Cerca e trova immobili

SVIZZERALa presa a carico dei minorenni non accompagnati «non è adeguata»

24.04.23 - 11:28
La Commissione per la prevenzione della tortura punta il dito contro i Centri federali d'asilo: «Non rispettano la convenzione dell'Onu».
Ti-Press (archivio)
Fonte ats
La presa a carico dei minorenni non accompagnati «non è adeguata»
La Commissione per la prevenzione della tortura punta il dito contro i Centri federali d'asilo: «Non rispettano la convenzione dell'Onu».

BERNA - I richiedenti asilo minori non accompagnati ospitati dei Centri federali d'asilo (CFA) non godono al momento di un assistenza sufficiente, una situazione contraria alla Convenzione Onu sui diritti del fanciullo.

È quanto ha constatato, nel suo rapporto pubblicato oggi, la Commissione nazionale per la prevenzione della tortura (CNPT) che ha visitato tra febbraio 2021 e ottobre 2022 diverse strutture del genere. La CNPT chiede alla politica maggiori risorse finanziarie.

Crisi afghana e guerra in Ucraina
Tale situazione si spiega con i cambiamenti nei CFA avvenuti nel 2022 a causa delle crisi internazionali: da un lato, a partire dal febbraio di quell'anno, sono arrivati in Svizzera numerosi rifugiati provenienti dall'Ucraina e, dall'altro, vi è stato un forte incremento dei richiedenti asilo minori non accompagnati, soprattutto maschi, provenienti dall'Afghanistan (ritiro americano nell'agosto 2021 e presa del potere dei talebani, n.d.r).

Questa situazione ha avuto ripercussioni negative soprattutto sull'assistenza e sull'alloggio dei richiedenti l'asilo minori non accompagnati, si legge in una nota odierna della CNPT. I collaboratori si sono dedicati principalmente agli aspetti pratici legati all'alloggio dei richiedenti l'asilo minorenni e alle situazioni particolarmente acute (giovani con difficoltà comportamentali, ecc.); le squadre preposte all'assistenza non erano più in grado di garantire il sistema per cui gli operatori socio-educativi si occupavano individualmente di determinati adolescenti in qualità di persone di riferimento. Operatori socio-educativi responsabili della giornata dovevano, assieme ai collaboratori addetti all'assistenza, occuparsi fino a un centinaio di adolescenti.

Le minorenni non accompagnate sono nettamente in minoranza nei CFA, per cui le loro esigenze specifiche vengono spesso trascurate a causa della predominanza maschile tra i richiedenti l'asilo.

Collaboratori SEM sotto pressione
Questi sviluppi hanno messo a dura prova i collaboratori della Segreteria di Stato della migrazione (SEM) nonché dei fornitori di servizi incaricati dell'assistenza e della sicurezza.

La CNPT riconosce gli sforzi e l'elevato carico di lavoro svolto dal personale nei CFA, nonché la sfida di trovare un numero sufficiente di collaboratori qualificati che possano far fronte a questo compito impegnativo.

Convenzione del fanciullo non rispettata
Secondo la valutazione della CNPT, i team incaricati di fornire assistenza attualmente non sono più in grado di garantire un sostegno personale e continuo dei richiedenti l'asilo minorenni: secondo la valutazione della Commissione tali condizioni non sono compatibili con la Convenzione ONU sui diritti del fanciullo, poiché violano l'interesse superiore del fanciullo e il diritto dei minorenni non accompagnati al riposo e al tempo libero, al gioco e ad attività ricreative adeguate alla loro età.

La CNPT raccomanda alla SEM e ai fornitori di servizi di assistenza di attuare pienamente la Convenzione ONU sui diritti del fanciullo, di rivedere il sistema di assistenza dei richiedenti l'asilo minorenni non accompagnati e di adattarlo in modo da garantire un'assistenza professionale e continuativa a tutti i minorenni, anche in presenza di numeri elevati.

Ci vogliono più risorse
L'attuazione di questa raccomandazione richiede risorse adeguate, sottolinea la CNPT. In particolare, il Consiglio federale e il Parlamento devono garantire la disponibilità delle risorse necessarie a questo scopo.

La loro responsabilità è ancora più grande se si considera che al momento non ci sono segni che la situazione generale stia cambiando.

...ma non tutto è negativo
Altri temi trattati nel rapporto sono la prevenzione della violenza, la violenza sessualizzata, la gestione delle accuse e delle denunce di violenza, i tentativi di suicidio e gli atti autolesionistici, i problemi connessi a una dipendenza e l'adozione nei CFA di misure di sicurezza come la coercizione fisica, il trattenimento di breve durata nella sala di sicurezza e le perquisizioni corporali.

In diversi CFA la CNPT ha potuto individuare una serie di buoni esempi nell'ambito dell'assistenza dei minorenni non accompagnati, della prevenzione della violenza, della gestione dei tentativi di suicidio e degli atti autolesionistici, della preparazione dei pasti nonché della conservazione e del consumo di cibo proprio nei CFA.

COMMENTI
 

max222 10 mesi fa su tio
CNPT, pagati per far spendere soldi ai contribuenti, I così chiamati "fanciulli" che proprio così innocenti non sono... E quando si tratta di curare una bambina Svizzera da una malattia rara, la famiglia deve rivolgersi alla benevolenza dei privati o guardarla morire. Ma è possibile che chi dovrebbe avere il potere decisionale non provi neanche un pò di vergogna?

Heinz 10 mesi fa su tio
Risposta a max222
Non è colpa di un dis graziato che viene dall"africa se siamo messi a 90 gradi dalle casse malattia !!

RV50 10 mesi fa su tio
Risposta a Heinz
Heinz non é colpa di quello che viene dall'Africa !!!! ma guarda che le cure mediche e le spese di cassa malati per quelle persone é sempre a nostro carico che sia il cantone o la confederazione ....mentre per i nostri bambini disabili e bisognosi di mezzi di sopravvivenza vengono tagliati i fondi dell'AI bambini che i loro genitori pagano le tasse e la rispettiva cassa malati a proprie spese .... io sono concorde per un aiuto a questa gente ma quando é troppo é troppo e la corda tesa si può spezzare

dan007 10 mesi fa su tio
Basta centri di asilo

Balin 10 mesi fa su tio
Intanto ad un ragazzo svizzero di 19 anni problematico é stato negato l’aiuto allo studio... applausi 👏 🤡

LaLussy 10 mesi fa su tio
Risposta a Balin
Vogliamo parlare della decisione del CF della scorsa settimana, che ha deciso di tagliare fondi all'AI per i giovani? Io non ho più parole per definire questo governo!
NOTIZIE PIÙ LETTE