Cerca e trova immobili

SVIZZERAAccordo raggiunto, ecco quanto guadagneranno i piloti Swiss nel 2023

26.10.22 - 23:32
I piloti della compagnia elvetica guadagneranno il 4,3% in più l'anno prossimo: le cifre
20min/Celia Nogler
I piloti che lavorano per Swiss riceveranno una compensazione per l'inflazione del 2% e una retribuzione superiore del 2,3% l'anno prossimo. I loro stipendi aumenteranno quindi del 4,3% nel 2023.
I piloti che lavorano per Swiss riceveranno una compensazione per l'inflazione del 2% e una retribuzione superiore del 2,3% l'anno prossimo. I loro stipendi aumenteranno quindi del 4,3% nel 2023.
Accordo raggiunto, ecco quanto guadagneranno i piloti Swiss nel 2023
I piloti della compagnia elvetica guadagneranno il 4,3% in più l'anno prossimo: le cifre

ZURIGO - Sono stati giorni positivi per Swiss: venerdì la compagnia aerea ha raggiunto un accordo con il personale di terra nelle trattative salariali e lunedì è riuscita anche a evitare l'acclamato sciopero dei piloti, che intendevano rifiutare il contratto collettivo di lavoro.

Come si è raggiunto quest'obiettivo? «Entrambe le parti si sono dimostrate pronte a scendere a compromessi», ha spiegato Thomas Steffen, portavoce del sindacato dei piloti Aeropers. Più nel dettaglio, il sindacato ha accettato di consentire al vettore di utilizzare i piloti in pensione come liberi professionisti. «Avremmo preferito che i giovani potessero fare carriera più velocemente», ha detto Steffen, ma era una concessione necessaria per raggiungere un accordo.

In cambio, Swiss ha accettato di inviare ai piloti il programma del loro impiego una settimana prima del solito. «Finora lo ricevevamo solo verso la fine del mese» ha spiegato Steffen, «era difficile pianificare qualsiasi cosa». La compagnia aerea ha anche promesso di non modificare l'intero programma mensile in caso di malattia.

Ecco a quanto ammontano i nuovi salari
Secondo il libro paga del 2021, i piloti guadagnano attualmente 6'378 franchi al primo anno (non è prevista la tredicesima). Il nuovo aumento è del 4,3%: due punti percentuali di compensazione dell'inflazione e un 2,3% di aumento dei salari. Bisogna considerare anche che Swiss detrae circa 1'000 franchi dai giovani piloti, poiché devono pagare da soli parte della loro formazione.

Con il nuovo contratto collettivo, un "First Officer Narrowbody" (termine che indica il co-pilota di un aereo a fusoliera stretta, detto anche "a corridoio singolo") del sesto anno di servizio guadagna ora circa 8'215 franchi, un "First Officer Widebody" (aereo a fusoliera larga, o a doppio corridoio) dal 19° anno di servizio guadagna 13'518 franchi, un "Captain Narrowbody" (con "captain" ci si riferisce al pilota principale) dal 19° anno di servizio 13'566 franchi e un "Captain Widebody" dal 19° anno di servizio oltre 16'000 franchi.

Per quanto riguarda gli orari, seppur nel libro paga siano segnate 45 ore settimanali, Thoma Steffen ricorda che la cifra non è corretta: «I piloti lavorano spesso cinque giorni di fila, dalle dieci alle 13 ore al giorno, e non è previsto un compenso per gli straordinari».

Anche il sindacato SEV-Gata, che rappresenta il personale di terra, ha raggiunto un accordo con Swiss: Circa 1'500 dipendenti riceveranno un aumento salariale medio del 3,3% a partire dal 2023. Anche i dipendenti dell'aeroporto di Zurigo e l'operatore Swissport hanno raggiunto un accordo: più quattro per cento per il 2023.

Ancora in sospeso un accordo con il personale di bordo
Ciò che è ancora in sospeso è un accordo tra Swiss e il personale di bordo. Il sindacato del settore, Kapers, chiede un salario d'ingresso di 4'000 franchi e un aumento del 5% della retribuzione. Swiss afferma di voler trovare una soluzione con Kapers entro la fine di novembre. Attualmente, il salario per i nuovi dipendenti è di 3'400 franchi.

«Il fatto che sia stato possibile raggiungere un accordo con gli altri gruppi del personale ci rende fiduciosi sul fatto che finalmente si possano apportare miglioramenti anche in cabina», ha affermato Kapers, «Swiss deve investire nuovamente nel suo personale di cabina dopo un lungo periodo di tempo».

Ciò che serve ora è un'adeguata compensazione per l'inflazione e gli aumenti salariali, «perché i salari sono ormai appena sufficienti per vivere». Kapers vorrebbe anche che Swiss semplifichi la pianificazione della vita sociale. I negoziati si svolgeranno tra la fine di ottobre e la fine di novembre.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE