Cerca e trova immobili

ARGOVIAAttacchi di panico durante il processo, l'imputato non torna più

17.10.22 - 12:17
Ha seppellito vivo l'amico. Tentò di ucciderlo già in Ticino. Non ha retto alla pressione del primo giorno di processo.
L'imputato - foto 20 Minuten
Attacchi di panico durante il processo, l'imputato non torna più
Ha seppellito vivo l'amico. Tentò di ucciderlo già in Ticino. Non ha retto alla pressione del primo giorno di processo.

Colpo di scena durante il processo che si sta tenendo a Brugg sul delitto avvenuto il 5 maggio del 2020 sul Bruggerberg. L'imputato dopo aver richiesto una breve pausa, non è più voluto tornare in aula. Il ragazzo, un argoviese di 23 anni, è accusato di assassinio per aver sfidato il suo amico Linus di 24 anni a calarsi in una grotta stretta (30 per 40 centimetri), per poi chiudere con un masso l’entrata e bloccarlo sotto terra. Linus è morto per asfissia. Urlava chiedendo aiutò, ma le sue urla non hanno desistito il 23enne dal continuare il suo progetto omicida. Il corpo di Linus è stato ritrovato da alcuni escursionisti solo un anno dopo, nell'aprile del 2020.

L'imputato questa mattina si è presentato a processo regolarmente. Appena si è seduto, alcuni parenti della vittima sono scoppiati a piangere. A causa della forte tensione, il ragazzo ha chiesto un momento di pausa. Richiesta che gli è stata concessa dal giudice. Ma quando è stato il momento di rientrare in aula, l'imputato non ha più voluto continuare il processo. Un agente di polizia incaricato di sorvegliarlo è entrato e ha riferito che il ragazzo non se la sentiva di continuare. Ha dichiarato di avere attacchi di panico, rifiutandosi di rilasciare dichiarazioni. A quel punto è stato riportato in una cella all'interno dell'edificio, e il processo è continuato senza di lui.

Il padre del ragazzo, presente in aula, ha spiegato che il figlio non sta bene, e che fino ad oggi potevano fargli visita solo per 45 minuti. Sul 23enne, reo confesso, pesa una richiesta di pena di 16 anni e quattro mesi. Inquietante il movente dell'assassinio emerso durante il dibattito: l'invidia per il fatto che l'amico avesse un lavoro ben retribuito e poteva permettersi di più rispetto a quanto poteva invece avere lui. L'invidia aveva spinto già una settimana prima il 23enne a commettere un primo tentativo di omicidio in Ticino. I due "amici" erano in vacanza nel nostro cantone e durante un'escursione sul monte Cimetta, Linus gli aveva detto che non aveva più tanta voglia di uscire con lui. A quel punto il 23enne lo ha spinto lungo un pendio. Linus è scivolato nel dirupo, ed è dovuto intervenire un elicottero della Rega per recuperarlo.

 

COMMENTI
 

cle72 1 anno fa su tio
Ultimamente non riesco a seguire la politica di Tio. Da quando un articolo su un fatto grave come questo, si può commentare? Se non sbaglio, mai successo. Anche perché di primo acchito viene di scrivere certe cose, come ho letto. Purtroppo la mente umana e le azioni che vengono commesse, nascono da situazioni di disagio o problemi che solo gli esperti potranno capire. Credo e penso che da ignorante e ignoranti in materia, si può e possiamo solo essere vicini ai genitori d entrambi i ragazzi e donalrgli tanta forza. In entrambi le famiglie ci sarà tanto dolore. Non serve buttare fuori ancora tanto odio, non serve proprio a nulla.

Aka05 1 anno fa su tio
Risposta a cle72
Assolutamente d’accordo, certi articoli si commentano da soli, non serve altro.

Sonya 1 anno fa su tio
Attacchi di panico ma che bravo attore… merita l’oscar vergognoso patetico carcere carcere

Sonya 1 anno fa su tio
Carcere a vita!!!!!

