Cerca e trova immobili

SVIZZERAVuoi vaccinarti contro il Covid-19? Da luglio paghi di tasca tua

18.06.24 - 11:59
Il vaccino verrà rimborsato solamente a coloro per i quali è raccomandato come ad esempio le persone vulnerabili o gli anziani.
Ti-Press (archivio)
Fonte ats
Vuoi vaccinarti contro il Covid-19? Da luglio paghi di tasca tua
Il vaccino verrà rimborsato solamente a coloro per i quali è raccomandato come ad esempio le persone vulnerabili o gli anziani.

BERNA - Dall'inizio di luglio, chiunque desideri farsi vaccinare in Svizzera contro il coronavirus dovrà pagare di tasca propria. Il rimborso da parte delle casse malattia vale solo per i soggetti ai quali l'immunizzazione è stata raccomandata.

Il 18 giugno 2023, l'elettorato ha approvato la proroga di alcune disposizioni della legge Covid-19 che scadranno alla fine del mese corrente. Esse comprendono anche l'assunzione dei costi del vaccino contro il Covid-19 da parte degli assicuratori, della Confederazione e dei Cantoni.

Da inizio luglio, quindi, le disposizioni introdotte specificamente per la pandemia non saranno più valide, venendo sostituite dalle consuete strutture di rimborso da parte della legge sull'assicurazione malattie obbligatoria, spiega una nota odierna dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Il vaccino verrà rimborsato a coloro per i quali è raccomandato, in particolare per le persone vulnerabili o di età superiore ai 65 anni.

Sempre il 1° luglio entreranno in vigore altre modifiche riguardanti il rimborso delle prestazioni da parte dell'assicurazione obbligatoria. Ad esempio, lo screening neonatale sarà esteso all'atrofia muscolare spinale, una rara e grave patologia ereditaria caratterizzata da una progressiva debolezza muscolare.

Dal 2017 in Svizzera è disponibile un trattamento farmacologico efficace. L'UFSP accoglie con favore il fatto che ora sarà possibile diagnosticare e trattare questa malattia in una fase precoce, con la speranza di ottenere migliori risultati terapeutici.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

cle72 1 mese fa su tio
Neanche quando era "gratis", in realtà non è mai stato gratis, essendo che le case farmaceutiche hanno intascato miliardi per i vaccini, l ho fatto, figuriamoci ora. L'unica fandonia detta è questa...è gratis! come i test fai da te, anche questi a pagamento in realtà.

F/A-19 1 mese fa su tio
Pentito e comunque non mi è andata giù l’imposizione.

Mastro78 1 mese fa su tio
Mai più

andrea28 1 mese fa su tio
Avrebbe dovuto essere a pagamento fin dall'inizio, almeno per le persone non a rischio, ovvero il 70% della popolazione, e con prenotazione. Avremo risparmiato i miliardi buttati nel...

katatau 1 mese fa su tio
Risposta a andrea28
Concordo con lei

Nicola1987 1 mese fa su tio
Avete buttato migliaia di dosi nel water e ora uno deve pagare per proteggersi da un virus che avete inventato, facciamo ridere

TopìX 1 mese fa su tio
Neanche se mi pagano! Mai fatto e mai lo farò. In effetti, se ci pensate bene, quelli che finora hanno fatto il “vaccino”, stanno già pagando a caro prezzo. Ma non con i soldi.

gabola 1 mese fa su tio
Risposta a TopìX
ci illumini....io l'ho fatto ma non capisco

katatau 1 mese fa su tio
Risposta a TopìX
Si appunto ne ho fatti 3, illumini anche me che non capisco. Lei lavora come ricercatore di vaccini?

Emib5 1 mese fa su tio
Risposta a TopìX
Ma vi stancherete mai di ripetere falsità? Siete dischi rotti.
NOTIZIE PIÙ LETTE