad azionare il seggiolino eiettabile, è rimasto illeso.

SARNEN - Un jet da combattimento Tiger F5 dell'esercito svizzero si è schiantato al suolo questa mattina attorno alle 9.00 in una zona montagnosa e fortunatamente disabitata nei pressi di Melchsee-Frutt nel canton Obvaldo. La notizia, anticipata dal portale Pilatus Today e da Tele1, è stata in seguito confermata dal Dipartimento federale della difesa (DDPS). Il pilota del caccia è rimasto illeso ed è riuscito a salvarsi azionando il seggiolino eiettabile provvisto di paracadute. Il velivolo è invece caduto nella (tanta) neve ancora presente nei pressi della località obvaldese che si trova a quasi duemila metri di altitudine.

Lo schianto ha coinvolto un caccia decollato da Payerne che avrebbe dovuto svolgere un addestramento con alcuni F/A-18 dell'esercito. La giustizia militare - precisa il DDPS su Twitter - sta indagando sulle cause dell'incidente.

Apparecchi obsoleti - Negli ultimi 25 anni le Forze aeree svizzere hanno perso tre caccia Tiger F5. Attualmente ne rimangono a disposizione 26. Questi apparecchi, ormai obsoleti, possono volare solo di giorno e con il bel tempo e vengono ormai utilizzati solo per l'addestramento. L'ultima volta che un jet di questo tipo si è schiantato al suolo era il 9 giugno del 2016 e il disastro avvenne nei pressi della base aerea di Leeuwarden (Paesi Bassi). Il Tiger della Patrouille Suisse era precipitato durante un addestramento prima di uno spettacolo, dopo essersi scontrato con un altro velivolo. Anche in quell'occasione il pilota era riuscito a salvarsi grazie al seggiolino eiettabile. Contro l'uomo è stata di recente promossa l'accusa di «aver violato i propri obblighi di diligenza in occasione della manovra di avvicinamento e di aver in tal modo provocato la collisione». 

400 incidenti in ottant'anni - Dal 1941 vi sono stati circa 400 incidenti che hanno coinvolto aerei ed elicotteri dell'aviazione militare svizzera e che hanno causato il decesso di oltre 350 persone. Nel box una cronologia degli incidenti più recenti che hanno coinvolto aerei ed elicotteri.

Il 28 settembre 2016 un Super Puma precipita sul Passo del San Gottardo dopo aver colpito un cavo dell'alta tensione. Muoiono i due piloti, mentre l'assistente di volo rimane ferito. Nel 2018 il rapporto finale redatto dal giudice istruttore militare ha sancito che all’equipaggio dell’elicottero non può essere imputato alcun comportamento penalmente rilevante.

29 agosto 2016: un jet da combattimento F/A-18 si schianta sulla cima di una montagna nella zona del Passo del Susten. Il pilota viene ritrovato morto il giorno successivo. Il controllore del traffico aereo aveva ordinato di tenersi a un'altitudine di volo troppo bassa.

14 ottobre 2015: un F/A-18 precipita nei pressi di Glamondans (Dipartimento francese del Doubs), località a una ventina di chilometri a est di Besançon, in una zona che fa parte del settore di addestramento comune franco-svizzero per aerei militari. Il pilota riesce ad azionare il seggiolino eiettabile poco prima dello schianto, rimanendo ferito. Il militare è stato di recente assolto dall'accusa di negligenza dal Tribunale militare di Aarau.  

Il 23 ottobre del 2013 rimangono uccisi il pilota e il passeggero - un medico - di un F/A-18 che si schianta contro una parete rocciosa nei pressi di Alpnachstad, nel canton Obvaldo, durante una virata.

Il 30 marzo del 2011 un elicottero Super Puma è precipitato nel Maderanertal (UR) durante un volo di formazione. L'istruttore di volo e il suo allievo sono rimasti gravemente feriti.

Il 12 novembre del 2002 un Pilatus PC-7 si è schiantato in territorio di Bonaduz (GR) dopo aver urtato un cavo della funivia Rhäzüns-Feldis (GR). Morti i due occupanti.

Il 12 ottobre del 2001 un elicottero militare del tipo Alouette III è precipitato vicino a Montana (VS) causando la morte del pilota e di tre passeggeri.

Il 25 maggio del 2001 un elicottero militare Alouette III si è schiantato vicino a Delémont (JU) dopo aver urtato una linea telefonica. Hanno perso la vita il pilota e tre guardie di confine.

Il 18 agosto del 1999 un elicottero Super Puma ha urtato in modo incontrollato il suolo durante un atterraggio nell'area Realp-Hospental (UR). Un famigliare di un componente dell'esercito è rimasto leggermente ferito.

Il 14 ottobre del 1998 due Pilatus PC-9 decollati dall'aerodromo militare di Emmen (LU) si sono toccati in volo. Uno è riuscito ad atterrare, l'altro si è schiantato a Oberuzwil (SG). È morto il pilota.

Il 7 aprile del 1998 un F/A-18 è caduto nella regione di Crans-Montana, in Vallese. I due occupanti sono morti, un 27enne capitano ticinese e un 42enne maggiore basilese che era ai comandi dell'apparecchio. L'inchiesta ha attribuito l'incidente a un «disorientamento spaziale del pilota».

Nel luglio del 1998 un altro F/A-18 aveva toccato in volo un Mirage III RS da ricognizione. I velivoli erano poi atterrati senza difficoltà all'aeroporto di Payerne.

Il 12 novembre del 1997 un Pilatus Turbo-Porter PC-6B è precipitato durante un'esercitazione nella Simmental (BE). Morti il pilota e i quattro passeggeri.

Il 20 marzo del 1997 un Mirage III RS in volo di ricognizione a bassa quota ha toccato il suolo nella regione di Ste-Croix (VD). Il pilota è morto.

 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA