Keystone
L'omicidio era avvenuto a Küsnacht nel 2016.
ZURIGO
28.09.2020 - 10:400

Sospettata di aver commissionato l'assassinio della madre: assolta

Il Tribunale distrettuale di Meilen ha invece condannato per il crimine un 37enne.

L'uomo aveva soffocato una dermatologa 73enne sulla "gold coast" zurighese nell'agosto del 2016.

ZURIGO - Il tribunale distrettuale di Meilen (ZH) ha assolto oggi una donna di 47 anni dall'accusa di aver commissionato l'uccisione della madre nell'agosto 2016. Ha invece condannato un uomo di 37 anni a 19 anni di prigione per assassinio e altri reati.

Il tribunale ha anche ordinato una terapia ambulatoriale. Il pubblico ministero aveva chiesto pene detentive di 18 anni e mezzo e 19 anni e mezzo per istigazione all'assassinio o assassinio, rapina e altri reati. I difensori hanno perorato il proscioglimento dei loro assistiti; un massimo di otto mesi sarebbe stato appropriato per l'uomo per alcuni reati secondari.

L'imputato ha sempre negato qualsiasi coinvolgimento nell'uccisione della donna. La vittima, 73 anni, era una dermatologa che gestiva uno studio nella città di Zurigo e viveva da sola a Küsnacht, sulla "costa dorata" del lago di Zurigo. Il suo cadavere fu scoperto dal figlio il 20 agosto 2016.

La donna fu soffocata con un cuscino e una pellicola di plastica stesa sul viso, mentre veniva immobilizzata trattenendogli le braccia. Le furono anche rubati orologi, soldi e carte di credito.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-30 08:57:45 | 91.208.130.86