Cerca e trova immobili

GRIGIONINon c'è neve, impianti chiusi a Splügen-Tambo

02.01.23 - 21:03
Ferma da oggi e fino a nuovo avviso la nota stazione sciistica.
Foto 20Minuten
Non c'è neve, impianti chiusi a Splügen-Tambo
Ferma da oggi e fino a nuovo avviso la nota stazione sciistica.

SPLÜGEN - Non è aria (di neve) e un'erba autunnale la fa da padrona sui tracciati di pista che in questo periodo dovrebbero regalare dei lucenti manti nevosi. E così, come riporta il quotidiano 20Minuten, da questa mattina la stazione sciistica di Splügen-Tambo è chiusa «fino a nuovo avviso», come conferma l'amministratore delegato Hacher Bernet che al giornale zurighese laconicamente si dice essere «molto frustrato» e che non ricorda «di avere mai sperimentato condizioni così negative».

La pioggia caduta quasi ininterrottamente per quindici giorni e «il Föhn che soffia ancora» hanno messo a dura prova anche l'innevamento artificiale. «Le piste sono piene d'acqua, che non gela più durante la notte - ha spiegato Bernet - così abbiamo dovuto decidere di chiudere con poco preavviso».

Funivie ferme e un centinaio di addetti (molti dei quali con contratti a ore) che attendono adesso anche di conoscere quale sarà il proprio destino professionale; i vertici della società che gestisce gli impianti sperano comunque in una meteo più favorevole nelle prossime settimane e - con un abbassamento delle temperature - attendono anche con trepidazione delle nuove perturbazioni che portino neve fresca.

Se così fosse, l'amministratore delegato si spinge ottimisticamente a paventare una possibile riapertura «per il 14 di gennaio» ma tutto dipenderà dalla colonnina di mercurio che, stando alle informazioni rese da Meteo Svizzera, non sembra potranno però fare registrare significativi abbassamenti delle temperature nel breve periodo.  

«Ripeto, in 20 anni di attività non ho mai visto condizioni così negative - ha detto Bernet - ma spero che l'innevamento delle piste sia presto possibile e che le operazioni possano riprendere. Ma fino a nuovo avviso, resteremo purtroppo chiusi».

La chiusura comporterà non pochi disagi, anche dal punto di vista economico; e per i tanti frequentatori del comprensorio sciistico che avessero già acquistato i biglietti comunque è assicurato il rimborso. «Gli importi già pagati per la scuola di sci saranno rimborsati, così come i biglietti plurigiornalieri acquistati, a eccezione dei giorni già sciati. Chi ha acquistato il biglietto online può richiedere il rimborso sul sito Skitickets@ticketcorner.ch» ha affermato l'amministratore delegato.


Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

dan007 1 anno fa su tio
Speriamo nevichi ma la stagione e andata la gente sceglierà stazioni più alte e anche più costose purtroppo in Val Gardena c’è tanta neve molto Svizzeri sono la a sciare

Jocaalje 1 anno fa su tio
😱😱 dai prossimi anni per sciare a dicembre e gennaio bisognerà andare alle ❄️ Canarie ❄️

Urca che roba 1 anno fa su tio
Risposta a Jocaalje
ahhhhhhh........
NOTIZIE PIÙ LETTE