MissKirova 1 anno fa su tio
Carcere a vita.

egi47 1 anno fa su tio
Per un omicidio così brutale viene richiesta una pena di soli 16 anni? Pazzesco.

MissKirova 1 anno fa su tio
Risposta a egi47
Siamo in Svizzera,la patria della giustizia buonista/coglionista! Condizionali e pene ridicole,farcite da 1000 attenuanti.

Hardy 1 anno fa su tio
Quasi sicuramente verrà sottoposto a una cura, togliendo posto e possibilità a persone realmente bisognose e che non hanno mai fatto del male a nessuno. Esattamente come capitato con la ragazza del mancato attentato alla Manor di Lugano, oltretutto pentita di non aver ucciso. La Svizzera avrà molti pregi ma anche diversi difetti, tra cui una giustizia e una socialità mai dalla parte del più debole ma sempre e solo da quella dei furbi e di gente senza scrupoli.

italo luigi 1 anno fa su tio
Risposta a Hardy
È un fatto gravissimo, un omicidio vergognoso, ma già dopo il primo tentativo l'amico deceduto avrebbe dovuto intuire il gravissimo rischio di morte..... Ora il comportamento dell'omicida è da persona falsa e opportunista. Si spera in una condanna senza condizionamenti.

cle72 1 anno fa su tio
Risposta a Hardy
In questi casi, queste persone non vengono messe in centri, qualsiasi, ma in istituti specializzati per curare persone che possono essere un pericolo, per se stesse e per altri. Centri che in Svizzera mancano e quei pochi presenti, sono strapieni, con liste d'attesa lunghe. In attesa di poter trovare posto, questi individui rimangono nelle carceri. Non portano via di sicuro posti a persone che non hanno fatto nulla, ma bisognose di cura.

volabas56 1 anno fa su tio
Questo infame rischiera' di essere incapace di intendere e di volere . e verra' posto in qualche struttura che non sia il carcere. Marcire non all'inferno, ma in una cella con detenuti pericolosi, che lo tratteranno come loro donna.

Fragolina6005 1 anno fa su tio
Ma poverino, soffre di attacco di panico.. Ridicolo, no hai pensato al povero Linus quando lo hai rinchiuso il quella grotta ed ti urlava a squarcia gola di salvarlo, te ne 6 sbattuto totalmente Adesso devi subire di peggio Ed che ti pesi nella coscienza ciò che hai fatto Io se fossi nel giudice Ti condanerei a vita senza la possibilità di vedere tua madre, padre, fratelli, o sorelle Ed butterei la chiave 🔑 Linus no ha più la possibilità di respirare ed abbracciare chi lo ama, xche dovresti averla anche tu? Meriti solo di marcire al inferno.

Jocaalje 1 anno fa su tio
Risposta a Fragolina6005
Sicuro che ha sbagliato e pagherà. Saranno giudici, psichiatri,… un lavoro multidisciplinare d’esperti a giudicare…. Io bloccherei il tuo accesso invece….

UnoQualunque1 1 anno fa su tio
Risposta a Fragolina6005
@Fragolina6005 attenzione Signore e Signori abbiamo un nuovo giudice della domenica. Con quel nick poi gioisce di una serietà assurda

MissKirova 1 anno fa su tio
Risposta a UnoQualunque1
È più ignorante il tuo di commento,fidati!

Sarà 1 anno fa su tio
Risposta a Jocaalje
Psichiatri? Se chiedi 10 perizie non ce ne sarà una uguale all'altra, dipende da chi la chiede... Se viene rinchiuso e deve essere seguito da uno psichiatra costerà un capitale alla comunità e l'unico ad averne giovamento sarà lo psichiatra. Se verrà rinchiuso in una struttura specializzata da solo costerà come una decina di persone in casa anziani!

Fumarola4 1 anno fa su tio
mente malata.. da rinchiudere e buttare via la chiave.!
NOTIZIE PIÙ LETTE