Cerca e trova immobili

SVIZZERALa “portavoce di Putin” svizzera che si scaglia contro l'Occidente

23.03.23 - 21:01
Dall'inizio della guerra di aggressione russa in Ucraina, Nathalie Yamb diffonde propaganda russa online
Twitter/Nathalie Yamb
Con la guerra di aggressione della Russia all'Ucraina, Nathalie Yamb è diventata portavoce della propaganda russa.
Con la guerra di aggressione della Russia all'Ucraina, Nathalie Yamb è diventata portavoce della propaganda russa.
La “portavoce di Putin” svizzera che si scaglia contro l'Occidente
Dall'inizio della guerra di aggressione russa in Ucraina, Nathalie Yamb diffonde propaganda russa online

È diventata famosa con l'hashtag contro la Francia #francedégage (“Francia, vattene”), e sta ora spopolando sui social con i suoi messaggi contro l'Occidente e a favore della Russia.

Si tratta della blogger zughese Nathalie Yamb, praticamente sconosciuta in Svizzera seppur considerata quasi una celebrità in alcuni Stati dell'Africa francofona, nel ruolo di combattente carismatica contro il colonialismo europeo e per un'Africa libera. «Per noi in Africa, Mitterrand e de Gaulle sono peggio di Hitler», ha detto in un video su Youtube intorno al 2018.

I suoi video sono cliccati migliaia di volte sui social media. Ha oltre mezzo milione di follower su Facebook e più di 250'000 su YouTube e Twitter. 

A un evento con Putin
La donna non nasconde di contare sull'aiuto russo per questo successo online. La settimana scorsa ha tra l'altro partecipato a una conferenza a Mosca denominata "Russia - Africa", dove ha parlato della fine del dominio europeo e americano in Africa. Secondo le sue stesse informazioni, si è recata nella capitale russa su invito degli organizzatori. Come riporta il "Tages-Anzeiger", Putin stesso è apparso alla fine dell'evento, tenendo un discorso di circa 20 minuti.

A causa delle sue posizioni e dichiarazioni la cittadina svizzero-camerunense è da tempo nel mirino dei governi occidentali. Le è già stato vietato di entrare in Francia e il Dipartimento di Stato americano l'ha accusata nel novembre 2022 di far parte della rete del capo del battaglione Wagner Yevgeny Prigozhin.

«Guerra Nato-Russia»
Con la guerra in Ucraina è diventata infine un portavoce della propaganda russa. Per lei, l'invasione è una «guerra Nato-Russia», scatenata dalle «ripetute aggressioni di americani ed europei contro il popolo russo e gli interessi russi».

Yamb si difende dalle accuse di diffondere la propaganda russa. A febbraio, in un'intervista ad "Afrique Média", ha definito le accuse come «un'espressione di assoluto disprezzo nei confronti degli africani», considerati incapaci di pensare con la propria testa.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE