Keystone
Il Triemli-Spital di Zurigo
ZURIGO
26.01.2020 - 18:060
Aggiornamento : 20:04

Coronavirus, due casi sospetti a Zurigo

Due persone che recentemente hanno soggiornato in Cina si trovano al momento in quarantena al Triemli-Spital

di Redazione
20minuten/G.D.

ZURIGO - Dopo le infezioni riscontrate in Francia e il caso sospetto in Austria, il coronavirus potrebbe aver raggiunto la Svizzera. Per due persone in cura presso l'ospedale Triemli di Zurigo, la nuova malattia polmonare non può al momento essere esclusa.

La notizia è stata confermata dalla direzione del nosocomio zurighese: «Due persone che mostrano segni d'infezione dopo un soggiorno in Cina sono attualmente sotto esame. Visto che il coronavirus potrebbe essere la causa dei loro sintomi, insieme ad altri agenti patogeni convenzionali, i due pazienti sono attualmente in quarantena».

«Nessun rischio per gli altri pazienti» - Il Triemli-Spital è istruito nella gestione di pazienti che potrebbero essere portatori del nuovo agente patogeno. «Adottiamo le classiche e testate misure di sicurezza e non vi è alcun rischio per gli altri pazienti o per i dipendenti ospedalieri», ha affermato il nosocomio a 20 Minuten.

 I campioni vengono ora sottoposti a un test specifico presso il Centro nazionale di riferimento per le infezioni virali emergenti (CRIVE) di Ginevra.

Anche gli esperti non escludono che il virus possa aver raggiunto la Svizzera. «Dobbiamo aspettarci ulteriori casi in Europa», ha dichiarato Jonas Montani, dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Per questo motivo, medici e laboratori devono segnalare i casi di sospetto di coronavirus entro due ore.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-20 12:26:01 | 91.208.130.86