Cerca e trova immobili

SVIZZERA«Vodka, carne d'orso in scatola. Cose del genere»

30.07.23 - 22:45
L'ex procuratore generale della Confederazione Michael Lauber è accusato di essere stato «troppo vicino ai russi». Ora risponde alle accuse
REUTERS
«Vodka, carne d'orso in scatola. Cose del genere»
L'ex procuratore generale della Confederazione Michael Lauber è accusato di essere stato «troppo vicino ai russi». Ora risponde alle accuse

BERNA - La Svizzera esita troppo nell'applicare le sanzioni contro la Russia. È l'opinione dell'ex procuratore generale della Confederazione Michael Lauber, recentemente finito nel mirino della giustizia statunitense per essere stato «troppo vicino ai russi» nell'arco del suo mandato. «Condivido l'opinione che la Svizzera sia troppo passiva ed esitante nell'applicare le sanzioni», ha dichiarato in un'intervista atta a fare chiarezza sull'accaduto. 

Le accuse della commissione Usa - L'ex procuratore generale rischia di essere sanzionato da Washington. In intervista dichiara: «Tutto questo è assurdo. No, non sono corrompibile. Respingo l'accusa senza mezzi termini». Lui e altre due persone sono accusati di avere reso accessibili dei fondi congelati nel 2011 a degli oligarchi russi. Lauber si è difeso dicendo: «Non ho avviato io il procedimento. È stato avviato nel 2011, prima del mio incarico di procuratore, ed è stato chiuso nel 2021, dopo la fine del mio mandato». 

La commissione lo accusa inoltre di avere ricevuto dei regali da parte dei russi: «No, non ho accettato né denaro, né regali. Naturalmente ci sono sempre dei regali ufficiali. Come al solito, li ho annunciati e depositati all'ambasciata svizzera o presso il ministero pubblico della Confederazione». Si tratterebbe di «vodka, carne d'orso in scatola, statuette, un servizio da tè. Cose del genere», afferma Lauber. 

Interpellato sul da farsi ha dichiarato: «Contatterò Scott Miller, ambasciatore degli Stati Uniti in Svizzera, per farmi ascoltare. Se venissi inserito nella lista delle persone sanzionate, dovrei cambiare carriera». E non sarebbe la prima volta. L'ex procuratore generale ha infatti dovuto lasciare il suo incarico pubblico tre anni fa, a causa dello scandalo FIFA. 

 

 

 

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

robinson 8 mesi fa su tio
Adesso arrivano i democraticissimi americani ad imporre cosa deve fare la Svizzera Proprio loro che hanno invaso decine di stati sovrani negli ultimi decenni, Proprio loro che hanno gettato 2 bombe atomiche su città popolate di civili…. Ma si sa gli americani hanno perfino fatto credere che i cattivi erano gli indiani 🤷🏻‍♂️

Dylan Dog 8 mesi fa su tio
So torna a parlare di lui e di nuovo in senso negativo... dove c'è fumo spesso c'è anche l'arrosto!

Dex 8 mesi fa su tio
Ha già dovuto cambiare carriera per cose del genere….recidivo!

Brissago 8 mesi fa su tio
Ne abbiamo di imbroglioni in Svizzera???

Quasi svizzeri 8 mesi fa su tio
Parlano di democrazia, poi la pensi differentemente da loro e cercano di imponerti le loro idee.

Nimuee 8 mesi fa su tio
Risposta a Quasi svizzeri
Cambierei nome in "quasi lingua italiana", giusto per coerenza

Quasi svizzeri 8 mesi fa su tio
Risposta a Nimuee
Il solito professore impegnato nella dofesa della scrittura italiana, non importa il contenuto, ma solo la scrittura ne? ahah

Quasi svizzeri 8 mesi fa su tio
Risposta a Nimuee
*difesa

Sciguetto 8 mesi fa su tio
Gli ammerigani hanno una visione ondivaga… che fanno nel LORO Delaware, notoriamente rifugio fiscale per loro stessi e gli stranieri? Sicuri sicuri che anche lì abbiano congelati i fondi degli oligarchi russi? 🫣🫣🫣🤡🤡🤡

Gemelli57 8 mesi fa su tio
Carne d'orso in scatola! Pa lati fini questi ruzzi!

Sciguetto 8 mesi fa su tio
Risposta a Gemelli57
Beh, il prosciutto d’orso è veramente una squisitezza. 🥹

Lemmy 8 mesi fa su tio
Fatevi gli affari vostri Yankees!

Manang1404 8 mesi fa su tio
Risposta a Lemmy
cioe' l'amico "paesano" va sempre difeso? a scapito dello straniero?
NOTIZIE PIÙ LETTE